Le polacche del Lublin avversarie della Jomi nei preliminari di Champions.

0
304

Le polacche del Perla Lublin, l’anno passato trionfatrici in Challenge Cup, saranno le avversarie delle campionesse d’Italia della Jomi Salerno nei preliminari di Champions League in programma nella prima settimana di settembre. Le salernitane, quest’anno guidate dal tecnico croato Dragan Raijc, sono state sorteggiate nel gruppo uno con le tedesche del Bietigheim, le spagnole del Bera Bera e, appunto, le polacche del Lublin. Sorteggiata anche la sede del raggruppamento che sarà San Sebastian nel Nord della Spagna; il team iberico dovrà sciogliere le riserve nel giro di pochi giorni e in caso di risposta negativa la scelta ricadrà proprio sul team polacco. L’urna di Vienna ha dunque riservato alle Campionesse d’Italia il Lublin, già in passato avversario di un team italiano. Due anni fa le polacche affrontarono nei preliminari di Champions il Conversano rimediando una pesante sconfitta. Da quella battuta d’arresto, inattesa e per molti versi storica, il Perla Lublin ha saputo trarre grande insegnamento crescendo in maniera esponenziale nelle due ultime stagioni e raggiungendo, a maggio, il picco più alto della sua storia conquistando la Challenge Cup. Nota a margine. Tra gli allenatori che hanno contribuito alla crescita europea del Lublin occupa un ruolo di primo piano Neven Hrupec, attuale guida della Nazionale Azzurra, e a maggio Campione d’Italia con la Jomi Salerno. Hrupec venne ingaggiato dal team polacco subito dopo il pesante smacco subito ad opera del Conversano nei preliminari di Champions sfiorando il titolo nazionale al primo colpo. “La presenza della nostra formazione in Champions League – afferma il presidente Mario Pisapia – è segno di grande continuità. Da anni, infatti, prendiamo parte a competizioni internazionali di un certo livello. Per la nostra società è motivo di grande orgoglio e soddisfazione rappresentare la provincia di Salerno e l’intera nazione in campo internazionale. È una vetrina importante per la nostra società ed anche per tutte le nostre atlete, che avranno la possibilità di confrontarsi con colleghe di indiscusso valore”.

LASCIA UN COMMENTO