Olympic Salerno sconfitta dall'Audax nella prima di campionato.

0
106

audolyE’ dell’Audax Salerno il primo derby stagionale del girone F del campionato regionale di Prima Categoria. Nell’attesissimo match d’esordio del torneo versione 2016/2017 l’Olympic Salerno cede ai rossoverdi di Antonio Marinari che, sotto di una rete, rimontano e conducono saggiamente la partita in porto. Partono meglio i biancorossi con Condolucci che chiama al pronto intervento l’esperto numero uno locale Di Pace, straordinario qualche istante più tardi nel dire no a Marco Pifano. Sull’angolo susseguente si origina un autentico flipper con la sfera deviata da Apicella che carambola prima sui piedi di Di Pace, poi su quelli di D’Amico poi sul palo ed infine su quelli di Viscido che sbroglia la matassa e porta in vantaggio i suoi. Neanche il tempo di esultare che l’Audax perviene al pari con l’incornata dell’ex Mazzeo che trasforma in oro il prezioso suggerimento di Salvati. L’Olympic si innervosisce, l’undici di Marinari prende campo e mette alle corde Acquaviva e compagni: Pontillo stoppa due volte Salvati poi Sandrigo mette una pezza al termine di una spettacolare azione sull’asse Ragosta-Mazzeo-D’Amico. A ridosso della mezz’ora la svolta con Mazzeo che stoppa elegantemente un rinvio dal fondo, si gira e dai 35 mt. lascia partire una traiettoria beffarda che termina la sua corsa alle spalle di Pontillo. Il vantaggio galvanizza i padroni di casa che sfiorano il tris con Salvati in chiusura di frazione e Festa in avvio di ripresa. L’undici di Bove si affida alla freschezza atletica per provare ad agguantare il pari ma Apicella non è in giornata e lascia il campo in favore dell’ex più atteso di tutti, l’ex capitano rossoverde Paraggio. L’espulsione di Vigilante rianima l’Olympic che si riversa in avanti: Di Pace è due volte provvidenziale su Marco Pifano e Marano poi Falcone e compagni se la cavano grazie ad una serie di rimpalli e deviazioni fortunate. La palla del pari capita proprio sui piedi di Paraggio che si avvede in ritardo della sfera e non riesce a deviarla in rete a portiere battuto. Nel finale il proscenio è tutto per il giovane scuola Salernitana Massimiliano Memoli che, appena entrato, prima da man forte in mediana poi corona chirurgicamente un magistrale contropiede condotto dall’indomabile Festa. La giornata no dell’Olympic si acuisce quando sugli sviluppi di un piazzato Paraggio di testa centra in pieno il palo, dando il fianco alle ripartenze dell’Audax che nel recupero rischia di dilagare ma Pontillo dice no a Mazzeo e Falcone prima del triplice fischio che consegna i primi tre punti e tanto morale all’Audax e una delusione cocente ai biancorossi che ora dovranno essere bravi a reagire mentalmente ed iniziare a mettere fieno in cascina in un torneo davvero complesso ed enigmatico.

TABELLINO

AUDAX SALERNO: Di Pace, Malangone, D’Amico, Vigilante, Varriale (20′ st Di Nicola), Falcone, Curci (36′ st Memoli), Festa, Salvati (18′ st Abate), Mazzeo, Ragosta. A disposizione: Riccardo, De Simone, Centore, De Michele. Allenatore: Marinari

OLYMPIC SALERNO: Pontillo, Acquaviva, Iovane, Pifano F., Sandrigo, Albini (26′ st Marano S.), Condolucci, Contente P., Viscido (11′ st Vitale), Apicella (29′ st Paraggio), Pifano M. A disposizione: Sguazzo, Trimarco, Contente G., Ragone. Allenatore: Bove

ARBITRO: De Angelis di Nocera Inferiore

RETI: 20′ pt Viscido (OS), 23′ pt Mazzeo, 31′ pt Mazzeo, 41′ st Memoli

NOTE: Giornata soleggiata. Ammoniti Festa (AS), Iovane (OS). Espulso al 15′ st Vigilante (AS) per somma di ammonizioni. Spettatori 200 circa.

LASCIA UN COMMENTO