L'Orakom Royal Salerno si prepara per l'esordio casalingo e piazza il colpo Passaseo. L'atleta pugliese lo scorso anno giocava in A1 in Svizzera. Domani pomeriggio rivincita con Napoli.

0
66

Terzo impegno in Coppa Italia di Serie B per L’Orakom Royal Salerno. La squadra del presidente D’Andrea avrà finalmente la possibilità di giocare davanti al caloroso pubblico amico del Liceo Scientifico Severi.

Domani, sabato 4 ottobre, alle ore 18.45 la squadra salernitana riceverà la visita del Centro Ester Napoli e, nella prima sfida del girone di ritorno, andrà a caccia del primo successo nella manifestazione tricolore. Dopo lo stop in casa della Megaride Napoli, infatti, mercoledì sera le diavolette rosa sono uscite sconfitte anche dal match in casa del Centro Ester Napoli.

3-1 il punteggio in favore delle partenopee, eppure il sestetto di mister Peduto era riuscito ad assicurarsi in maniera brillante il primo set. Poi, però, la compagine salernitana è letteralmente sparita dal campo. Dal punto di vista difensivo, l’Orakom Royal Salerno continua a far registrare buoni dati (71% di efficienza in ricezione, con Buonocore, Torrisi e Lanari sugli scudi), mentre in attacco le diavolette rosa continuano a lamentare qualche problemino, concretizzando poco rispetto a quanto prodotto (ma è in miglioramento il dato relativo alla percentuale di realizzazione, passato dal 27% al 33%).

Tra le migliori, com’era già successo in casa della Megaride, si sono segnalate Verona, Matte ed Izzo, mentre la palleggiatrice Sciscione è andata un po’ a corrente alternata. Da segnalare gli esordi di Serban (al rientro dopo un anno di stop per infortunio), D’Auria e Sabato (entrambe indisponibili nella scorsa partita).

Questi i punti segnati in casa del Centro Ester Napoli dalle atlete dell’Orakom Royal Salerno: Verona 14, Matte 11, Izzo 10, Passaseo 8, Buonocore 5, Torrisi 4, Sciscione 3, Di Napoli 1, Serban, D’Auria, Sabato,
Lanari. All. Peduto.

Nelle fila dell’Orakom Royal Salerno ha esordito l’ultima arrivata Giulia Passaseo. L’atleta pugliese, che giocherà da banda, va ad impreziosire il roster allestito dal diesse Massimiliano Pecora in vista del prossimo campioanto di Serie B e regala nuove frecce all’arco di mister Peduto, che potrà varare diverse novità dal punto di vista delle soluzioni tattiche.

Classe 1994, nata a Gallipoli e cresciuta pallavolisticamente nella Leonessa Volley Altamura, la Passaseo nonostante la giovane età ha già alle spalle un campionato di Serie B1 con la Snoopy Pallavolo Pesaro e lo scorso
anno ha militato nelle Serie A1 svizzera (National Championship A1) nelle fila della Bei Volley Toggenburg.

«L’esordio non è sicuramente stato dei migliori – ha affermato Giulia Passaseo -, al di là del risultato abbiamo giocato una brutta partita e a tratti c’era confusione in campo. Ma siamo solo all’inizio, si può e si deve sicuramente far meglio. Il mio personale augurio è quello di giocare un buon campionato e migliorare. Ritengo che ci siano tutte le condizioni per farlo, visto che la società ha allestito un organico di valore. Non vedo l’ora di giocare la prima gara in casa, perchè mi hanno detto che il pubblico alla Palestra Masullo è “caldissimo” e giocare in un ambiente del genere è sicuramente uno dei motivi per cui ho scelto Salerno».

Nella famiglia di Giulia Passaseo, il volley è di casa: «Sì, il volley è di casa da noi – conferma l’ultima arrivata in casa Orakom -, mia sorella Chiara gioca anche lei, ora è al Montella. Mio padre, Antonio, era un allenatore. E mia mamma, Fiorella, è una fan dello sport e dei suoi sani valori. Ho iniziato da piccolissima a giocare e col tempo la
mia passione è diventato anche il mio lavoro».

LASCIA UN COMMENTO