XIII CONGRESSO REGIONALE DEL MOVIMENTO CRISTIANO LAVORATORI A SALERNO:ELETTO VICE PRESIDENTE IL SALERNITANO ERSILIO STAGLIOLI

0
1217

 “ Nel 2017 sono state 2.787.003 le persone che hanno cessato il loro rapporto di lavoro o lo hanno sospeso momentaneamente e che hanno beneficiato delle Prestazioni Sociali di sostegno al reddito dell’INPS . C’è stato un aumento rispetto al 2016 del 20,1% (467.190) unità. Il 14,3% di queste prestazioni sono state erogate nella nostra regione. L’età media di coloro che hanno cessato il rapporto di lavoro ed usufruito di indennità di mobilità si attesta a circa 53 anni per le donne e 55 per gli uomini”. Sono i preoccupanti dati presentati dall’ingegner Giuseppe Greco, Direttore Regionale Inps Campania, durante il XIII Congresso Regionale del Movimento Cristiano Lavoratori, intitolato “Forti della nostra identità, attraverso il lavoro, costruttori di speranza in Italia e in Europa” che si è tenuto, sabato mattina, nella sala del Museo Diocesano di Salerno. Nel corso del Congresso, presieduto dal Segretario Generale MCL, Antonio Inchingoli, sono stati eletti i nuovi componenti dell’esecutivo regionale MCL: Presidente, Arturo Rainone; Vice presidente, l’ingegnere salernitano Ersilio Staglioli; Segretario, Carla Manzo; Amministratore, Vincenzo Monte ; Consiglieri: Laura Marmai, Enrico Campagna, Massimiliano Nave. Probiviri: Domenico Costanzo, Adriano Palmieri, Maria Ruggiero. Collegio dei Sindaci: Salvatore Maimone, Giuseppe Esposito e Raffaele Stromillo.

La Presidente Provinciale MCL, l’avvocato Maria Rosaria Pilla, dopo aver annunciato ufficialmente le sue dimissioni da Presidente Regionale MCL Campania, nella sua relazione ha parlato di emigrazione studentesca e di precarietà del lavoro:” Dobbiamo regolare i nuovi contratti di lavoro, manca una riforma strutturale, bisogna incentivare chi crea lavoro, non abbiamo bisogno di assistenzialismo”. Il professor Giuseppe Acocella, Ordinario di Teoria Generale del Diritto all’Università Federico II di Napoli, ha spiegato che il lavoro sta assumendo una riduzione di significato:” Stiamo andando verso una società in cui non conta tanto l’identità che ti dà il lavoro, ma conta l’essere umano come consumatore: ciò che conta è quello che consumi, non quello che produci”. Il professor Acocella ha affrontato anche il tema del Mezzogiorno: ” Il Mezzogiorno, che ormai non è in nessuna agenda politica, diventa un’area marginalizzata e per i giovani una condanna all’’isolamento, tanto è vero che stiamo assistendo a una fuga dei giovani con un trasferimento di risorse al Nord ”. Sono intervenuti: il Direttore dell’Ufficio Problemi Sociali e del Lavoro dell’Arcidiocesi salernitana Antonio Memoli; il Presidente del Consiglio Comunale Alessandro Ferrara; il Segretario Generale CISL Campania Doriana Buonavita; il giornalista Edoardo Scotti; il Consigliere Regionale Franco Picarone che ha ricordato le tante iniziative intraprese dalla Regione nel campo del lavoro:” Stiamo cercando di creare 10.000 posti di lavoro nella Pubblica Amministrazione rifacendo le piante organiche dei Comuni che aderiscono all’iniziativa: si tratta di assumere figure professionali che con il blocco del turn over sono andate via. In primavera partirà il bando per accedere al corso – concorso. Siamo impegnati su più fronti compreso quello della Sanità che deve sbloccare ben quattromila assunzioni”; l’Assessore all’Urbanistica Mimmo De Maio ha auspicato una maggiore apertura verso l’Europa:” Dobbiamo guardare oltre i nostri confini perché all’interno di questa prospettiva possiamo trovare la soluzione delle nostre problematiche”; l’Onorevole Alfonso Andria, ha ricordato che oggi non ci sono politiche adeguate per il lavoro:” C’è necessità di colmare il divario che permane tra Nord e Sud del Paese: il Sud rischia di rimanere in una condizione di ulteriore marginalizzazione. Dal territorio, dal mondo associativo dalle realtà che ruotano intorno alla chiesa e al mondo cattolico dovrebbe nascere una risposta”; l’Onorevole Tino Iannuzzi, ha sottolineato la drammaticità che sta vivendo il nostro Paese riguardo alla “questione lavoro”:” Questione che esige uno sforzo a tutti i livelli delle istituzioni per creare condizioni d’impiego”; l’Onorevole Guido Milanese ha ricordato i valori a cui ognuno dovrebbe ispirarsi:” Lavoro, speranza, identità e pariteticità che è prodromico a tutti gli altri valori”. A impreziosire il congresso sono state le musiciste del Liceo Musicale Alfano I, dell’Ensemble Trotulae, dirette dal professor Guido Pagliano, e il Maestro Armando Elia che ha cantato l’Inno di Mameli.

Aniello Palumbo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here