…e la musica mi gira intorno, Maurizio Casagrande sabato 13 al Teatro Sant’Alfonso di Pagani.

0
481

L’artista, partendo da un presupposto che lo preoccupa: “Un uomo senza passato è un uomo che non ha futuro”, ricostruisce la sua vita in maniera divertente e spensierata, attraverso canzoni famose dagli anni ’50 fino ad oggi.

Casagrande mette in scena un vero e proprio show destinato ad ogni fascia d’età, articolato
in vari passaggi di epoche e stili. Uno spettacolo brillante e divertente dove ogni canzone, per
il talentuoso attore napoletano, è uno spunto per raccontare al pubblico i suoi ricordi, i suoi
aneddoti e i suoi pezzi di vita. Ogni decennio ha la sua caratteristica narrativa: si parte dagli
anni ’50, quando i genitori di Maurizio si conoscono in un’atmosfera retrò; si passa poi agli
anni ‘60 con canzoni divertenti legate al periodo dell’infanzia; arrivano gli anni ‘70, gli anni
della musica rock e di Maurizio in veste di batterista.

Si fa poi spazio agli anni ’80 quando all’artista nasce il dubbio: attore o musicista…?
Spensierati anni della gioventù! Gli anni ’90 parlano invece d’amore quasi in chiave musical
attraverso i più grandi successi di Zucchero e, per finire, alcune divertentissime riflessioni
sui giorni nostri. Così Maurizio si presenta al pubblico non solo nei panni di attore ma anche
in quelli più inusuali di musicista, batterista e cantante.

Lo show musicale è continuamente intervallato da siparietti comici tra il protagonista e un disturbatore che viene definito Omuncolo (Peppe Fiore) e che si intrometterà continuamente nei discorsi di Casagrande.

Due cantanti faranno da coro e da contrappunto allo svolgersi dei vari momenti musicali e
recitativi.
Prevendita presso il botteghino dell’Auditorium
Info: 392 52 45 408

LASCIA UN COMMENTO