Scafatese, con il Città di Nocera è 1-1.

0
139

scafatese-22-nocerinaSi deciderà nel ritorno del San Francesco la sorte della Scafatese Calcio 1922 nel suo cammino in Coppa Italia Dilettanti; la compagine allenata da Mimmo Citarelli strappa un pari nell’andata disputata al “Comunale” contro il Città di Nocera, rimettendosi in piedi nonostante il momentaneo vantaggio: infatti sono proprio gli ospiti, alla loro prima sortita offensiva del a trovare il gol del vantaggio: calcio d’angolo di Carotenuto, parabola insidiosissima e Marcucci, di testa, deposita la sfera alle spalle di Amodio.

La Scafatese non si disunisce, anzi, riesce a rendersi pericolosa con Sorrentino, lesto a muoversi tra le linee della retroguardia ospite. Il numero 11 gialloblu, infatti, impensierisce la difesa con un sinistro velenoso parato da Sorriso al 7’ e poi con una sortita personale al 19’, prima di siglare il gol del pareggio al 23: sulla palla che sembra persa si proietta con veemenza Gallo e riesce a strappare un calcio d’angolo, dalla bandierina il capitano Teta pesca proprio Sorrentino che beffa Sorriso e fa esplodere i tifosi canarini. L’inerzia comincia a girare tutta dalla parte dei gialloblu che, pur tenendo sempre un occhio di riguardo nei confronti di Marcucci e Carotenuto. Ne nascono delle buone sortite da parte della squadra padrona di casa, pur senza riuscire a trovare lo spunto per il gol. Nella ripresa i ritmi si abbassano, con il Città di Nocera che prova a dare nuovo vigore alla fase offensiva inserendo Aracri per Scibilia e, successivamente, sostituendo l’autore del gol Marcucci con Majella, ancora memore della rete del 2-1 in campionato.

La Scafatese risponde passando al 4-3-3 cambiando gli under De Simone e Formisano con Fogliamanzillo e Zucca e poi inserendo a centrocampo la linfa di Aufiero al posto dell’autore del gol Sorrentino. Il gioco si fossilizza sulle lotte a centrocampo, fatta eccezione per una punizione di Carotenuto che viene docilmente parata da Amodio e due calci d’angolo di Teta nei minuti finali del match. Il triplice fischio del direttore di gara Balbo di Caserta dichiara la parola fine che, in realtà, fine non è. I verdetti definitivi si avranno tra due settimane al San Francesco. Nel post-partita Mimmo Citarelli si dichiara soddisfatto del gioco espresso dai suoi uomini: “Ci siamo ripresi dopo due partite in cui eravamo stati sfortunati, abbiamo lottato molto contro un Città di Nocera molto forte, una squadra molto ben costruita soprattutto in attacco. Sono contento perché abbiamo fatto anche delle azioni importanti e perché abbiamo saputo limitare le individualità degli avversari. Se oggi qualche calciatore dei rossoneri è apparso sottotono è anche merito nostro”. Complimenti alla squadra fatti anche dal Direttore Generale Antonio Buoninconti: “Vorrei complimentarmi con i ragazzi perché si sono concentrati molto sul match, perché in una fase di mercato aperto non era facile mantenere la testa sulla singola partita. Voglio dire grazie per quanto mostrato in campo, per la loro cattiveria e per la loro volontà di fare bene con la maglia della Scafatese”.

Nel post-partita Mimmo Citarelli si dichiara soddisfatto del gioco espresso dai suoi uomini: “Ci siamo ripresi dopo due partite in cui eravamo stati sfortunati, abbiamo lottato molto contro un Città di Nocera molto forte, una squadra molto ben costruita soprattutto in attacco. Sono contento perché abbiamo fatto anche delle azioni importanti e perché abbiamo saputo limitare le individualità degli avversari. Se oggi qualche calciatore dei rossoneri è apparso sottotono è anche merito nostro”.
Complimenti alla squadra fatti anche dal Direttore Generale Antonio Buoninconti: “Vorrei complimentarmi con i ragazzi perché si sono concentrati molto sul match, perché in una fase di mercato aperto non era facile mantenere la testa sulla singola partita. Voglio dire grazie per quanto mostrato in campo, per la loro cattiveria e per la loro volontà di fare bene con la maglia della Scafatese”.

Entusiasta per il quarto gol stagionale l’uomo di Coppa Giuseppe Sorrentino:”Contentissimo di aver realizzato l’ennesima rete in questo torneo che mi sta portando fortuna; cerchiamo di dare sempre il meglio quando veniamo chiamati in causa. Sono contento anche perché si è realizzata la previsione del nostro Addetto Stampa Pasquale Formisano che, poco prima della gara, aveva preannunciato il mio gol”.

SCAFATESE 1922: Amodio, Vicinanza97, Gallo S., De Simone 97 (50’ Fogliamanzillo 96), Chiariello, De Bellis, Formisano 98 (77’ Zucca 98), Guidelli, Saurino, Teta, Sorrentino (57’ Aufiero). A disposizione: Fantasia, Perone 99, Aufiero, Di Ruocco, Fogliamanzillo 96, Zucca 98, Esposito 98. All. Citarelli.

CITTA’ DI NOCERA: Sorriso, Apparenza 97, Fonzino 98, Di Pietro, Cacace, Cuomo, Ciotti 99, De Liguori, Marcucci (71’ Majella), Carotenuto, Scibilia (61’ Aracri). A disposizione: Napoli 96, Criscuolo, Mozzillo 98, Aracri, Lettieri, Vitolo98, Majella. All. Maiuri.

Arbitro: Balbo di Caserta Assistenti: Iannaccone di Caserta e De Falco di Nola

RETI: 6’ Marcucci, 23’ Sorrentino Note:

Ammoniti: 21’Apparenza, 30’ De Liguori, 32’ Gallo, 65’ Vicinanza, 71’ Teta. Calci d’angolo: 3-4.

LASCIA UN COMMENTO