Jomi Salerno, Piantini ed Oliveri: “Felici di essere qui”.

0
140

Si è tenuta martedì pomeriggio presso il Cefisa – Gruppo Forte sito in via Renato De Martino numero 4 (quartiere Carmine) la presentazione dei due nuovi acquisti della Jomi Pdo Salerno, Laure Oliveri ed Antonella Piantini. Le due atlete, dopo aver sostenuto le visite mediche, sono state presentate alla stampa. Oliveri, ala mancina, classe ‘83, un passato importante, impreziosito da 50 presenze in Nazionale e tanti gol distribuiti tra Enna, Bancole, Vigasio, Conversano, Cassano Magnago, Teramo e Brescia. A caccia di riscatto e, soprattutto, di motivazioni, l’italo-francese, da sempre tra le più apprezzate interpreti del ruolo di ala destra, ha colto senza esitazioni l’opportunità presentatale. “E’ stato per me un onore ricevere la chiamata della Jomi Salerno del presidente Pisapia che considero da sempre un club modello del nostro movimento. E’ stata una sorpresa molto gradita, ho apprezzato la chiarezza dei discorsi e la determinazione con la quale è stata portata avanti la trattativa e così non è stato difficile trovare l’intesa. Ritornare a giocare per traguardi ambiziosi, avere nuovamente la possibilità di giocare in Europa, è quanto di meglio potessi augurarmi. Arrivo a Salerno con l’entusiasmo di una ragazzina”Toccherà invece all’italo-cilena Antonella Piantini, 26 anni, nella stagione appena archiviata portiere rivelazione del Brixen, completare il roster degli estremi difensori della Jomi Salerno già forte della riconfermata Elisa Ferrari. Osservata speciale durante la sua prima stagione in Italia, Piantini ha convinto lo staff tecnico della Jomi Salerno per la grande fisicità e i buoni fondamentali. Qualità tecniche che hanno indotto il club del presidente Pisapia a puntare forte sulla 26enne italo-cilena che si è ben disimpegnata con la Nazionale cilena ai Giochi Panamericani. Cresciuta nel Real Santiago, con alle spalle già 62 presenze nelle selezioni nazionali del suo paese, Antonella Piantini ha accettato con incredibile felicità la chiamata di Salerno. “Arrivare nel primo club italiano è per me un sogno che si avvera, è quanto desideravo fin dal mio approdo in Italia, a Bressanone, club al quale sarò per sempre legatissima e che ringrazio per la grande opportunità che mi ha dato l’anno scorso. Sono molto felice, non lo nascondo – dice Piantini –  per la chiamata della Jomi Salerno. Darò il massimo provando ad aiutare la mia squadra a raggiungere i risultati più importanti. Saremo impegnate in Europa e in tutte le competizioni nazionali con l’obiettivo di mantenerci ad altissimo livello, uno stimolo eccezionale per un’agonista quale mi reputo essere”.

 

LASCIA UN COMMENTO