La Scafatese torna alla vittoria, 3-2 al cardiopalma contro la Palmese.

0
40

esultanza32Si chiude definitivamente la striscia senza vittorie per la SCAFATESE CALCIO 1922 che, in una gara per cuori forti contro la Palmese, riconquista l’affetto del “Comunale” e si porta a casa 3 punti importantissimi ai fini della classifica.

Prima frazione di gioco completamente di marca gialloblu: al 3’ è Vicinanza il primo a rendersi pericoloso con un tiro dal limite dell’area che termina di poco a lato; la Scafatese è viva e si vede: al minuto 10, dopo una combinazione con Guidelli, Rizzo calcia verso la porta e colpisce il palo, Guidelli prova il tap-in ma la sua conclusione viene ribattuta, mentre Sorrentino, tentando un dribbling, viene steso a terra, costringendo l’arbitro a fischiare il rigore; dal dischetto lo stesso Sorrentino spiazza il portiere e porta in vantaggio i suoi. La prima frazione di gioco scorre con i canarini che tengono in mano il pallino della manovra, senza lasciare spazi agli avversari. Al 40’ Sorrentino pesca in area Rizzo, la cui girata di sinistro viene parata da Afeltra; due minuti più tardi Prisco, lanciato sul lato sinistro in contropiede, per poco non riesce a beffare l’estremo difensore ospite con un sinistro a giro sul secondo palo, con la palla che termina fuori di pochi centimetri. E’ il preludio per il secondo gol che giunge puntuale allo scadere della prima frazione: Guidelli lancia Rizzo, il numero 9 restituisce la sfera al centrocampista che prima controlla e poi trafigge Afeltra, mandando i canarini all’intervallo con un doppio vantaggio. Nella ripresa, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, il direttore di gara Mirabella di Napoli fischia un dubbio calcio di rigore in favore degli ospiti che cambia il volto del match e fa infuriare Citarelli e i suoi uomioni: Malafronte realizza e i rossoneri cominciano ad alzare il forcing nel tentativo di portare a casa almeno un punto. Al 59’ Sorrentino lancia Rizzo che, vedendo l’uscita del portiere, prova a superarlo con un tiro dalla distanza, ma la sfera termina al di sopra della traversa. La punta gialloblu, però, può rifarsi al minuto 80, quando imbeccato perfettamente, si invola verso la porta avversaria, resiste allo strattonamento del difensore e, dinanzi ad Afeltra, realizza con un dolcissimo tocco sotto di sinistro. Sembra finita, ma 5 minuti dopo Manzo, dopo un batti e ribatti in area gialloblu, riapre nuovamente il match con un destro in diagonale. La Palmese ci prova fino alla fine ma, dopo 4 minuti di recupero, la Scafatese riesce a riconquistare la vittoria che mancava dal gol allo scadere di Teta contro il Castel San Giorgio.

Nel post gara il Presidente Cesarano si gode i 3 punti ma fa un richiamo alla cittadinanza: “Abbiamo bisogno del sostegno di tutti, sia della cittadinanza che ci deve sostenere allo stadio, sia dell’imprenditoria che deve investire in questo progetto sia dell’amministrazione comunale. Il canarino non può essere lasciato solo”. “Spesso abbiamo raccolto meno di quanto meritavamo – sostiene il Direttore Generale Antonio Buoninconti – la squadra ha dei limiti ma meritava una classifica diversa. Durante la stagione ci siamo ritrovati a dover cambiare improvvisamente i nostri obiettivi. Ora dobbiamo cercare di raggiungere questa salvezza senza passare per il play out che è il minimo che possiamo fare per questa città e per onorare questa società”. Entusiasta per la risposta degli uomini anche il Mister Citarelli: “Contentissimo della prestazione, soprattutto del grande primo tempo; finalmente abbiamo fatto tanti gol e tutti di ottima fattura; è stato un rigore quantomeno dubbio che ha rimesso in gioco gli avversari e abbiamo perso un po’ la fiducia in noi stessi ma poi ci siamo ripresi. Vittoria meritata contro un’ottima squadra. Finalmente ci riprendiamo i 3 punti, nonostante in queste partite la squadra, pur senza vincere, ha sempre espresso un buon gioco. Oggi siamo stati più cinici ma ora dobbiamo ripartire dal primo tempo e lavorare per domenica che abbiamo una partita decisiva. Ringrazio ancora una volta il sostegno dei tifosi che non ci abbandonano mai e voglio evidenziare anche l’aiuto dei ragazzi della scuola calcio”.

SCAFATESE: Testa 98, Guarracino 96, Prisco, Vicinanza 97, De Bellis, Chiariello, Pelagione (86’ Formisano 98), Aufiero L., Rizzo (92’ Gallo L. 97), Sorrentino, Guidelli. A disposizione: Solimeno 98, Gallo 97, De Simone 97, Tramontano, Zucca 98, Formisano 98, Esposito 98. All: Citarelli

PALMESE: Afeltra, Bove, Maresca, Corrado 96 (45’ Laureto), Squitieri, Manzo 98, Limatola (74’ Arianna), Viviano, Malafronte, Tufano, Aufiero G.97 (45’Stampati). A disposizione: Lalicata 97, Laureto, Raimo 96, Arianna, Rega 97, Sorrentino 98, Stampati 99. All: Soviero

RETI: 11’ Sorrentino (rig), 45’ Guidelli, 57’ Malafronte (rig), 80’ Rizzo, 85’ Manzo.

Arbitro: Mirabella di Napoli Assistenti: Iodice di Caserta e Carrieri di Napoli

Note: Ammoniti: 48’Pelagione, 48’ Squitieri, 67’ Maresca, 78’ Bove, 88’ Formisano. Calci d’angolo: 4-2

LASCIA UN COMMENTO