Indomita, vittoria dei ragazzi contro l’Azzurra, passo falso delle ragazze a Caivano.

0
310

Vince, convince e vola in classifica l’Indomita maschile che, alla Senatore, supera l’Azzurra Volley, conquistando il terzo successo consecutivo, il quarto nelle prime cinque gare di campionato. 3-1 il punteggio finale a favore dei ragazzi cari alla presidente Maria Ruggiero che restano così a tre lunghezze dal primo posto nel girone. A inizio match i due coach biancoblu, Capriolo e Vitale schierano Morriello in regia, Sabatino opposto, Petrosino libero, Citro e Carratù centrali e Senatore e Memoli di banda. Il primo set inizia nel segno dell’equilibrio con le due squadre che si fronteggiano punto a punto. Memoli e Sabatino vanno a segno e regalano il più due all’Indomita 13-11. Poi grazie a qualche errore degli avversari i padroni di casa scappano via. Sale in cattedra Citro che mette a terra prima il pallone del 19-13 e poi piazza il muro che vale il 23-17.

Sembra fatta ma l’Azzurra, molto coriacea, non molla e torna a meno 1, 23-22. L’Indomita però risponde presente e chiude 25-22. Un punto di Enzo Senatore apre il secondo set che vede nella fase iniziale l’Azzurra provare ad alzare il ritmo. Dopo le fasi iniziali, gli ospiti vanno avanti 8-12. Carratù suona la carica ma l‘Azzurra non sbaglia nulla e va sul 9-16. Sabatino riporta l’Indomita a meno 6, ma con un nuovo allungo Ammirati e compagni si portano sul più 10, 12-22. C’è poco da fare per l’Indomita che nonostante i muri di Manzo e Carratù, cede 17-25. Perso il set, però, la formazione salernitana ritorna in campo aggressiva e concentrata. Il tabellone segna subito 6-1. Gioca bene l’Indomita ma di fronte ha una squadra che non molla e che torna a meno 2, 13-11. Poi sono Citro, top scorer del match con 12 punti, e Sabatino con un ace a dare il là al nuovo allungo dell’Indomita che vola sul 20-13. L’Azzurra ci prova ma l’Indomita non si distrae: Sabatino firma il 24-18, prima dell’errore avversario che consente all’Indomita di chiudere il set 25-18. Nel quarto set parte ben l’Indomita desiderosa di chiudere subito i conti. I salernitani raggiungono subito il più 5, ma ancora una volta gli ospiti reagiscono e ritrovano la parità a quota 12. Dalla panchina rientrano Zucchi e Manzo per Morriello e Sabatino e il palleggiatore con un ace e l’opposto con due attacchi firmano il nuovo allungo. Senatore fa 24-19. In campo c’è spazio anche per Barbato e Brancaleone: l’Azzurra annulla tre match point, ma al quarto tentativo Senatore mette a terra il pallone 25-22. Tra i protagonisti del successo lo schiacciatore Giorgio Memoli: “Sono tre punti importanti, abbiamo lavorato sodo in questa settimana, studiando nei minimi dettagli la formazione avversaria. Sono soddisfatto della mia prestazione e di quella di tutti i miei compagni, abbiamo eseguito al meglio le direttive dei mister”.  Nel secondo set c’è stato un momento difficile, ma la squadra è stata brava a reagire: “Sì, nel secondo set c’è stato un black out ma ci può stare anche perché di fronte avevamo una formazione ben organizzata. Siamo stati molto bravi a ripartire terzo set e a chiudere la sfida al quarto”. Ancora una volta positivo l’impatto dei giovani: “I mister sono bravi a inserirli nei momenti giusti ma soprattutto loro sono bravi a rispondere nel migliore dei modi. Dove possiamo arrivare? Continuiamo così. Abbiamo importanti margini di miglioramento e possiamo toglierci soddisfazioni importanti”. E a proposito di soddisfazioni per Memoli c’è stata anche quella di essere capitano nella parte finale del quarto set: “E’ stata una bella soddisfazione ma non toglierò mai la fascia di capitano a Luca Morriello”. Contento della vittoria anche il dirigente accompagnatore, Candeloro Plaitano: “Una bella soddisfazione per i ragazzi; dopo la vittoria di mercoledì a Nocera contro il Vitolo, i ragazzi hanno giocato bene e nonostante gli impegni ravvicinati hanno sfoderato una prestazione importante. Ora dobbiamo continuare così lavorando con concentrazione ed entusiasmo durante gli allenamenti settimanali”.

