LA MOSTRA DEL MAESTRO GIUSEPPE CARABETTA NELLA SEDE DELLA “NUOVA SCUOLA MEDICA SALERNITANA”

0
635

E’ stata inaugurata sabato sera nella nuova sede dell’associazione “Nuova Scuola Medica Salernitana – Università Popolare UNIPOSMS”, presieduta dal dottor Pio Vicinanza, la mostra del Maestro Giuseppe Carabetta, uno dei più simpatici e bravi pittori salernitani, che in occasione della sua personale intitolata “Meditazioni Artistiche”, visitabile fino al 4 febbraio, ha anche organizzato una serie di incontri con poeti, scrittori e artisti salernitani che si avvicenderanno nella grande sala di Via Francesco Verrengia, alla quale si accede dall’ingresso laterale dell’Istituto Santa Caterina – Amendola di Via Lazzarelli, diretto dalla professoressa Anna Rita Carrafiello. Il 30 gennaio il poeta Guido Rella presenterà le sue liriche raccolte nella silloge “Senza Attese. Senza Pretese. Senza Gelosia”; Il primo giorno di febbraio lo scultore Maurizio Gallo presenterà le sue opere realizzate in rame dedicate all’Arte Egizia; il 2 febbraio l’architetto Felice De Martino, presenterà un suo romanzo storico: ”  La Buona Sorte”, un noir dedicato alla Scuola Medica Salernitana, mentre il 3 febbraio lo scrittore e conduttore televisivo Enzo Landolfi parlerà di medicina, arte e cultura.Durante la serata inaugurale della mostra il Preside ad Cathedra della “Nuova Scuola Medica Salernitana”, il professor Carlo Montinaro, Presidente dell’Almo Collegio, di cui fa parte anche il dottor Carabetta,  dopo aver ringraziato la Dirigente Scolastica dell’Istituto Santa Caterina – Amendola, la professoressa Anna Rita Carrafiello, per aver consentito di utilizzare come sede dell’associazione una sala dell’Istituto, ha ricordato le tante iniziative intraprese dall’associazione per far conoscere e apprezzare l’importanza che la Scuola Medica Salernitana ha avuto nello sviluppo della medicina moderna. “In questa sede organizzeremo incontri di cultura, di arte, di musica: affronteremo anche tematiche legate alla medicina e alla sana alimentazione con gli studenti delle scuole salernitane”. La Preside Anna Rita Carrafiello ha ricordato le tante iniziative organizzate all’interno dell’Istituto e che la Provincia di Salerno ha immediatamente approvato la delibera per concedere la sede all’associazione “Nuova Scuola Medica Salernitana”. Tante le tele esposte dal Maestro Giuseppe Carabetta: “La Torretta di Cetara”; “Villa Cimbrone”; il “Lungomare di Salerno”; il panorama di Atrani; la “Casa del Pescatore”, sulla Costiera Amalfitana; una terrazza amalfitana; la bellissima scalea del Giardino della Minerva e tanti altri dipinti in acrilico con i colori solari, luminosi, come l’azzurro intenso del cielo della Costiera Amalfitana e Cilentana che trasmettono serenità, felicità, gioia.

In tanti hanno apprezzato i quadri del Maestro Carabetta che aiutano a sognare: vi erano i Magister dell’Almo Collegio della “Nuova Scuola Medica Salernitana, i dottori: Carmine Carrafiello, Carlo Morelli e Giuseppe Palma; il Vicesindaco Eva Avossa; il Consigliere Comunale Massimiliano Natella; l’Assessore alle Attività Produttive del Comune di Cava Dè Tirreni, Barbara Mauro; il critico d’arte Teresa D’Alessandro; la Presidente della Società Dante Alighieri di Salerno, la professoressa Pina Basile, la Presidente della società “Sodalitas”, la professoressa Virginia Di Filippo Caiazza; le pittrici Teresa Corrente, Alida De Silva, Milena Gallo, e Maria Scotti, lo scultore Maurizio Gallo, lo scrittore Felice De Martino e il giornalista Enzo Landolfi, (Foto di Domenico Carabetta).

Aniello Palumbo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO