LA FIACCOLA DELLE UNIVERSIADI ILLUMINA SALERNO

0
1383
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

La Torcia della XXX Universiade, la manifestazione sportiva alla quale parteciperanno più di 8000 atleti universitari provenienti da oltre 170 paesi del mondo che inizierà con una spettacolare cerimonia trasmessa in mondovisione il 3 luglio, allo Stadio San Paolo di Napoli, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, è arrivata ieri sera a Salerno per la sua penultima tappa prima di arrivare il 2 luglio a Napoli. Dopo l’esecuzione dell’Inno di Mameli suonato dalla “Banda Città di Salerno”, diretta dal Maestro Rino Barbarulo, alle 19,30 è stata accesa la fiaccola olimpica retta dal Sindaco Vincenzo Napoli che l’ha affidata alla prima tedofora, la campionessa del mondo di salto in alto Antonietta Di Martino che per la prima volta ha fatto la tedofora: ” E’ per me una grande emozione”. La Di Martino, dopo aver corso per circa settanta metri, ha passato la fiaccola al dottor Ermanno Guerra, Consigliere Comunale, Presidente della Commissione Cultura del Comune di Salerno che è sempre stato un grande sportivo:” Per me è un grande privilegio essere tedoforo, è il coronamento della mia storia sportiva”.

Ad avere l’onore di portare la fiaccola sono stati altri 11 tedofori; Antonella Coppola, capitano della squadra di Pallamano vincitrice dello scudetto “ Jomi Salerno”; Domenico Napoli, membro del Comitato Organizzatore delle Universiadi; Pina Napoletano, ala dell’ handball “Jomi Salerno”; Alfredo Landi, ingegnere all’Ufficio Tecnico dell’Università di Salerno; Massimiliano Mandia, campione europeo di tiro con l’arco; Michele Gallo, campione mondiale di sciabola; Claudia Mandia, atleta olimpionica di tiro con l’arco; Rosanna Pagano, campionessa mondiale di scherma; Claudia Memoli, campionessa italiana ed europea di scherma; Davide Tizzano, campione olimpico di canottaggio; Annapaola Voto, Direttore Agenzia Regionale Universiadi. Dopo aver percorso lo splendido Lungomare di Salerno, controllato da un imponente servizio d’ordine con gli uomini della Polizia e dei Vigili Urbani, dove erano stati organizzati anche dei momenti di spettacolo con il “Professional Ballet” di Pina Testa, gli atleti, affiancati da tanti sportivi salernitani di varie associazioni della città, ( “Circolo Canottieri Irno”, “Atletica Arechi Salerno”, “A.S. Podistica Pollese”, “Selfi Runner”, “Ideatletica Aurora”, “Castellabate Runners”, “Guiscards Runner, “Salerno Running Club” e “Mara Thon”)  sono arrivati alla spiaggia di Santa Teresa dove ad accoglierli c’era la simpatica Mascotte “Partenope” e tantissima gente che ha applaudito l’arrivo della fiaccola portata da Annapaola Voto che emozionata e commossa è salita sul palco. dove è stata accesa la lanterna che porterà il fuoco olimpico a Napoli.

Presentati dal giornalista Marcello Festa, si sono alternati sul palco il Sindaco Vincenzo Napoli che ha sottolineato l’importanza storica dell’evento per la nostra città:” E’ un’occasione formidabile per Salerno e per tutta la Regione Campania: il Presidente De Luca è stato lungimirante. E’ una vetrina mondiale che presenta l’immagine migliore del Sud che cambia, che si rimbocca le maniche e vuole andare avanti diffondendo un messaggio di fiducia”. Le Universiadi sono partite da Salerno tre anni fa grazie alla proposta dell’avvocato Lorenzo Lentini, presidente del CUSI :” E’ la realizzazione di uno splendido sogno italiano. Devo ringraziare il Governatore Vincenzo De Luca che ce l’ha messa tutta. Ci abbiamo creduto fermamente e adesso stiamo cominciando a raccogliere i risultati”. Il dottor Leonz Eder, Primo Vice Presidente FISU , la Federazione Internazionale Sport Universitari, ha ricordato il motto dell’Università:” Oggi stelle, domani capi” e che Salerno:” Questa splendida città, sta vivendo un momento meraviglioso”. Anche il Presidente della Provincia, Michele Strianese ha sottolineato l’importanza dell’evento:” Nel nostro piccolo stiamo contribuendo a valorizzare un evento che rimarrà nella storia della nostra città e della nostra provincia. Dobbiamo essere orgogliosi di essere salernitani e campani”. Il Prefetto di Salerno, Vincenzo Russo, ha ricordato lo sforzo notevole messo in campo dalle forze dell’ordine per garantire la tranquillità e la sicurezza durante la manifestazione: ” Tanti giovani hanno il diritto di vivere in serenità questo momento straordinario delle Universiadi”. Il Commissario Straordinario dell’Universiade, Gianluca Basile, ha ricordato che sono stati stanziati 270 milioni di euro per organizzare la manifestazione sportiva: ” Questi eventi si riescono a fare solo se c’è un forte spirito di squadra”. L’Assessore allo Sport, Angelo Caramanno ha ricordato che anche lo Stadio Arechi è stato ristrutturato:” Grazie alla squadra del Comune, alla dottoressa Anna Maria Barbato, siamo riusciti ad essere pronti. Già prima dell’inaugurazione del 3 luglio, martedì, si disputeranno nel nostro stadio due partite importanti: Italia – Giappone, di calcio femminile e Italia – Messico, di calcio maschile. Le Universiadi lasceranno sicuramente un segno nella nostra città”. Anche il dottor Nello Talento, Consigliere Nazionale del CONI, ritiene che le Universiadi siano una grande opportunità: ” Dopo i 15 giorni delle Universiadi ci sarà l’opportunità, grazie ai 66 impianti sportivi ristrutturati che resteranno a disposizione delle nostre città, di cominciare a fare sport in modo adeguato nella nostra Regione”. Anche la Delegata Provinciale del CONI, Paola Berardino ha ricordato che le Universiadi sono un’opportunità unica per il nostro territorio:” Le Universiadi sono seconde solo alle Olimpiadi. Questo passaggio della fiaccola è simbolo di coesione, di pace e di fratellanza tra i popoli”. La campionessa olimpica di sci di fondo, Manuela Di Centa, che fa parte del Comitato Organizzatore, è rimasta affascinata dalla nostra città :” Il fuoco dell’Universiade è il fuoco dello sport e della cultura: Salerno rappresenta nel mondo dello sport e dell’Università un’eccellenza”. Sul palco sono saliti anche il Sindaco di Baronissi Gianfranco Valiante, il Vicesindaco del Comune di Fisciano, Maria Grazia Farina, l’Assessore allo Sport del Comune di Eboli   Giancarlo Presutto, che ha ricordato che al “Palasele” si giocheranno le gare di pallavolo, e gli assessori del Comune di Nocera e del Comune di Cava De’ Tirreni. Presente anche il Rettore dell’L’Università di Salerno, Aurelio Tommasetti che ha ricordato che a Baronissi, sono stati realizzati tre nuovi palazzetti:” Con quello esistente e con la nostra grande palestra saremo in grado di far disputare tutte le gare di scherma e la finale. Nel Campus di Fisciano abbiamo creato il “Villaggio degli Atleti” che ospiterà 1048 atleti”. Presenti anche il Vicepresidente Vicario del Coni Regionale e presidente del Comitato Regionale Feder Scherma Campania, Matteo Autuori, il Direttore del CUS di Salerno Michele Di Ruocco, il dottor Piero De Luca, il Presidente della Camera di Commercio Andrea Prete, l’Assessore Maria Rita Giordano, il Consigliere Regionale Franco Picarone, il Consigliere Giovanni Coscia, il Consigliere Comunale Horace Di Carlo, il Consigliere Regionale Tommaso Amabile, l’Assessore Mimmo De Maio, l’Assessore Gaetana Falcone, e l’amministratore di Salerno Solidale Filomena Arcieri. Colonna sonora della serata, che sarà anche quella delle Universiadi, è stato il brano pop – rap “Glory” scritto dal compositore napoletano Stefano Gargiulo.

Aniello Palumbo

 

 

LASCIA UN COMMENTO