La Coppa Campania va alle ragazze del Salerno Basket 92, 43-40 la finale con la Givova Ladies Scafati.

0
180

Il Salerno Basket ’92 si aggiudica la Coppa Campania al termine di una combattutissima finale. Al PalaFusco di Angri le granatine battono la Givova Ladies FreeBasketball Scafati 43-40 e chiudono la stagione con una bella soddisfazione, premiate dal presidente Fip regionale, Manfredo Fucile. Gran partita, grande spirito delle ragazze di Dello Iacono.

Perfetti i primi 10’ granata. Difese blindate per oltre 3’ effettivi, sblocca la scafatese Iozzino. Sul capovolgimento De Mitri insacca da tre. Bene Melin, rimbalzi preziosi. Si gioca a viso apertissimo, Manolova segna dalla distanza a metà quarto, poco dopo firma anche Ingrassia (7-2). Capitan De Mitri infila la sua seconda bomba e le arancio-nere chiamano timeout: +7 Salerno che diventa +10 con l’ennesima tripla di Manolova (15-5) a uno e mezzo dal primo intervallo. S’esalta anche Esposito, altra bomba (18-5), De Mitri sigilla il 20-6 del primo parziale. Al rientro Iozzino accorcia da fuori, De Mitri risponde con la stessa moneta: 25-9 al 14’. L’ex Ceccardi e Scibelli rosicchiano (25-15 a 4’ dall’intervallo lungo) e sale anche la carica dei sostenitori avversari. Dopo 3’ di digiuno Assentato prima e Giulivo poi fanno 29-15: si va al riposo così.

Clamoroso blackout elettrico all’intervallo, pausa prolungata forzosamente. Salerno resta nel buio al rientro: non segna per 5’ e Scafati si rifà sotto con la tripla di Iozzino, Sapienza e Scibelli (29-23 a metà periodo). Ma De Mitri c’è e con la percussione centrale spegne l’incantesimo. Scafati alza il pressing, le granatine accusano. Il capitano si carica la squadra sulle spalle e infila l’ennesima bomba (36-25 a 2’:30” dalla mezzora) ma Iozzino non ci sta e fa 36-38, terzo parziale. Salerno va in difficoltà, soffre, barcolla. Ma regge. E si rialza. Due liberi di Ingrassia per respirare a inizio ultimo quarto, Ceccardi e poi Assentato ancora dalla lunetta per il +10 (40-30) al 33’. Ma Iozzino è incontenibile e Scafati arriva al -3 con 4’ ancora da giocare (40-37). I cardiopatici si accomodano fuori: De Mitri per il 42-38 a un giro di lancette dalla fine. Si arriva con Scafati sotto di 3’ a due secondi dal termine e con rimessa a favore. Cicic vanifica tutto, Salerno si prende la Coppa Campania col punteggio di 43-40.

TABELLINO   –   SALERNO BASKET ’92-GIVOVA LADIES FREEBASKETBALL SCAFATI 43-40 (20-6; 29-15; 36-28)

SALERNO: Ingrassia 4, Caputo ne, De Mitri 21, Galdi, Arase ne, Esposito 7, Fontana, Assentato 4, Giulivo 2, Ledda, Manolova 5, Melin. All: Dello Iacono.

SCAFATI: Sicignano, Iozzino 18, Porcu, Ceccardi 4, Sapienza 7, Ottaviani, Scibelli 9, Baglieri, Di Michele ne, Cicic 2. All: Ottaviano

Arbitri: Belprato-Guerrasio (Napoli)

Amara sconfitta in finale di Coppa Campania “Dante Maiorani” per la Givova Ladies Scafati. Al PalaFusco trionfa Salerno Basket ’92 (43-40), al termine di una gara ricca di agonismo dinanzi a una grande cornice di pubblico.

Inizio contratto per la Givova Ladies. Le nero arancio sentono la posta in palio e concedono qualche errore di troppo. Le bombe di De Mitri spingono così Salerno sul 10-3, costringendo coach Ottaviano alla sospensione. Ma l’emorragia per Scafati non si ferma con le granata che volano fino al +14 (20-6) con Esposito, Manolova e un tiro allo scadere di De Mitri. Nei secondi dieci giri di lancetta la musica non cambia. La Givova Ladies continua a litigare con i canestri, con Salerno che ha vita facile. E’ ancora De Mitri a centrare più volte il fondo della retina per il 29-15 con cui si va all’intervallo lungo.

Dopo un breve blackout elettrico la gara ricomincia e Scafati dà grandi segnali di risveglio. Un’indiavolata Iozzino e Sapienza mettono in difficoltà le granata, poi un gioco da tre punti di Scibelli carica tutto il PalaFusco (23-29). Ancora una volta, però, il team salernitano non molla e si tiene a debita distanza sempre con De Mitri e Esposito (36-28). Nell’ultima frazione è Iozzino a suonare finalmente la carica per le sue compagne. Il folletto scafatese ha la mano arroventata e porta per la prima volta la sua squadra sul -3 (40-37) a 4’ dal termine. Salerno si tiene ancora in corsa con la rediviva De Mitri, ma Sapienza è abile dalla lunetta  dare l’ultima speranza a Scafati (43-40 a 2’’). Al ritorno sul parquet, Čičić sbaglia l’ultima preghiera e le granata possono così festeggiare.

Queste le parole di coach Ottaviano al termine della sfida. “Dispiace di non essere riusciti a bissare il successo della passata stagione, specialmente per il fatto che il torneo è stato organizzato in casa. Sicuramente eravamo molto più stanchi rispetto a loro, ma le ragazze in campo hanno sempre lottato e quello a noi fa piacere. Ringrazio tutto il pubblico intervenuto, che ha riempito il PalaFusco, lo staff per l’organizzazione e anche la squadra che ci ha messo l’anima”.

LASCIA UN COMMENTO