Scafatese, 0-0 a Casalnuovo.

0
24

scafatese calcioCon lo 0-0 casalingo la Scafatese Calcio 1922 archivia la difficile pratica Casalnuovo e, forte del vantaggio conquistato all’andata grazie alla rete di Sorrentino, conquista gli ottavi di finale di Coppa Italia Dilettanti. In un primo tempo dai ritmi blandi sono i padroni di casa a sfiorare il gol con Saurino di testa dopo un angolo di Teta. 5 minuti dopo è Di Ruocco a impensierire Sollo con un destro velenoso.  Al minuto 19 il primo assalto ospite con Romano che potrebbe provare la conclusione sinistra ma, invece, forza un destro che non mette in difficoltà Fantasia. Nella ripresa gli uomini di Macera iniziano a spingere sull’acceleratore: al 51’ Saurino, imbeccato da Di Ruocco, alza sopra la traversa di interno sinistro; al 57’, invece, è il capitano Teta, con una classica punizione di sinistro, a centrare la traversa; sul pallone si fionda prepotentemente Zucca ma l’arbitro Russo di Salerno annulla la rete dell’under gialloblu, forse per un eccesso di foga agonistica. Macera inserisce Guidelli e il nuovo entrato riesce a dare il cambio di passo alla squadra. Al minuto 65 proprio Guidelli sfiora la rete con un destro a giro sul secondo palo ma la sua conclusione viene ribattuta sulla linea. Allo scadere la Scafatese rischia la beffa a causa di un colpo di testa di Scognamiglio, ma il difensore granata non riesce ad indirizzare la sfera in rete. In pieno recupero il Casalnuovo prova l’assalto finale, ma sono gli uomini in maglia gialla a creare l’occasione più pericolosa con Teta che, con un sinistro acrobatico, manca di poco la porta di Sollo. Al triplice fischio finale arriva il sospiro di sollievo dell’intero “Comunale”; in vista della sfida col Città di Nocera di domenica i canarini riprendono a correre e guadagnano la qualificazione.

Nel post-gara Macera si gode la qualificazione e mette nel mirino il Città di Nocera: “Il Casalnuovo è un’ottima squadra con un organico importante e una società solida. hanno cercato a tutti i costi la qualificazione ma noi sapevamo chi affrontavamo e come farlo. Speravo di poter risparmiare qualche energia per la gara di domenica ma anche se abbiamo speso tanto ho pensato all’obiettivo e cioè superare il turno. Faccio i complimenti ai ragazzi e alla società. Città di Nocera? Adesso ci riposiamo un attimo poi continueremo il lavoro che stiamo facendo. Sicuramente è un ottimo lavoro anche quello fatto dal Città di Nocera, squadra molto forte, ma noi scenderemo in campo per vincere”.

Stadio “Comunale 28 Settembre” di Scafati – 14 Ottobre 2015, ore 15.30
SCAFATESE CALCIO 1922 – ARDOR CASALNUOVO 0-0

SCAFATESE 1922: Fantasia, Vicinanza 97, Gallo S., Perone 99, Chiariello, Piscopo, Di Ruocco (88’ De Bellis), Sorrentino Giuseppe (59’ Guidelli), Saurino, Teta, Zucca 98.
A disposizione: Amodio, Gallo L. 97, De Bellis, Aufiero, Guidelli, Matrone, Ruggiero.
All: Macera.

ARDOR CASALNUOVO: Sollo, D’Alise 96, Raspaolo, Pallonetto, Scognamiglio, Scafaro, Picardi 97 (62’ Pelliccia 98), Romano G. 98, Sorrentino Giovanni, Liccardi (62’ Imparato), Pispico (59’ Pagano).
A disposizione: Mazzola 96, Pelliccia 98, Savy 96, Amoroso, Siciliano, Imparato, Pagano.
All: Castaldo
Arbitro: Russo di Salerno
Assistenti: Vitale e Guarino di Salerno
Note: ammoniti: 16’ Vicinanza, 56’ Scognamiglio, 57’ Saurino, 79’ Fantasia, 79’ Di Ruocco, 86’ Teta, 90’ Piscopo, 91’ Raspaolo. Calci d’angolo 8-3

LASCIA UN COMMENTO