E’ FLAVIO VINCENZO CAOLO IL PRIMO NATO DEL 2018 A SALERNO

0
9984

Si chiama Flavio Vincenzo Caolo il primo nato del 2018 a Salerno. Alle 8,00 di ieri ha emesso il primo vagito, nella Sala Parto del reparto di Ostetricia della clinica “Villa del Sole” di Salerno, facendo trepidare i cuori dei suoi genitori: del quarantatreenne avvocato amministrativista salernitano Antonio Caolo e della dottoressa Elena Nigro, specialista in Otorinolaringoiatria, che lavora come medico convenzionato esterno all’Inps di Salerno e come medico competente presso i Vigili del Fuoco di Salerno. Flavio è nato, con parto cesareo, grazie alla Ginecologa, Iole Patrizia Vuolo, alla dottoressa Francesca Costantino, all’ostetrica Daniela D’Ambrosio, all’anestesista Bruno Avallone e alle infermiere professionali Maria Moscatiello, ed Emma Autuori. Ad accogliere al Nido il piccolo Flavio c’erano la dottoressa Daiana Piccirillo e l’infermiera Antonietta Mancuso. Flavio è nato con un peso di 3,100 kg. ed una lunghezza di 49,5 centimetri. “Lo abbiamo chiamato Flavio Vincenzo perché ci piaceva il nome Flavio e Vincenzo che è il nome di mio padre” ha raccontato l’avvocato Caolo. Felicissimi anche gli altri nonni di Flavio: la nonna paterna Maria Rosaria Orlando e la nonna materna Elisa Laudati. La signora Elena ha avuto appena il tempo di brindare al nuovo anno che le contrazioni sono aumentate: dopo qualche ora ha deciso, con il marito, di mettersi in macchina per arrivare alla Villa del Sole:” E’ stato un Capodanno movimentato. Un’emozione unica, il dono più bello che potessimo ricevere in questo 2018 ”, hanno raccontato emozionati i genitori. Flavio è il secondo figlio della coppia:” La prima figlia Giorgia Maria ha cinque anni. Con Flavio abbiamo fatto la coppia anche se per noi non era importante il sesso ma che fosse sano” ha raccontato l’avvocato Caolo – . Giorgia è contentissima: ci chiedeva da tempo di avere un fratellino, anche perché appena possibile vuole portarlo con noi in piscina”. I genitori di Flavio e Giorgia, come tutti i genitori sognano un futuro radioso per i loro figli: ” Ci auguriamo che stiano bene, che lavorino, che riescano un giorno a raggiungere quelli che saranno i loro obiettivi, i loro sogni e che siano felici”. Tra qualche giorno Elena tornerà a casa:” Ci siamo trasferiti da poco nella nuova casa in Piazzetta Filangieri. Abbiamo tante cose da fare. Dobbiamo anche finire di preparare la cameretta per Giorgia e Flavio”. La dottoressa Nigro ha lodato l’operato della ginecologa, la dottoressa Vuolo, e di tutto il team che ha contribuito a rendere tranquillo il parto:” Sono stati tutti bravi, estremamente efficienti e professionali. Anche la struttura è perfetta. Sembra di stare in un albergo: tutto è estremamente pulito e organizzato e tutti sono educati e gentilissimi. Li sento molto vicini per ogni necessità e i controlli sono continui”. A chiudere l’anno 2017 sempre alla “Villa del Sole” di Via Belvedere è stato Francesco Gallo che è nato alle 22,11 del 31 dicembre con un peso di 3,900 chilogrammi. I genitori Sonia Pastore ,che svolge l’attività di centralinista, e il papà Alfonso Gallo, che è un Personal Trainer, all’una di notte, dopo i fuochi di Capodanno sono partiti da Pastena per raggiungere in auto la Villa del Sole:” Ho avvertito delle forti contrazioni, ho chiamato la Ginecologa, la dottoressa Iole Vuolo, che mi ha seguito per tutti i nove mesi, che ha immediatamente lasciato gli amici e i parenti con i quali stava festeggiando il Capodanno per arrivare in tempo in Sala Parto”. Per i coniugi Gallo, Francesco è il secondo figlio: ” Abbiamo un altro figlio di otto anni, Alfonso, che non vede l’ora di conoscere Francesco”. Felicissimi i nonni paterni: Nicola Pastore e Silvia Corrente e la nonna materna   Matilde Pierro. Alla Villa del Sole, nel 2017, sono nati tantissimi bambini:” Sono nati 1209 bambini. Sono aumentati i parti spontanei”, ha spiegato la dottoressa Rosa Coppola. Al Reparto di Ostetricia dell’Azienda Ospedaliera Ruggi D’Aragona di Salerno, non sono nati bambini il primo giorno dell’anno. L’ultimo nato del 2017 è stato Mattia Postiglione, con parto spontaneo, alle 21,45 del 31 dicembre con il peso di 3,300 Kg. e 47 centimetri di lunghezza. Emozionati i genitori: la mamma, la ventenne Erminia Falcone, che dopo un travaglio durato sette ore ha dato alla luce il suo primo bambino, e il papà, il trentatreenne Sabato Postiglione, che ha anche assistito al parto, dato un grande sostegno al momento del parto alla giovane mamma e tagliato il cordone ombelicale”. “Ho vissuto un’emozione indescrivibile, soprattutto quando mi hanno poggiato Mattia sulla pancia: è stata una gioia immensa” ha raccontato Erminia che è stata seguita dal ginecologo Raffaele Petta. Mattia è il primo bambino della coppia che abita a Giovi dove i nonni materni, Teresa Di Giacomo e Graziano Falcone, e quelli paterni, Clorinda Parisi e Stefano Postiglione, aspetta il ritorno a casa dei figli per organizzare una grande festa a Mattia. Erminia a causa del lungo travaglio e dei forti dolori ha più volte chiesto di poter fare il taglio cesareo:” Non ce la facevo più. Sono stata aiutata molto da tutto il personale dell’Ospedale che con pazienza mi ha sostenuto e consentito di partorire con il parto spontaneo”. Anche all’Ospedale di Salerno, dove sono nati 1848 bambini, sono aumentati i parti spontanei di quasi il 30 %.

Aniello Palumbo.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here