L’INGEGNER FABRIZIO MAROTTA CONFERMATO PRESIDENTE DELLA LEGA NAVALE PER IL TRIENNIO 2017- 2020

0
2601

“Nulla è impossibile!” E’ il motto dell’ingegner Fabrizio Marotta che è stato riconfermato, per il triennio 2017 – 2020, Presidente della Lega Navale di Salerno. Il Presidente Marotta è un ingegnere meccanico che si è avvicinato per caso al mondo della vela, all’età di otto anni:” Andai un giorno, con mia madre, Mariateresa e mio padre Catello, ad iscrivermi ai corsi di nuoto organizzati alla Piscina Comunale di Torrione che però era chiusa. Tornando vedemmo lo striscione, in Piazza della Concordia, che pubblicizzava la “Scuola di Vela” organizzata dalla Lega Navale. Entrai nella sede della Lega e da allora non sono andato più via. Il mio primo istruttore è stato il nostro socio Egon Vigna, attuale allenatore della squadra nazionale olimpica di Laser. Successivamente a formarmi come velista è stato Roberto Martana, figlio di Bruno, il ferroviere famoso a Salerno per aver costruito, in dieci anni, con l’aiuto dei suoi figli e di qualche amico, nel piazzale della Lega Navale, una barca da 15 metri: “Principessa”, che fu inaugurata dall’allora Sindaco Vincenzo De Luca”. Il quarantunenne presidente Marotta ha iniziato a gareggiare da piccolo nella classe Optimist, poi è entrato a far parte, all’età di 15 anni, della squadra nazionale di vela partecipando alle regate nazionali ed europee riservate ai Laser:” Ho gareggiato anche in Norvegia e in Danimarca e a due campionati europei nelle regate riservate ai catamarani. Come skipper anche ai campionati riservati a barche di altura ”. Marotta, a sedici anni, è diventato anche istruttore di vela: “ Uno dei più giovani in Italia. Con il dottor Claudio Rumiano, Direttore Sanitario della Lega, organizzammo, primi in Italia, una scuola di vela dedicata ai ragazzi diversamente abili dell’AIAS di Filomena Gambardella, che parteciparono anche alla prima edizione della manifestazione “La Vela è per Tutti”, con l’allora Presidente Alberto D’Anna, e successivamente ai Campionati Nazionali, Europei e dell’Accademia Navale di Livorno sulle imbarcazioni 2.4 con equipaggi composti da ragazzi normodotati e diversamente abili. Uno dei nostri allievi, Domenico Capacchione, ha vinto numerose competizioni”.

Marotta ama suonare il pianoforte:” Per otto anni ho studiato piano al “Conservatorio Martucci” di Salerno, partecipando anche a tre edizioni del Festival Internazionale di Ravello ” e correre:” Sono un maratoneta. Ho corso quattro maratone tra cui quella di New York, che ho percorso in meno di tre ore, e quella di Roma dove sono arrivato 137°. Con la “Salerno Running Club”, presieduta da Stefania Pontrandolfi, partecipo alla “Strasalerno”. Quest’anno sono arrivato ottavo. Sono anche campione regionale di categoria ”.

Marotta ama la natura, la libertà:” Su una barca a vela provi delle sensazioni uniche. Ti senti libero anche se devi assumerti delle responsabilità, devi prendere rapidamente delle decisioni”. La barca a vela di Marotta si Chiama “Rafilù”:” E’ una barca a vela di 12 metri, svedese, stretta e lunga. Mi sono innamorato di questa barca già da bambino: quando uscivo dal pontile per allenarmi, la guardavo da lontano, con la speranza che un giorno avrei potuto comprala. E’ stata poi ferma a terra per nove anni. Il proprietario, che poi ho conosciuto, non volendola vendere me l’ha affidata e da dieci anni, con l’aiuto di mia moglie Sinisia e i miei figli Andrea e Roberta, la curo come se fosse mia”. Sono 140 i posti barca assegnati alla Lega Navale all’interno del Porto Masuccio Salernitano:” I costi per tenere una barca a mare da noi sono bassi perché la nostra ottica è quella di diffondere la cultura marinara e l’amore per il mare nella popolazione, soprattutto nei giovani”. Il Presidente Marotta crede fermamente nelle potenzialità della Lega Navale:” Da quando sono stato eletto nel 2014 il numero dei soci è aumentato da 280 a 494. L’età media dei soci era di 67 anni, adesso è di 53 anni. Avevamo soltanto 9 donne socie, adesso sono 45. Avevamo solo 18 tesserati alla Federazione Italiana Vela, adesso sono 373. Abbiamo aperto gli spazi della Lega navale al territorio: abbiamo organizzato attività culturali: presentazioni di libri, concerti di musica classica e leggera, mostre di quadri, come quella del Maestro Giuseppe Carabetta che è ancora visitabile.

Tante le attività sportive organizzate, anche non agonistiche; abbiamo stipulato degli accordi con l’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Salerno e con la Cooperativa “Fili d’Erba” che hanno consentito ai ragazzi delle case famiglia di seguire gratuitamente le scuole di vela. Uno di loro, Mario Sergio Savastano, è diventato un piccolo campione”. Alla Lega si possono seguire anche i corsi per conseguire la patente nautica:” Noi insegniamo ad andare per mare: abilitiamo una persona a comandare un’imbarcazione che potrebbe fare anche una traversata oceanica”. Diversi i progetti avviati con le scuole:” Abbiamo tenuto numerosi corsi di vela ai docenti e ai ragazzi dell’Istituto Nautico, diretto dalla professoressa Daniela Novi ,che hanno partecipato anche ad importanti regate. Con i ragazzi dell’ultimo anno dell’Istituto Alfano I, diretto dalla professoressa Elisabetta Barone, abbiamo organizzato dei corsi di pianoforte gratuiti per i ragazzi delle case famiglia”. Il Presidente Marotta ha anche annunciato che il 5 gennaio presso la sede della Lega Navale, alle ore 20,00 l’attore comico salernitano, Ciro Girardi, presenterà la “Tombola Scostumata”: ”Il ricavato della serata sarà devoluto all’associazione SOSolidarietà” e che, a fine settembre, in occasione della decima edizione de “La Vela è per Tutti”, saranno coinvolti nella manifestazione tutti i circoli nautici di Salerno e non solo:” Avremo a mare più di 500 barche a vela”. Sarà organizzata anche una importante regata dedicata ai ragazzi:” Abbiamo avanzato la nostra candidatura per organizzare ad aprile la regata internazionale “ Trofeo Optisud”. In occasione della riconferma del Presidente Marotta è stato rinnovato anche il Consiglio Direttivo:” Vicepresidente, Giuseppe Gallo; Segretario, Giuseppe Perna; Tesoriere Alessandro Masi; Consigliere agli Sport, Antonello Stanzione. Altri consiglieri con deleghe sono: Lucio Balsamo, Antonio Simeone, Stefano Campanella, Francesco Bavosa, Serena Carluccio e Mariella Notari”.

Aniello Palumbo

LASCIA UN COMMENTO