Virtus Arechi, arriva Venefro.

0
321

La Renzullo LARS Virtus Arechi Salerno è pronta per affrontare il primo impegno casalingo del 2018. Dopo aver bagnato l’esordio nel nuovo anno con un successo meritato nel derby in casa di Battipaglia (62-68 il punteggio finale della sfida andata in scena al PalaZauli), il team caro al presidente Nello Renzullo, che ieri ha annunciato l’ingaggio dell’esperto esterno Gennaro Sorrentino, non vede l’ora di tornare a giocare davanti al pubblico amico.

Domenica 14 gennaio (palla a due alle ore 18) il roster allestito dal diesse Pino Corvo sarà impegnato al PalaSilvestri con la Dynamic Venafro e andrà a caccia di una nuova affermazione per proseguire la marcia di avvicinamento ai play off. Il quintetto guidato da coach Antonio Paternoster vuole continuare a crescere e a migliorare, in vista degli scontri diretti che si riveleranno decisivi per l’accesso agli spareggi, ed anche per offrire una pallacanestro sempre più gradevole ed efficace ai propri sostenitori. Ma, allo stesso tempo, capitan Cucco e compagni vogliono continuare a risultare estremamente concreti e non intendono lasciare punti per strada. Fin qui i salernitani hanno ottenuto 12 vittorie e sono andati incontro ad appena 4 sconfitte nelle 16 gare disputate. La Renzullo LARS Salerno staziona al quarto posto solitario in classifica con 24 punti all’attivo, 2 in meno rispetto a Valmontone e a -4 rispetto alla coppia di testa composta da Barcellona e Palestrina.

La Dynamic Venafro, invece, ha solo 6 punti all’attivo ed è stata raggiunta da Battipaglia e Patti. Questo terzetto precede di 2 sole lunghezze il fanalino di coda del girone D, Isernia, ed è a -6 rispetto alla zona salvezza. La squadra di coach Mascio, reduce da sei sconfitte consecutive (l’ultima domenica scorsa in casa con la Luiss SPORT Roma), arriverà a Salerno intenzionata a vendere cara la pelle, nella speranza di poter riaprire i giochi per la permanenza in categoria.

All’andata in terra molisana la Virtus Arechi Salerno si impose in terra molisana per 76-81 (21 punti per Paci, 20 per Petrazzuoli), bissando il successo all’esordio con Battipaglia. Rispetto a quella gara, il tecnico dei molisani ritroverà Tamburrini (alla quinta stagione a Venafro). L’elemento più pericoloso della formazione ospite è Rinaldi (27 punti nel confronto andato in scena nella struttura di via Pedemontana), che sta viaggiando a 20.3 punti di media per gara e che occupa il secondo posto nella classifica marcatori del girone D (alle spalle di Filippo Bertoldo della Tiber Basket Roma).

«Dopo l’importante vittoria di Battipaglia affrontiamo Venafro, una squadra che come la Treofan che è in zone pericolose della classifica – ha affermato coach Antonio Paternoster alla vigilia dell’impegno con la Dynamic –. I pochi punti conquistati fin qui dai molisani non deve trarci in inganno. Sicuramente dispongono di un quintetto di buon livello e nella prima parte di stagione sono stati penalizzati dai troppi infortuni. Ci aspetta una partita non semplice. Sono da tenere sotto stretta osservazione elementi del calibro di Rinaldi e Rossi, che all’andata ci hanno dato fastidio. Noi dobbiamo continuare a crescere. Dobbiamo affrontare questa gara come tutte quelle che restano nel girone di ritorno consapevoli che dopo il giro di boa, quando mancano solo 14 partite alla fine della stagione gli avversari faranno di tutto per provare a vincere. Noi dovremo essere bravi a non farli giocare in campo aperto, a rompere il ritmo del loro attacco e ad essere molto aggressivi in fase difensiva. Abbiamo lavorato duramente durante la sosta e in questi giorni, stiamo bene fisicamente e mentalmente e questo mi fa stare tranquillo, così come mi dà fiducia il fatto che abbiamo ancora ampi margini di miglioramento».      

LASCIA UN COMMENTO