La Vedova Allegra venerdì 6 alla Basilica di Santa Trofimena a Minori.

0
388
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

La Vedova Allegra, capolavoro di Franz Lehàr tra i più amati dal pubblico dell’operetta, fa tappa a Minori venerdì 6 settembre. A portarla in scena nel suggestivo scenario del sagrato della Basilica di Santa Trofimena sarà la Compagnia Italiana di Operette, la più antica e conosciuta nel nostro Paese. Lo spettacolo avrà inizio alle ore 21 e rientra nel cartellone delle iniziative “Camera in Tour 2019” organizzate dalla Camera di Commercio di Salerno per il sostegno della filiera turistico-culturale del territorio.

L’operetta si avvale della regia del celebre Flavio Trevisan, con le coreografie di Monica Emmi, la direzione musicale di Maurizio Bogliolo, i costumi di Eugenio Girardi e la direzione artistica di Maria Teresa Nania. Un’epoca ormai lontana sarà raccontata con vivacità e buonumore, musiche emozionanti, raffinati costumi e balletti entusiasmanti. La trama della Vedova Allegra, con le sue tematiche attuali legate a denaro, potere, amore e gelosia, continua ad ammaliare il pubblico con la sua leggerezza tra scambi di promesse, di coppie, sospetti e rivelazioni. Ambientata a Parigi, presso l’Ambasciata del Pontevedro, ha per protagonista Hanna Glavary, vedova del ricco banchiere di corte. L’ambasciatore pontevedrino, il Barone Zeta, riceve l’ordine di combinare un matrimonio tra Hanna e un compatriota per far si che la dote della ricca vedova resti nelle casse dello Stato. Il Barone Zeta, coadiuvato da Njegus segretario un po’ pasticcione, tenta di risolvere la situazione, innescando però una serie di equivoci comici trascinanti che condurranno nonostante tutto ad un lieto fine. Tra gli interpreti dell’operetta ci saranno Eleonora Pirondi, nelle vesti della vedova del ricco banchiere di corte, Claudio Pinto nei panni di Njegus, segretario un po’ pasticcione, e Massimiliano Costantino nel ruolo del Conte Danilo Danilowitsch, segretario dell’ambasciata pontevedrina.

L’iniziativa è aperta al pubblico e non prevede alcun obbligo di prenotazione. Per ulteriori informazioni è possibile contattare gli uffici della Camera di Commercio di Salerno o del Comune di Minori.

 

LASCIA UN COMMENTO