Scafatese, ancora una sconfitta interna.

0
275

Altra sconfitta per la Scafatese che, dopo due pareggi a reti inviolate, cade nuovamente nella ripresa così come era successo col Costa D’Amalfi.
Sul prato in sintetico del Vigilante Varone sono prima gli ospiti a rendersi pericolosi al minuto 6 quando la rovesciata di Samakè sibila alla destra del palo della porta protetta da Belviso; la Scafatese risponde al 12’ con l’apertura a memoria di Scognamiglio verso Sannino che mette giù benissimo e di destro manca di poco il bersaglio grosso. Passano tre minuti e si sblocca il risultato: Vitiello crossa, Criscuolo devia di testa e Amabile risponde prontamente, ne nasce un batti e ribatti rocambolesco che si conclude col pallone in rete. Il San Tommaso alza il baricentro ma mostra il fianco alle possibili ripartenze gialloblu, come quella del 30’ con la triangolazione Sannino-Farriciello e la conclusione del numero 9 che termina a lato. Minuto di follia al 37’: prima il secondo assistente D’Anna segnala una posizione irregolare di Farriciello e quindi rende vana la rete realizzata dal centravanti canarino, poi la squadra locale ruba prontamente la palla con Manzo che serve Scognamiglio che viene atterrato in area, ma anche in questo caso il direttore di gara Lopez di Bari lascia correre tra le vibranti proteste scafatesi. Bastano dieci minuti di ripresa per far cambiare il quadro della domenica: Samakè pareggia subito al 47’ scattando in posizione regolare e battendo Belviso, mentre è Loreto al 55’ a realizzare di testa il gol del sorpasso ospite. Si tratta della mazzata definitiva, anche se i padroni di casa provano a rimettersi in piedi: al 66’ Amarante prova a passare al 4-3-3 inserendo Cucca e Simeri e 4 minuti dopo Manzo ruba palla a centrocampo verticalizzando per Farriciello che protegge bene il pallone e viene atterrato in area, costringendo il direttore di gara Lopez a decretare il rigore; dal dischetto lo stesso Farriciello si fa però ipnotizzare dall’ex Amabile che devia in angolo. È a questo punto che la squadra gialloblu crolla anche psicologicamente e. fatta eccezione per un’ottima azione personale di Scognamiglio con conclusione alta, non riesce più a costruire azioni da rete. Il triplice fischio finale di Lopex, dunque, condanna una squadra che oramai non vince da 5 partite. E domenica prossima i canarini saranno di scena in trasferta sull’ostico campo dell’Agropoli.

SCAFATESE: Belviso, Criscuolo, Petrosino 01, Vitiello (79’ Esposito Giuseppe), Russo 00 (66’ Cucca 00), Caiazza, Sannino 00, Biondi (66’ Simeri), Farriciello, Scognamiglio, Manzo.
A disposizione: Menzione 00, Amendola Ciropaolo, Amendola Claudio, Cariello 01, Cucca 00, Cicalese 00, Simeri, Esposito Giuseppe.
All: Amarante

SAN TOMMASO: Amabile, Tizio 01 (76’ Liguori L. 01), Capaldo, Cucciniello, Loreto, Arzeo, Rapolo (87’ Notaro 01), Avallone, Samakè 99, Sabatino 00 (83’ Santoro 01), Salese (85’ Zollo 02).
A disposizione: Di Donato 99, Notaro 01, Liguori L. 01, Zollo 02,Liguori S., Santoro 01, Nappo 01, Trimarco.
All: Messina

RETI: 15’ Arzeo (aut), 47’ Samakè, 55’ Loreto
Arbitro: Lopez di Bari
Assistenti: Ciannarella di Napoli e D’Anna di Caserta
Note: ammoniti: Scognamiglio, Cucca, Sannino, Caiazza, Samakè

LASCIA UN COMMENTO