Indomita, i ragazzi si aggiudicano il derby contro Eboli, le ragazze sconfitte ad Arzano.

0
262

Immediato riscatto per l’Indomita maschile che alla Senatore si aggiudica il derby salernitano contro la New Volley Eburum. Prestazione convincente della squadra cara alla presidente Maria Ruggiero scesa in campo, viste le diverse assenze per infortunio, con una formazione inedita. In cabina di regia c’è Zucchi, mentre come libero c’è l’esordio da titolare per Squizzato. Insieme ai due under 18 ci sono poi Capriolo, nell’inedito ruolo di centrale con Citro, Manzo opposto e Senatore e Pagano di banda. Contro la compagine ebolitana, fanalino di coda, con un solo punto in classifica, l’Indomita parte subito bene mettendo a segno un break che indirizza il primo parziale. Pagano mette a segno l’ace del 12-6 poi soprattutto grazie agli errori avversari i padroni di casa scappano sul 19-11. C’è spazio in campo anche per il giovane Del Pozzo. L’Eboli prova a rientrare ma l’Indomita controlla bene e chiude 25-20. Nel secondo set, nelle fasi iniziali, c’è maggior equilibrio; sul 7-7, però, l’Indomita vola a più 4 ma a quota 12 è ancora parità. Eboli con i punti di Gallotta e Poto lotta con il cuore e trova anche il più 2, 16-18. Citro e Senatore suonano la carica per l’Indomita e proprio un punto del centrale risolve un set complicatosi strada facendo piazzando il muro del 25-23. Nel terzo set con i punti di Manzo, top scorer del match a quota 13, l’Indomita prova a partire subito forte. Eboli, però, risponde colpo su colpo e si porta avanti di uno, 10-11. Arrivano anche i punti di Capriolo, poi ancora Manzo e l’Indomita scappa. C’è spazio anche per l’esordio del giovane De Divitiis con l’Indomita che va a chiudere in scioltezza sul 25-19 grazie all’ace di Zucchi. Per i ragazzi di coach Vitale e coach Capriolo tre punti importanti ma soprattutto la soddisfazione di aver chiuso il match con quattro under 18 in campo. Tra questi il libero Davide Squizzato, autore di una prova assolutamente positiva: “Sono soddisfatto della mia prestazione” – ha dichiarato proprio il giovane Squizzato al termine del match – “anche se forse poteva andare meglio. Voglio ringraziare i miei compagni, quelli più esperti che mi hanno dato una grande mano, dandomi consigli importanti. Sono contento per la vittoria: il mister ci ha chiesto di dare tutto e in campo abbiamo risposto nel migliore dei modi”. Nel prossimo turno, l’Indomita sarà di scena a Pozzuoli sul campo del Rione Terra, una delle compagini in lotta per la promozione in serie B. Da ricordare, poi, che la differita del match Indomita-New Volley Eburum con la telecronaca di Fabio Setta e il commento tecnico di Enzo Nicolao sarà trasmessa su Lirasport e inoltre sarà disponibile sul canale youtube di LiraTv.

INDOMITA SALERNO- NEW VOLLEY EBURUM 3-0

(25-20, 25-23, 25-19)

INDOMITA: Capriolo 2, Citro 8, De Divitiis, Del Pozzo, Manzo 13, Morriello, Pagano 9, Petrosino, Senatore 10, Zucchi 1, Squizzato (L). All. Vitale

NEW VOLLEY EBURUM: Ferullo, Gallotta, Giarletta, Lorenzo, Poto, Vecchione, Visconti, Percopo (L). All. Sgritta

Arbitro: Marzano di Montecorvino Pugliano

Una buona prestazione non basta all’Indomita femminile per uscire vittoriosa dal campo dell’Arzano. La squadra di coach Tescione perde 3-1, non riuscendo così a dare continuità al successo ottenuto nella precedente giornata contro il Cs Pastena. Decisivi alcuni errori di troppo nelle fasi calde del match. Eppure, l’Indomita scesa in campo con Lanari e Verdoliva di banda, Sacco opposto, Grimaldi e Losasso centrali, Truono libero e Morea in regia, inizia il match nel migliore dei modi e va subito avanti nel punteggio. Con i punti di Lanari e Sacco le biancoblu scappano nel punteggio. Dopo un pallonetto vincente del capitano, il tabellone recita 10-16 per l’Indomita. Arzano tenta il recupero e approfittando di un calo dell’Indomita ritrova la parità a quota 19. Due punti di Sacco e gli errori di Iorio lanciano l’Indomita che vince il set 20-25 con un muro di Grimaldi. Nel secondo set, Arzano parte subito forte e sorprende la squadra di coach Tescione che si trova subito costretta a inseguire. Arzano allunga e va avanti 20-12. Losasso suona la carica, si fa sentire a muro e l’Indomita torna a meno 3, 20-17. Arriva il punto di Verdoliva poi Arzano allunga sul 24-19. Annullati due set point, l’Indomita cede 25-21. Nel terzo set parte ancora una volta meglio l’Arzano che va subito 5-2. Lanari prima e Losasso poi cercano di ricucire il break e dopo una fast di Grimaldi e un altro punto di Lanari, c’è parità a quota 9. L’Indomita sembra poter salire di tono, trova anche il vantaggio ma sul 16-16, ancora un calo consente alle partenopee di scappare via e chiudere 25-21. Nel quarto set l’Indomita prova a reagire con Sacco che mette a terra il pallone del 3-1. Poi Arzano riprende a martellare con Iorio e Mautone e si porta sul 12-7. Due punti consecutivi di Grimaldi riportano l’Indomita a meno tre, poi qualche errore di troppo consente alla squadra di casa di scappare sul 17-11. Verdoliva guida l’ultimo tentativo di rimonta ma Arzano concede poco e chiude 25-19 conquistando i tre punti in palio. Grande rammarico per le ragazze di coach Tescione chiamate al riscatto domenica prossima in casa contro il Ribellina.

 

ARZANO VOLLEY-INDOMITA SALERNO 3-1

(20-25, 25-21, 25-21, 25-19)

ARZANO: Di Giacomo, Mautone, Ciaramella, Esposito, Celotti, Iorio, De Giorgio, Coratella, Maggipinto (L). All. Piscopo

INDOMITA: Scoppetta, Lanari, Morea, Losasso, Grimaldi, Naddeo, Sacco, Verdoliva, Rossin, De Rosa, Truono (L). All. Tescione

Arbitro: Galloppi di Napoli

I risultati della ventesima giornata: Alma Volley-Vesuvio Oplonti 1-3, Nola-Stabia 3-0, Ribellina-Cava Volley 0-3, Phoenix Caivano-Pozzuoli 1-3, Arzano-Indomita 3-1, Cs Pastena-Volare Benevento 3-2, MpAuto-Pessy Pontecagnano 0-3
La classifica: Nola 58, Pozzuoli 48, Pontecagnano 46, Caivano 45, Oplonti 39, Indomita 34, Arzano 28, Cava Volley 24, MpAuto 23, Ribellina 19, Alma Volley e Volare Benevento 18, Pastena 13, Stabia 4.

LASCIA UN COMMENTO