Trasferta insidiosa a Pescara per la Campolongo Hospital RN Salerno.

0
195

Insidiosa trasferta a Pescara sabato pomeriggio 1 dicembre per  Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno, per la seconda giornata del campionato di serie A2 di pallanuoto maschile. Si può parlare di primo scontro diretto tra due delle pretendenti all’accesso ai play off. Dopo la larga vittoria interna di sabato scorso contro i catanesi de Muri Antichi, la Rari è chiamata a una prestazione di altissimo livello contro i forti abruzzesi.

IL Pescara quest’anno ha allestito una formazione di primo livello, inserendo in un organico già forte, il centroboa spagnolo Molina; Enrico Calcaterra, classe ‘98, figlio di Roberto e nipote di Alessandro Calcaterra e Amedeo Pomilio, tutti nomi di grande tradizione nel panorama della pallanuoto biancazzurra; e soprattutto l’esperto Goran Volarevic, 41 anni, che in carriera ha vinto 7 scudetti, 2 Champions League e 3 Coppe Len tra Jug, Pro Recco e Savona, un portiere che a maggio scorso ha giocato la finale dell’ex Coppa dei Campioni. Da segnalare anche la presenza dell’ex Alberto Agostini, passato questa estate dalla Rari ai biancazzurri.

Reduci da un buon pareggio (8-8) in casa del Cesport, gli abruzzesi vorranno sicuramente fa valere il fattore campo, toccherà ai giallorossi dare continuità a quanto visto di buono nella prima gara e imprimere subito la marcia giusta al campionato.

“Il campionato non poteva cominciare in maniera migliore dei modi ma siamo consapevoli che il percorso è solo all’inizio e che sono tante le squadre candidate ai migliori piazzamenti in classifica. Sabato prossimo faremo visita al Pescara che è una squadra che si è rafforzata molto e guidata da uno dei migliori allenatori” le parole del presidente Enrico Gallozzi in vista della trasferta in Abruzzo.

Ha analizzato la sfida di sabato anche mister Matteo Citro: “Dobbiamo provare a dare continuità alla prestazione positiva di sabato scorso. Affrontiamo una delle  tante squadre che puntano ai play off, il Pescara si e mosso tanto sul mercato in estate, con l’acquisto di Volarevic su tutti. Noi dobbiamo guardare in casa nostra e riuscire a giocare al nostro massimo per spuntarla su un campo caldo e difficile”.

LASCIA UN COMMENTO