Indomita, i ragazzi battono Ottaviano n 3 set.

0
374

Terza vittoria consecutiva per l’Indomita Salerno che regola in tre set Ottaviano vendicando la sconfitta dell’andata. La compagine salernitana dopo una lotta punto a punto (6 pari) inizia a macinare gioco e a creare il primo solco nel turno di battuta di capitan Senatore (13-8). Ottaviano piazza un buon break di rientro (16-14), ma l’Indomita allunga e chiude il parziale con l’ace di Cantarella (25-16) efficace con la battuta in salto spin.

Il secondo set si apre con il consueto equilibrio (8 pari), ma l’Indomita sfrutta tanti errori gratuiti degli avversari per portarsi in avanti (17-13) e gestire ottimamente il parziale chiuso lasciando solo 17 punti alla giovanissima compagine rossoblu. Il terzo ed ultimo set si apre sulla falsariga del secondo (9 pari). Ottaviano mette per la prima volta la testa avanti (15-18), l’Indomita rimonta (20 pari) e certifica la vittoria con due ottime ricezioni del giovanissimo libero Squizzato e il punto vittoria di Abate (25-22).

 

Per la formazione allenata da coach Vitale e Capriolo, dunque, vittoria consecutiva numero tre e ben dieci punti conquistati nelle prime cinque gare del girone di ritorno. Ora il prossimo appuntamento sarà contro Ottavima in trasferta. L’Indomita può incrementare la sua striscia di successi.

Questa la riflessione del tecnico salernitano Pasquale Vitale al termine della gara: “Poteva essere una sfida insidiosa, del resto all’andata avevamo perso nettamente 3-0 contro di loro: anche se molto giovani, Ottaviano sa giocare molto bene, ha una buona battuta e ha gli strumenti per mettere in difficoltà chiunque. Accetto molto volentieri questo regalo di compleanno (ride). La squadra ha preso morale, sicurezza dei propri mezzi dopo la vittoria contro la capolista Sacs: questa sfida è stata gestita molto bene, con grande autorità. Io continuo a guardare sempre la mia squadra. Paradossalmente il maggior nemico dell’Indomita è l’Indomita stessa, protagonista spesso di un rendimento dalle due facce: a volte esprimiamo una grande pallavolo, in altre circostanze incappiamo in qualche black-out. Con Davide Squizzato – prosegue il tecnico biancoblu – c’è un grandissimo rapporto: è un ragazzo che si allena sempre sin dai tempi del settore giovanile, si impegna con costanza. Queste due ricezioni perfette sono un regalo per noi, ma una gratificazione soprattutto per lui. Rammarico per il girone d’andata c’è, potevamo fare meglio, di questo ne siamo consapevoli. Ora è inutile soffermarsi sul passato, l’importante è concentrarsi sul presente e avere un occhio al futuro”.

 

Dello stesso avviso Francesco Catone, centrale della formazione biancoblu: “Ci siamo tolti questo sassolino dalla scarpa, dato che all’andata avevamo perso in maniera netta. Abbiamo fatto una grande gara, stiamo dando continuità di risultati. La prova contro SACS ci ha rilanciati: anche oggi siamo scesi in campo facendo una bella partita. Non dobbiamo. però, commettere l’errore di adagiarci sugli allori e sui risultati positivi, ben venga la continuità in casa, ma dobbiamo fare lo stesso anche lontano dalla palestra Senatore. In questo girone di ritorno abbiamo fatto tanti punti, ma sono sorpreso fino ad un certo punto. Del resto ero convintissimo che questa squadra poteva fare molto bene. Ora dobbiamo continuare così, giocando senza alcun timore e togliendoci tante soddisfazioni. Gioco al centro migliorato? Senza una buona ricezione, una buona difesa – afferma il centrale salerno – ogni mio attacco sarebbe vano. I punti sono sempre frutto di un sapiente lavoro di squadra: sta emergendo questo nelle ultime gare. Il mio obiettivo è murare di più, sto lavorando allenamento dopo allenamento su questo fondamentale. Ottavima è una squadra alla nostra portata, all’andata vincemmo quasi in scioltezza, speriamo di ripeterci la prossima settimana, ma se continuiamo a giocare in questo modo possiamo fare bene contro chiunque, senza avere paura di nessuno”.

 

INDOMITA SALERNO – GIS PALLAVOLO OTTAVIANO 3-0

(25-16, 25-17, 25-22)

 

ASD INDOMITA SALERNO: Morriello (L1), Citro, Catone, Manzo, Cantarella, Sabatino, Memoli, Senatore, Squizzato (L2), Abate, Pagano, Guardabascio, Zucchi. Coach: Pasquale Vitale-Alfonso Capriolo.

 

GIS PALLAVOLO OTTAVIANO: Ambrosio, Ammirati, Avino, Bianco, Casillo, Cozzolino, Iervolino, Luciano F., Luciano R. (L), Piacente. Coach: Armando Michele Benenato.

 

Primo arbitro: Marco Zunico di Acerra.

Secondo arbitro: Bianca Monti di Napoli.

LASCIA UN COMMENTO