UNA TOMBOLATA DI BENEFICENZA PER UNA FAMIGLIA DI PROFUGHI SIRIANI IN RICORDO DEL COMANDANTE MIMMO AVAGLIANO DELL’ASSOCIAZIONE DIVERTIVENTO

0
934

Una tombolata di beneficenza con tanti premi in palio è stata organizzata al “Sunrise Resort” di Via Spineta, sulla Litoranea di Battipaglia, dalle associazioni: “DivertiVento”, presieduta da Nello Tornitore; “Fondazione della Comunità Salernitana”, presieduta da Antonia Autuori; ”Ondalunga Kayak Salerno”, presieduta da Pietro Sorangelo, e ” Lega Navale Sorrento”, presieduta da Guido Gargiulo, per raccogliere fondi a favore di una famiglia di profughi siriani accolti da Don Alessandro Gallotti e dai Frati Minori del “Convento di San Lorenzo”, in Via De Renzi, nell’ambito dell’iniziativa: ” Corridoi Umanitari” promossa da un gruppo di cittadini e da alcune associazioni di Salerno e Cava Dè Tirreni, come ha spiegato la dottoressa Antonia Autuori: ” La “Fondazione della Comunità Salernitana”, l’Associazione “Eugenio Rossetto Onlus”, di Cava Dè Tirreni; l’Associazione “Pietre Vive” di Cava Dè Tirreni; L’Associazione “Rete Radiè Resh”, Gruppo di Salerno; l’Ufficio Migrantes dell’Arcidiocesi di Salerno – Campagna – Acerno e la Provincia Salernitana – Lucana dell’Immacolata Concezione dei Frati Minori, con l’Associazione Colomba e la “Comunità di Sant’Egidio”, stanno promuovendo un progetto di ospitalità di una famiglia di profughi siriani, originari di Homs, composta da sette persone: 2 giovani coniugi e 5 bambini, di cui due gemelli, che dal 2 dicembre del 2016, stanno ricevendo il sostegno da parte di tutti coloro che , di fronte alla tragedia umanitaria dei profughi causata dalle guerre, stanno cercando di costruire alternative di pace praticabili”. La famiglia di siriani è arrivata in Italia con un aereo, con un visto umanitario, evitando i viaggi con i barconi nel Mediterraneo che hanno già provocato un numero altissimo di morti, tra cui molti bambini, e con la possibilità di presentare successivamente domanda di asilo. “I Corridoi Umanitari hanno consentito, da febbraio a oggi, l’arrivo in Italia di circa 540 profughi siriani, con viaggi sicuri, realizzati senza un soldo di spesa pubblica” – ha spiegato la dottoressa Autuori – “Il progetto è totalmente autofinanziato dalle organizzazioni che lo hanno promosso e dai soggetti locali candidatisi ad ospitare dei nuclei familiari, per la durata di 18 mesi, e ad accompagnarli nel processo di acclimatamento, preludio alla integrazione. Attualmente i bambini più piccoli frequentano l’asilo mentre quelli un po’ più grandicelli vanno a scuola. Il loro papà sta cominciando a lavorare come manovale in una impresa edile”.

Durante la serata, il Presidente dell’Associazione Divertivento, Nello Tornitore, ha ricordato commosso il “Comandante” Mimmo Avagliano, socio del sodalizio, scomparso il 12 settembre dello scorso anno, e le tante iniziative portate avanti dall’Associazione “Divertivento”, fondata nel 2005, che promuove attività ricreative e sportive dilettantistiche nei settori della vela e della nautica: “Anche quest’anno abbiamo organizzato la regata: “Un Mare di Solidarietà”, in collaborazione con l’Ail di Gioacchino Tulimieri e con tutti i circoli nautici salernitani, che prevede una giornata in barca a vela dedicata ai bambini guariti da patologie ematologiche; la manifestazione “Percepiamo il Vento” con la Fondazione Sinapsi, presieduta dal dottor Attilio Sofia, dedicata ai bambini ipovedenti”. Il Presidente Tornitore ha ricordato anche i progetti avviati con le scuole:” Stiamo promuovendo la cultura del mare organizzando dei corsi di navigazione gratuiti in alcuni istituti scolastici: quest’anno abbiamo coinvolto i ragazzi del Liceo Genoino di Cava Dè Tirreni”, e i tanti incontri di diffusione della cultura del mare tenutisi nella sede dell’Associazione in Via Pellegrino a Vietri Sul Mare. Nel 2018 il Presidente Tornitore, oltre ai corsi di “Vela d’Altura”; di preparazione alla navigazione, con esercitazioni pratiche, organizzerà anche dei corsi per formare i soci: ” Creeremo degli istruttori per avviare una scuola del mare dedicata ai ragazzi di Vietri e non solo”. Il Vicepresidente della “Lega Navale Sorrento”, Giuseppe Ercolano, ha ricordato che da anni, insieme alle associazioni DiverTivento e Ondalunga, organizza il “Raduno delle Due Costiere”: ” Anche nel 2018, a fine giugno, per il quarto anno, organizzeremo questo raduno che vede impegnati i soci di vari circoli nautici che con i kayak e con le barche a vela, partendo da Vietri arrivano a Sorrento”. Ci vogliono più giorni e quindi portiamo con noi delle tende per fermarci sulle spiagge durante la notte” ha raccontato il presidente di “Ondalunga Kayak Salerno “, Pietro Sorangelo, che ha anche spiegato che in kayak si ha una visione della costa unica e che si può andare in kayak a tutte le età: ” Uno dei nostri soci ha ottantadue anni. Siamo tutti fratelli di mare”. La divertente serata di amicizia e solidarietà è terminata con il karaoke organizzato dal socio Ciro Manzi con i “cantanti ufficiali” dell’’Associazione Divertivento: Oscar Fini e Alfonso Flauto.

Aniello Palumbo

 

LASCIA UN COMMENTO