Handball Lanzara, trasferta a Putignano.

0
269

Archiviata con rammarico la sconfitta di misura contro la ‘ Scuola Pallamano Valentino Ferrara ‘, la Amolaterra Handball Lanzara si prepara alla seconda trasferta stagionale consecutiva. I salernitani saranno impegnati in terra pugliese ed affronteranno la compagine del Putignano, squadra che nella passata stagione ha conquistato l’accesso alla Final Eight per la promozione nella massima serie.

Compito arduo, insomma, per capitan Roberto Giorgio e compagni i quali giungeranno in quel di Putignano per riscattarsi dall’ opaca prestazione della scorsa giornata e dare il proprio massimo per mettere in difficoltà i più quotati padroni di casa.

La formazione allenata da Perrini è reduce dalla sconfitta in casa della capolista Lions Teramo, squadra accreditata alla vittoria finale del girone, ma può vantare due punti in classifica grazie al successo casalingo, all’ esordio, contro la compagine siciliana dell’ Orlando Haenna.

Senza alcun dubbio Montalto e compagni vorranno riscattarsi dalla debacle in terra abruzzese, lo stesso vale anche per la Amolaterra Handball Lanzara di mister Carmando che, seppur da matricola e seppur con ancora tanti infortuni alle spalle, cercherà di vendere cara la pelle e ricaricare poi le batterie per affrontare il proseguo della stagione:

“ Ci presentiamo in quel di Putignano con tanta voglia di fare bene – dichiara Piero Attanasio della Amolaterra Handball Lanzara – abbiamo il dovere di riscattarci dalla sfortunata trasferta contro il ‘ Valentino Ferrara ‘, al di là del risultato cercheremo di dare il meglio di noi stessi senza sfigurare in terra pugliese. Probabilmente il pronostico non è dalla nostra parte, ma il campo darà il responso finale, dunque la squadra dovrà essere determinata nel cercare di ottenere l’ intera posta in palio.

Dopo la trasferta in quel di Putignano, fortunatamente, avremo venti giorni per rifiatare, riorganizzare le idee e prepararci alla sfida casalinga contro Alcamo del 10 Novembre che potrebbe già significare un ‘ dentro o fuori ‘ per noi e per capire le nostre reali potenzialità. E’ vero anche che, purtroppo, dobbiamo fare i conti con un’ infermeria abbastanza piena, al contempo i nostri giovani stanno acquisendo minutaggio importante, alcuni anche da titolari, e questo è fondamentale per il futuro della società che punterà notevolmente sui prodotti del vivaio.

Questo è e sarà l’ obiettivo principale di questa stagione, insieme al raggiungimento della salvezza per la quale dovremo far punti nelle gare alla nostra portata, in particolar modo tra le mura amiche. Consideriamo la trasferta disputata nella scorsa giornata come una sconfitta immeritata – conclude il secondo allenatore della squadra –  un successo avrebbe dato senza dubbio morale alla squadra e due punti sarebbero stati già significativi, non ci disperiamo e cercheremo, soprattutto una volta al completo, di strappare qualche risultato inaspettato ”.

LASCIA UN COMMENTO