INDOMITA SALERNO-AZZURA VOLLEY 3-1

(25-22, 17-25, 25-18, 25-22)

INDOMITA SALERNO: Morriello 2, Zucchi 1, Sabatino 9, Manzo 4, Barbato, Citro 12, Carratù 9, Senatore 11, Memoli 6, Pagano, Brancaleone, Capriolo (L), Petrosino (L2). All. Vitale

AZZURRA VOLLEY: Ammirati, Annunziata, Casillo, D’Avino, D’Oria, De Rosa, De Vito, Fasulo, Marrone, Palazzolo, Pellegrino, Perez (L), Ippolito (L2). All. Ascolese

Arbitro: Moscariello di Montecorvino Rovella

Per la prima volta in questa stagione l’Indomita femminile esce dal campo a mani vuote. Le ragazze di coach Tescione, al termine di una prova troppo altalenante, cedono 3-1 sul campo della Phoenix Caivano. Senza la centrale Izzo, infortunata, coach Tescione parte con il consueto schieramento con Lanari e Valdes in quattro, Giogli opposto, Losasso e Grimaldi centrali, Truono libero e Serban in regia. L’inizio del match è nel segno della Phoenix che approfitta di un’Indomita, ancora contratta per andare avanti subito 8-4. Poi grazie ai punti di Valdes l’Indomita ritrova la parità a quota 12. Si gioca punto a punto ma sul 18-18 l’Indomita con Lanari e Serban protagoniste allunga sul 18-23. Sembra fatta ma troppi errori caratterizzano la parte finale del set e clamorosamente le ragazze di Tescione, fallito un setpoint, cedono il set 26-24. A inizio secondo set l’Indomita scende in campo più concentrata e aggressiva. Lanari suona la carica poi Grimaldi e un pallonetto di Serban portano l’Indomita avanti di 4, 5-9. Caivano però rimonta e a quota 11 è ancora parità. Nuovo allungo Indomita, ancora parità poi dopo uno scambio lungo Giogli mette a terra il pallone del 18-20. Poi dopo due punti di Valdes, Grimaldi prima in fast e poi a muro chiude il set a favore dell’Indomita 19-25. A inizio terzo set, però, in casa Indomita, incredibilmente, si spegna la luce. Caivano parte forte e va subito 7-0. Valdes con due punti prova a scuotere le ragazze, ma le padrone di casa con Lanzetta vanno avanti 15-4. Sul 22-8 l’Indomita tenta la rimonta e torna a meno sette, 22-15, ma è troppo tardi e nonostante gli ingressi di Sacco e Scoppetta il set si chiude 25-17. Nel quarto set sussulto di orgoglio iniziale con l’Indomita che va avanti 1-4. Ma ancora incertezze in ricezione condizionano la gara delle salernitane. La Phoenix recupera e sorpassa portandosi sul 17-14. L’Indomita sembra mollare e allora Canzanella e compagne vanno a chiudere in scioltezza 25-18 conquistando i tre punti in palio. Per l’Indomita arriva quindi una brutta sconfitta da archiviare immediatamente. Da domani le ragazze torneranno in palestra per preparare il derby in programma domenica prossima alla Senatore contro la Mp Auto Cava.

PHOENIX CAIVANO-INDOMITA SALERNO 3-1

(26-24, 19-25, 25-17, 25-18)

PHOENIX: Bianco, Bizzarro, Cantelli, Canzanella, D’Aquino, De Santis, La Gatta, Lanzetta, Menozzi A., Menozzi S., Russo, Pietrantonio (L), Borrelli (L2). All. Tambaro

INDOMITA: Serban, Scoppetta, Losasso, Grimaldi, Sole, Valdes, Lanari, Sacco, Giogli, Verdoliva, Naddeo, Truono (L), Rossin (L2). All. Tescione

I risultati della quarta giornata: Ribellina-Nola Città dei Gigli 0-3, Arzano-Oplonti 1-3, Mp Auto Cava-Stabia 3-0, Alma Volley-Cava Volley 3-1, Phoenix Caivano-Indomita 3-1, Cs Pastena-Pozzuoli 1-3, Volare Benevento-Pessy Pontecagnano 0-3

La classifica: Nola 12, Pontecagnano 11, Caivano 9, Oplonti e Pozzuoli 8, Arzano, Cava Volley, Mp Auto  e Ribellina  6 Indomita 5, Alma e Stabia, 3, Benevento 1, Pastena 0
 

LASCIA UN COMMENTO