Jomi Salerno, buona la prima, vittoria contro Ferrara. Le ragazze in nazionale, 7 atlete convocate.

0
165
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

Buona la prima in campionato. La rinnovata Jomi Pdo Salerno supera l’Ariosto Ferrara tra le mura amiche della Palestra Caporale Maggiore Palumbo con il risultato finale di 31 a 26. La compagine allenata da Neven Hrupec parte subito forte ma è costretta a subire il ritorno della avversarie. Il sette ospite guidato in panchina da coach Carlos Britos non ha nessuna intenzione di recitare il ruolo di vittima sacrificale e dopo uno sbandamento iniziale inizia a macinare gioco ed a mettere in difficoltà le campionesse d’Italia in carica. Le salernitane riescono a mantenere sempre un buon margine di vantaggio, il primo tempo si chiude così con la Jomi Salerno avanti con il risultato di 18 a 14. Nel secondo tempo parte forte la Suncini Agribiochimica Ferrara che piazza un parziale di due reti a zero, riuscendo ad avvicinarsi alle avversarie. La Jomi Salerno quando pigia il piede sull’acceleratore non lascia alcuno scampo alle avversarie. L’Ariosto Ferrara prova a restare in partita ma le salernitane non sono dello stesso avviso, ed allungano nel punteggio. Nei momenti decisivi del match sale in cattedra il portiere della Jomi Salerno Elisa Ferrari che con alcuni interventi importanti nega la gioia del gol alle avversarie. Il match si chiude così con la vittoria della compagine allenata da Neven Hrupec con il risultato finale di 31 a 26.

Jomi Salerno – Ariosto Ferrara 31 – 26 (primo tempo 18 – 14)

Jomi Salerno: Bassanese 4, Casale 1, Dalla Costa, De Ciuceis, De Santis, De Somma, Di Giugno, Fabbo, Ferrari, Gomez 6, Lauretti Matos 4, Manojlovic 2, Napoletano 3, Pernthaler, Romeo 5, Trombetta 6. Allenatore: Neven Hrupec

Ariosto Ferrara: Crosta 5, Fabbricatore 4, Gioia 4, Landri 4, Lentini, Lo Biundo 1, Marquez 3, Meccia 2, Piantini, Soglietti 3, Stettler, Vitale. Allenatore: Carlos Britos

Arbitri: Prandi – Ambrosetti 

La Nazionale femminile ha iniziato ieri (domenica ndr) al Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito a Roma, l’ultima fase di avvicinamento alle gare di qualificazione agli EHF EURO 2020 di Norvegia e Danimarca, il 25 settembre a Pljevlja, in casa del Montenegro, e il prossimo 29 settembre a Lignano Sabbiadoro contro l’Ungheria (inizio ore 17:00). Tante le giocatrici della Jomi Pdo Salerno (ben sette) che prenderanno parte alla spedizione internazionale: si tratta di Elisa Ferrari, Alessandra Bassanese, Ilaria Dalla Costa, Giulia Fabbo, Ramona Manojlovic, Rita Trombetta e Cyrielle Lauretti Matos. Un pizzico di Jomi Salerno anche per quanto concerne lo staff tecnico, in panchina infatti ci sarà il tecnico della compagine salernitana Neven Hrupec. Nel roster azzurro ci sarà spazio per diverse giovanissime, lo staff tecnico ha pescato a piene mani dall’Italia Under 17 che ha chiuso al quarto posto l’EHF Championship dell’agosto scorso a Lignano Sabbiadoro, stessa sede del debutto casalingo del 29 settembre contro le forti avversarie ungheresi. Quello che attende l’Italia è un girone di grande difficoltà. Con due posti in ballo per la fase finale degli Europei, sono proprio montenegrine e magiare le favorite per il passaggio del turno. A completare il Gruppo 2 anche la Lituania, che le azzurre affronteranno in doppia sfida a marzo.

LASCIA UN COMMENTO