NELLA FICTION   “L’AMICA GENIALE”  IL PULLMAN FIAT 626 DEL 1947 DELLE “AUTOLINEE CURCIO” DI POLLA

0
2196

Dal 10 febbraio è iniziata su Rai Uno la seconda serie della fiction di successo “L’Amica Geniale”, con la regia di Saverio Costanzo, tratta dal secondo libro della serie, scritto da Elena Ferrante, “Storia del nuovo cognome”. Protagoniste sono sempre le bravissime  Elena Greco, detta Lenuccia o Lenù, interpretata dalla diciassettenne napoletana  Margherita Mazzucco,  e   Raffaella Cerullo, da tutti detta Lina, Lila solo per Elena,  interpretata dalla sedicenne napoletana Gaia Girace.  Nella prima serie Elena Greco si era recata a Ischia per trascorrere un periodo di meritato riposo dopo essere stata promossa con tutti nove al secondo anno del ginnasio. Quando scende dal vaporetto, partito da Napoli, prende una corriera per raggiungere Barano dove sarà ospite della signora Nella Incardo, che affitta le stanze della sua casa ai villeggianti, cugina della maestra Oliviero che segue con affetto il percorso di studio della sua migliore allieva. Quella corriera, che vedremo anche nella nuova serie, è un pullman d’epoca delle “Autolinee Curcio” di Polla, un FIAT 626 del 1947 perfettamente funzionante.

“E’ custodito nel nostro deposito di Polla, dove abbiamo anche un altro pullman del 1952  ed altri  pullman  e auto di varie epoche che usiamo solo per  queste occasioni” –  ha spiegato il dottor Rocco Curcio,  rappresentante  legale della ditta “Autolinee Curcio Srl” dei fratelli Curcio di Polla. “Questo pullman può ospitare trenta passeggeri, ed  è stato utilizzato per molti anni sulla linea Polla – Teggiano – Sala Consilina. E’ stato scelto dai produttori della serie tra i pochi presenti in Italia.   Lo stesso pullman è stato scelto anche per girare, in Sicilia, la serie televisiva di Canale 5 “L’onore e il rispetto “ con Gabriel Garko. E’ un nostro gioiellino a cui teniamo molto: lo facciamo guidare solo ad un nostro dipendente di fiducia e lo  portiamo sul set, partendo  da Polla,  a bordo di un carrellone”.

Aniello Palumbo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here