IL DOTTOR ATTILIO CALIENDO E’ IL NUOVO PRESIDENTE DEL ROTARACT CLUB SALERNO

0
3229

“ Fare dell’impossibile un divertimento”. E’ questo il motto del giovane dottore in legge Attilio Caliendo, nuovo Presidente del Club Rotaract Salerno che quest’anno compie 50 anni di attività. “Il Rotaract ci consente di riuscire a realizzare ciò che sembrerebbe impossibile, divertendoci: il divertimento genera la passione che ci permette di affrontare e superare i sacrifici che bisogna fare per raggiungere gli obbiettivi” ha spiegato il neo Presidente che ha ricevuto il collare e lo spillino, durante la tradizionale cerimonia del “Passaggio delle Consegne” che si è svolta nella dimora storica “Villa Farina” di Baronissi, dalla  Presidente uscente Anna Gallo che  ha ricordato alcuni dei progetti realizzati durante l’anno:” Le lezioni di legalità all’Istituto Calcedonia e un convegno sullo stesso tema al Liceo Da Procida; abbiamo organizzato un importante convegno di prevenzione medica al Circolo Canottieri Irno e collaborato alla realizzazione del progetto doposcuola al quartiere Fornelle con le socie del Club Inner Wheel Salerno Carf. Entusiasmante anche il progetto con il “Ristorante Sociale Elpis” dell’Associazione “L’Abbraccio” e quello teatrale al “Teatro delle Arti” che ci ha consentito di raccogliere fondi per aiutare i bambini autistici dell’Associazione Ambra; abbiamo continuato il progetto della “Clown Therapy”, quest’anno insieme ai soci del Club Interact Salerno, presso l’Ospedale Pediatrico di Cava, con la guida del dottor Basilio Malamisura e collaborato ai progetti dei Club Rotary come “Una Mano Vela Diamo”, il concerto di Uto Ughi e il progetto dedicato alla “ Comunità Emmanuel”. Ogni socio ha dato il proprio contributo nell’organizzare questi eventi”. La Past President dopo aver consegnato alcune targhe di riconoscimento ai rotariani: Gaetano Pastore, Ernesto Levi, Giulio Trimboli, Noemi Ferrara, Antonio Brando, Aniello Palumbo, Gaetano Galotta e Giovanni Mastroroberto, ha presentato 16 nuovi soci: Veronica Amendola, Marco Balestrino, Claudia Battipaglia, Enrico Fioretto, Gaetano Guadagni, Francesca Laudisio, Giovanni Luciano, Gianpaolo Maraziti, Camilla Perfetto, Gennaro Petraglia, Ivano Pippa, Michela Rago, Ciro Maria Ruocco, Francesco Salimbene, Alessia Strianese e Erika Troncone, la cui formazione è stata curata dai soci Luca Brando e Carla Santocchio. A nome di tutti i soci del Club la Segretaria Gloria Marino ha consegnato ad Anna Gallo una Paul Harris, il più alto riconoscimento del Rotary.Tanti i progetti che saranno messi in campo dal nuovo Presidente Attilio Caliendo: ”Continueremo quelli più importanti del Club e collaboreremo ai progetti dei Club Rotaract e Rotary salernitani. Organizzeremo dei convegni dedicati all’educazione e sensibilizzazione medica, soprattutto per quanto riguarda le patologie tumorali. E’ importante tutelare la dignità dell’ammalato: tenteremo, con il Presidente Vincenzo Caliendo e i soci del Rotary Club Salerno, di fornire all’Associazione “Noi per Te” presente nell’Hospice “ La Casa di Lara”, una macchina che potrà aiutare i malati terminali a deambulare: in alcune giornate cucineremo per loro”. Il Presidente Caliendo ha presentato il nuovo Consiglio Direttivo: Past President, Anna Gallo; Vice Presidente: Lidia Concilio; Tesoriere: Simona Levi; Segretario: Eleonora Gabriella D’Agostino; Prefetto: Marco Gallo. Consiglieri: Mariapaola Balistreri, Annachiara Porcelli, Gloria Marino, Pierluigi Arte, Vincenzo Nobile. Tra le autorità rotariane presenti vi erano: i rappresentanti Distrettuali Rotaract, Valerio Mercuri, Attilio Leonardo e Mariagrazia Ciccone e il professor Andrea Di Lieto, Assistente del Governatore del Distretto 2100 Salvatore Iovieno. (FOTO FEDERICA LAULETTA).

Aniello Palumbo

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here