LE DONNE ECCELLENTI SALERNITANE PREMIATE ALLA XV EDIZIONE DEL” PREMIO INTERNAZIONALE PRINCIPESSA SICHELGAITA”

0
1896
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

Le donne salernitane sono straordinarie, hanno talento, ciò è dimostrato dai tanti premi che hanno ricevuto da quando, nel 2003, è nato il “Premio Internazionale Sichelgaita”, ideato e curato dalla dottoressa Emma Ferrante, Past President del “Lions Club Salerno Principessa Sichelgaita”, che è ormai diventato uno degli appuntamenti più importanti e atteso dai cittadini salernitani. Anche quest’anno, in occasione della XV edizione del Premio, che gode dell’Alto Patrocinio della Camera dei Deputati, del Senato, della Presidenza della Repubblica e dell’Unione Europea,  nella storica Corte delle Armi del Castello Arechi, sono state premiate tre donne eccellenti: Francesca Polverino, Caterina Vernieri, e l’artista internazionale di origine cavese, Marinella Senatore, che a causa di un imprevisto non è riuscita a raggiungere Salerno. Dopo l’introduzione della cerimoniera Annamaria Lurgi, che ha letto gli scopi del Lionismo, la dottoressa Emma Ferrante, che ha condotto la serata in modo brillante e divertente, ha ricordato che: ” Il “Premio Sichelgaita” viene assegnato alle donne eccellenti del nostro territorio che si sono distinte per il loro talento ed il loro impegno nelle loro categorie lavorative a livello nazionale e internazionale” e sottolineato il grande impegno profuso da tutte le componenti del comitato organizzatore da lei presieduto: Elisa Di Peso, Giuliana Contarini, Dora Cuccurullo, Maria Catino, Annamaria Lurgi, Rita Mazza. Menzione speciale dedicata alla pittura è stata consegnata dal Presidente della Provincia di Salerno, l’ingegner Michele Strianese, alla pittrice salernitana Olga Marciano, che ha esposto alcune sue suggestive opere dipinte a olio su tela con lo stile figurativo – iperrealistico. Menzione speciale, con la medaglia dell’Unione Europea, consegnata dall’Onorevole Generoso Andria, per la professoressa Maria Immacolata Sessa, già Ordinario di Informatica presso l’Università di Salerno, per il suo studio sul verde pubblico della città di Salerno che l’hanno portata a pubblicare due libri sul patrimonio arboreo della città.

Premiata con la medaglia d’oro del Presidente della Repubblica, consegnata dalla dottoressa Rossella Paliotto, la trentaseienne professoressa Francesca Polverino , specializzata in malattie respiratorie, che sta studiando i danni provocati dal fumo di sigaretta:” In particolare il motivo per cui alcuni fumatori sviluppano l’enfisema polmonare ed altri no: . ci sono delle risposte individuali immunitarie che predispongono a sviluppare danni al fumo di sigaretta” ha spiegato la dottoressa Polverino che laureatasi in medicina all’Università di Napoli è attualmente Professore Associato all’Università di Harvard. E’ uno dei massimi esperti mondiali nella ricerca sull’enfisema polmonare: ” Mi hanno anche chiamata all’Università dell’Arizona per aprire un centro di ricerca sulle malattie dell’apparato respiratorio dovute al fumo di sigaretta” ha spiegato la dottoressa Polverino la cui ricerca ha ricevuto fondi per due milioni e mezzo di dollari.

Ad essere premiata con la Medaglia del Presidente della Camera dei Deputati, consegnata dall’Onorevole Guido Milanese, è stata la trentenne professoressa salernitana, Caterina Vernieri, che ha spiegato gli obiettivi della sua ricerca iniziata alla Normale di Pisa dove si è laureata:” Dopo il dottorato di ricerca a Pisa ho continuato la mia ricerca sulle collisioni tra protoni a Chicago e poi al Cern di Ginevra. Adesso vivo a Stanford dove sono a capo di un team che si occupa di un esperimento legato allo studio del bosone di Higgs”. Il Sindaco Vincenzo Napoli ha ricordato che i ricercatori italiani sono tra i migliori del mondo:” Purtroppo a volte sono costretti ad andare fuori a studiare e lavorare : fortunatamente c’è anche una controtendenza: a Salerno, alla “Fondazione Ebris”, abbiamo un italiano, il professor Alessio Fasano che si è trasferito dall’Università di Baltimora per dirigere il laboratorio di genetica”. Il secondo Vice Governatore Distrettuale Lions, l’avvocato Francesco Accarino, ha portato i saluti del Governatore del Distretto Lions 108 YA, Paolo Gattola.

Madrina della manifestazione è stata la dottoressa salernitana Rossella Paliotto, prima donna a essere eletta, dopo 500 anni, Presidente della “Fondazione del Banco di Napoli”: ” Le donne, spesso, per emergere devono sfondare un tetto di cristallo “ ha spiegato la dottoressa Paliotto, che ha ricevuto la medaglia della “Principessa Sichelgaita” e il guidoncino del “Club Principessa Sichelgaita”, dalla Presidente del Club, Elisa Di Peso. Durante la serata è stata consegnata, dal Presidente della Camera di Commercio, l’ingegner Andrea Prete, una “Targa alla Memoria” di una famosa e bellissima pittrice salernitana degli anni ’60, Camilla (detta Milla) Pasca di Magliano. Commossa ha ritirato la targa la figlia, Angela Riccio De Braud. Emozionanti i momenti musicali che hanno impreziosito la serata: La violinista Paola D’Ambrosio ha eseguito la struggente “Hallelujah” di Cohen; Cristina Mazzaccaro ha cantato il famoso brano di Luigi Tenco “Vedrai vedrai”, accompagnata alla chitarra dal Maestro Pierpaolo Molinari; il duo “Claudio De Bartolomeis e Diana Ronca ”, specializzati nella posteggia,  ha eseguito “A città e Pulecenella” scendendo tra il pubblico che ha cantato con loro; il tenore Paolo Gloriante, accompagnato al piano dalla Maestra Valentina Bruno, ha cantato la famosa “Granada”; il cantante e chitarrista Mino Remoli ha cantato “Pianefforte ‘e notte” di Salvatore Di Giacomo. Tutti gli artisti sono stati premiati dalle autorità presenti: il dottor Erminio Rinaldi, il dottor Enzo Todaro, il Comandante del Reggimento Guide di Salerno, Giacomo Giannattasio; il dottor Salvo Iavarone; la Presidente di Club Zona 13 Grazia Cioffi Sica; il Giudice Pasquale Andria. Alla fine della serata tutte le socie del “Club Lions Principessa Sichelgaita” e la Presidente Elisa Di Peso, che ha sottolineato il grande impegno profuso dalla dottoressa Emma Ferrante, “E’ l’orgoglio del nostro Club”,   hanno consegnato alla stessa una targa di ringraziamento. La dottoressa Ferrante ha poi invitato tutti gli ospiti al ricco buffet organizzato dal responsabile della società di gestione “ Castello Arechi”, Marco De Simone.

Aniello Palumbo

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO