Serata speciale dedicata a Pino Daniele con l’Orchestra Claudio Abbato venerdì 19 al teatro Augusteo.

0
565

Quattro movimenti, ognuno composto da quattro celebri brani di Pino Daniele, domani sera, 19 maggio, a partire dalle ore 21,  saranno eseguiti dall’Orchestra Sinfonica di Salerno Claudio Abbado diretta dal M° Ivan Antonio.

L’elaborazione orchestrale è stata scritta da Domenico Falco, contrabbassista salernitano che ha iniziato a studiare composizione con il M° Antonello Mercurio e si è specializzato con gli arrangiatori della Disney. Attualmente Falco lavora in un prestigioso studio di registrazione londinese specializzato in musiche per media e film.

Attraverso questa nuova declinazione dei pezzi di quel Pino che definiva il suo stile “tarumbò”, per indicare la fusione tra la tarantella ed il blues, l’OSSCA, in totale assetto sinfonico, si riallaccerà alla storia della musica con un concerto spettacolo dal titolo “#TerraMia”. Musica, teatro e danza si fonderanno in un unicum, senza soluzione di continuità. La voce recitante sarà quella di Sergio Mari che con il M° Fabio Marone ha curato la costruzione dello spettacolo. A muoversi sulle tavole dell’Augusteo, in un intreccio di coreografie, saranno due ballerini, Ilaria Punzo e Francesco Marino.  Se alcuni brani saranno eseguiti solo dall’orchestra, altri invece rivivranno anche dalle voci di Germano Parisi ed i suoi allievi.
Inoltre, sarà consegnato il Premio Terra Mia al regista del film “Pino Daniele – il tempo che verrà”, Giorgio Verdelli, per aver contribuito a rendere sempre più vivo il ricordo dell’artista napoletano scomparso due anni fa per un arresto cardiaco.

“L’OSSCA continua con successo il suo percorso di crescita – commenta Gianni Di Lisa, l’imprenditore salernitano che a gennaio dello scorso anno ha deciso di fondare l’orchestra e della quale oggi è il presidente – Lo scorso anno sono stati circa 20 i concerti tenuti dalla formazione tra il Teatro delle Arti, e ringrazio ancora Claudio Tortora per la sua grande disponibilità, e luoghi di prestigio come l’Anfiteatro Romano di Avella La Casina Vanvitelliana di Bacolied il Garten der Welt di Berlino. Quest’anno, poi, abbiamo avuto l’onore ed il prestigio di suonare prima al Duomo di Salerno e poi a Ravello. Essere ospitati dal Ravello Festival ha rappresentato per noi un’occasione preziosa e straordinaria e per questo ringrazio ancora la Fondazione”.
Dopo la pausa estiva si tornerà all’Augusteo il 22 settembre con il Premio OSSCA 2017 dedicato ai giovani talenti della composizione e del violino. Per quella data a salire sul podio del direttore d’orchestra sarà il M° Nicola Hansalick Samale.
Il 27 ottobre i musicisti dell’OSSCA incontreranno le voci del Coro Lab, dirette dal M° Katja Moscato, per un concerto che proporrà un viaggio tra le musiche di Bernstein e Gershwin. “#dentrolanima” è il titolo scelto per il concerto del 15 dicembre 2017, sempre al Teatro Augusteo, e che vedrà l‘orchestra, diretta dal M° Ivan Antonio, accompagnare al violino Alessandro Di Giacomo.

FUORI CARTELLONE. Il 30 dicembre, invece, l’OSSCA terrà nella chiesa del Corpo di Cristo di Pagani il “Concerto per la Pace”, giunto alla terza edizione. L’evento è realizzato dall’Associazione G20 di Pagani, presieduta da Gerardo Torre. A dirigere l’orchestra sarà il M° Alessandro Calcagnile. Parteciperà anche il baritono Choi Kang Ji. Saranno eseguite musiche di Mozart, Rossini, Verdi, Strauss, Mascagni e Donizetti.

LASCIA UN COMMENTO