Italo, con la fase 2 arriva fino in Cilento.

0
786

Italo è pronto a ripartire, per superare la crisi coronavirus e collegaredi nuovo l’Italia. Previsto da domani un incremento dei viaggi giornalieri, nel rispetto di tutte le misure di sicurezza. Primo fra tutti il distanziamento fra i viaggiatori, con i sedili non utilizzabili contrassegnati e non prenotabili in fase di acquisto per rispettare la nuova disposizione dei posti a scacchiera a garanzia della distanza di sicurezza.

Dato il delicato momento, attuate poi altre misure quali i regolari interventi di sanificazione e pulizia a bordo treno, l’installazione di dispenser di gel disinfettante in carrozza, la disponibilità di kit di sicurezza per chi ne fosse sprovvisto e la controlleria biglietti nel rispetto delle giuste distanze.

A partire da giovedì 21 maggio, in aggiunta ai 2 servizi attuali tra Roma e Venezia, saranno reintrodotte 6 nuove partenze sulla dorsale Torino-Milano-Roma-Napoli. Questi servizi sono studiati per coprire tutto l’arco della giornata, dando la possibilità ai viaggiatori di partire da stazioni quali Milano Centrale alle ore 06:40, 10:40 e 15:40 con arrivo a Roma Termini rispettivamente alle ore 10:19, 14:19 e 19:19 e da Roma Termini verso Milano Centrale alle ore 08:40, 15:40 e 17:40 con arrivo alle ore 12:20, 19:20 e 21:20

Iservizi saranno raddoppiati entro l’ingresso dell’orario estivo e continueranno gradualmente ad aumentare per tutta l’estate.

Da oggi inoltre riaperte le biglietterie Italo, nel rispetto di tutte le norme di sicurezza, nelle stazioni di Torino Porta Susa, Torino Porta Nuova,Milano Centrale, Roma Termini e Napoli Centrale, per garantire come sempre assistenza e supporto ai viaggiatori in fase di acquisto e non solo.

Dal 14 giugno poi, con l’entrata in vigore dell’orario estivo, Italo introdurrà nuove città nel proprio network. In previsione di una stagione dedicata al turismo interno, la società approderà con 4 servizi al giorno in Cilento ed in Calabria.

Si potrà arrivare fino a Reggio Calabria senza cambi, garantendo collegamenti diretti da Torino, Milano, Reggio Emilia, Bologna, Firenze, Roma, Napoli e Salerno.

Ci saranno fermate intermedie che consentiranno di raggiungere le meraviglie del Cilento quali Agropoli/Castellabate, Vallo della Lucania e Sapri, proseguendo poi verso la Calabria, servendo così Paola, Lamezia Terme, Rosarno e Villa San Giovanni, terminando la corsa a Reggio Calabria. In questo modo i viaggiatori avranno anche la possibilità di raggiungere gli arcipelaghi siciliani direttamente da Reggio Calabria e Villa San Giovanni, oltre che godere delle bellezze calabresi.

I biglietti per queste nuove destinazionisono da oggi in vendita: saranno 2 le partenze da Torino verso Reggio Calabria (5:23 e 13:19) ed altrettante ce ne saranno da Reggio per tornare verso il Nord (7:30 e 13:30). Una nuova zona del Paese servita da Italo, ricca di bellezze artistiche e naturalistiche da riscoprire.

L’arrivo dei nostri treni in Cilento ed in Calabria ci riempie di orgoglio” commenta Fabrizio Bona, Chief Commercial Officer di Italo. “Non ci sarà più bisogno di fare cambi intermedi, un unico treno collegherà tutta Italia. Sappiamo quanto il Sud sia importante per il Paese e abbiamo deciso così di investire nel Meridione, per migliorarne la qualità dei trasporti. Siamo certi che il territorio risponderà con entusiasmo all’arrivo di Italo”.

Anche il mese di luglio sarà protagonista in casa Italo: saranno introdotti 6 nuovi servizi che collegheranno alcune delle città già presenti nel network di Italo alle nuove fermate di Rimini, Riccione, Pesaro e Ancona. Nuove mete che consentiranno alle famiglie italiane di concedersi un  relax tutto italiano.

Un’estate 2020 targata Italo con la volontà di ripartire insieme al Paese, offrendo sempre nuovi servizi e nuove soluzioni di viaggio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here