Come disegnare un sito web di successo.

0
96

In questo articolo vogliamo presentarvi 5 idee di design che ogni web developer dovrebbe conoscere, per aiutare i clienti consegnando un sito web efficace oltre che bello esteticamente e facilmente navigabile.

Il design del sito, che molti confondono con l’estetica, è invece l’architettura del sito stesso, ovvero quel metodo di navigazione tra le pagine che consente all’utente di muoversi da una parte all’altra senza sforzi e nel più breve tempo possibile.

Dal momento che alcuni passaggi di questo processo sono spesso opera di manuali e siti in lingua inglese, ecco che l’aiuto di Preply.com diventa fondamentale, grazie alla traduzione e alla comprensione con i nostri madrelingua inglese che costituiscono il fiore all’occhiello della nostra offerta.

  1. Design non riguarda solo aspetto visivo.

Quando si parla di design spesso si fa riferimento all’aspetto visivo di un oggetto o, in questo caso, di un sito web. Eppure, il design è un concetto che nasce da più lontano, partendo dall’idea alla base. Il design di un sito accompagna tutta l’esperienza dell’utente, pagina dopo pagina, rappresentando il “come” e il “perché” un determinato utente usano il vostro sito. È un concetto fondamentale, perché da questo dipendono tanti fattori tecnici che possono determinarne il successo in termini di permanenza e di revenue. Più utenti arrivano sul vostro sito, più ci restano e più il sito acquista valore economico, e il vostro brand ne trarrà un enorme vantaggio.

Tutti i termini tecnici online parlano inglese. Basta dare un’occhiata a questa immagine:

Se hai bisogno di una traduzione, dunque, ecco che i nostri esperti madrelingua possono fare la differenza e chiarire ogni dubbio.

  1. Essere User-centrici.

Un sito web ben disegnato permette all’utente di navigare con facilità, muoversi online senza accorgersi e tornare a proprio piacimento. Quante volte, infatti, ci siamo bloccati dentro un sito non capendo bene dove andare? È un po’ come muoversi senza cartina e senza la possibilità di leggere le indicazioni: ci sentiamo un po’ persi e spesso torniamo sui nostri passi. Un sito user-centrico, al contrario, fa in modo che non ci poniamo mai questa domanda, perché con l’aiuto di link e bottoni ci porta per mano dove vogliamo andare noi. E se è ben fatto lo fa in maniera veloce e intuitiva, specie con parole universali che tutti possono comprendere.

  1. Sono i dettagli che fanno la differenza.

Quando progettiamo un sito, spesso non siamo certi di alcuni dettagli, ma commettiamo l’errore di pensare che non siano importanti. In realtà una tonalità di un bottone, un tipo di font piuttosto che un altro possono davvero cambiare la percezione del sito e anche la facilità con la quale l’occhio dell’utente si abitua a leggere e a navigare. Ecco perché alcuni dettagli possono incentivare gli utenti a restare di più sulla pagina, a cliccare di più, con il conseguente aumento del rating del sito (e del suo valore in termini economici).

  1. Regole visive.

Spazi bianchi, equilibri visivi fondamentali e enfasi sulle cose che contano davvero: sono queste le caratteristiche di una buona pagina web. Meglio scrivere meno e portare l’utente in un’altra pagina tramite un link che riempire la stessa di informazioni che poi non vengono lette e si perdono nel marasma. Poche cose, chiarezza espositiva e navigazione! Se vi aiutare con alcuni strumenti e tools online, che spesso sono in lingua inglese, rivolgetevi a noi per ulteriori chiarimenti di traduzione!

  1. La regola del “Problem solving”.

Uno dei metodi più efficaci per capire se il vostro design sta andando nella giusta direzione di efficienza e chiarezza è pensare alla regola del “problem solving”. Prima di dare per scontato il design del sito basta mettersi nei panni dell’utente che sta cercando un’informazione e porsi questo interrogativo: con questa pagina ho risposto alla domanda? con quanti click riesco a raggiungere la risposta? Se i passaggi sono troppi e farraginosi è evidente che il design e il percorso che l’utente deve fare non è auspicabile. Occorrerà ripensare qualche dettaglio o riaggiornare l’architettura del sito in maniera tale da renderlo il più navigabile possibile.

Come abbiamo detto, dunque, questo articolo vi aiuta a conoscere alcuni piccoli segreti del web per rendere il vostro sito un luogo ideale di navigazione, mentre sul nostro sito web esperti insegnanti madrelingua inglese potranno aiutarvi ad ottimizzarlo con le loro competenze in lingua e a tradurlo in un inglese perfetto che renderà comoda e naturale la navigazione per il vostro utente finale. Non è bellissimo presentare un sito web sia in lingua italiana che in inglese?

LASCIA UN COMMENTO