LO SPORTELLO MOBILE DELL’INPS AL GIFFONI FILM FESTIVAL

0
589

“Vivi il presente. Guarda al futuro!” E’ il motto dell’Inps che è vicino alla gente, soprattutto ai giovani e in particolare ai giovani del Giffoni Film Festival. Da venerdì pomeriggio, infatti, negli ampi spazi della Multimedia Valley di Giffoni Valle Piana, è presente una delle strutture mobili dell’Inps, di dieci metri per sette, dotata di quattro postazioni dove i dipendenti Inps,  provenienti dalle otto strutture Inps del territorio provinciale, si alternano per accogliere i tanti giovani che fanno parte delle giurie: Generator +18 (18 anni in su), quelli selezionati per le Masterclass Classic, Talk, Radio, Music e Green, ma anche i genitori che accompagnano i tanti bambini che fanno parte delle giurie Elements, che vanno dai tre anni ai 12 anni; i rappresentanti delle aziende presenti con i loro stand al Giffoni Film Festival e le tante persone che seguono in questi giorni e fino a sabato quello che è al mondo il più bel festival del cinema dedicato ai ragazzi, sicuramente “il più necessario” come scrisse il regista François Truffaut nel 1982. I gentili dipendenti dell’Inps rilasciano servizio di consulenza per orientare i giovani nel mondo del lavoro e far comprendere le regole della previdenza e del welfare; rilasciano anche il Pin per accedere ai servizi che interessano, sia sul sito dell’Inps che su altre piattaforme come quella dell’Agenzia delle Entrate e, per le persone che hanno già un lavoro e sperano di poter andare quanto prima in pensione, anche l’estratto conto previdenziale con l’elenco di tutti i periodi contributivi maturati utili per verificare se sono stati raggiunti i requisiti per poter avere la pensione. “Non potevamo mancare al Giffoni Film Festival che è un evento di portata nazionale ed internazionale” – ha spiegato il dottor Ciro Toma, Direttore Provinciale dell’Inps di Salerno – “Abbiamo pensato di non perdere l’occasione di partecipare a questa importante manifestazione e, grazie alla disponibilità del Direttore Claudio Gubitosi, abbiamo la possibilità di sensibilizzare i giovani alla cultura previdenziale e offrire loro un vero e proprio servizio che è esteso anche  alle loro famiglie. Molte persone durante la settimana non hanno la possibilità e il tempo di recarsi presso i nostri uffici e in questa occasione, dopo aver accompagnato i loro figli a seguire gli interessanti eventi del GFF, hanno la possibilità di richiedere con calma informazioni ai nostri colleghi. Stiamo ricevendo la visita di circa cento persone al giorno e tenuto conto che chiudiamo gli sportelli alle 18,00 possiamo dire che stiamo avendo un bel successo”. Il dottor Ciro Toma, ha ricordato che l’Inps ha compiuto 120 anni di attività: ” E’ il principale ente previdenziale italiano, uno dei più grandi in Europa” e che i dipendenti Inps danno informazioni anche per quanto concerne le prestazioni a sostegno del reddito; su come riscattare la laurea, sia per tutto il periodo corrispondente il corso di laurea o solo per una parte di esso e su come integrare la pensione con una rendita aggiuntiva prevista dalla previdenza complementare.   ” I giovani vengono informati anche della presenza dell’Inps sui social: siamo su Facebook, con il profilo Inps giovani, e su Twitter @ Inps.it. Ai ragazzi che hanno 18 anni stiamo dando il Pin dell’Inps che consente di accedere ad una miriade di servizi disponibili sul nostro sito”. (FOTO DI CRISTIAN MANIERI).

Aniello Palumbo.

 

LASCIA UN COMMENTO