Givova Scafati, vittoria contro Tortona nel turno infrasettimanale.

0
395
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

La forza del collettivo e la spinta del pubblico amico regalano una vittoria di prestigio alla Givova Scafati, che si è imposta 88-82 al PalaMangano contro la Bertram Yachts Tortona. E’ stata una vittoria di prestigio quella conquistata dalla compagine dell’Agro, che si è resa protagonista di una sfida avvincente e determinata, chiusa positivamente nell’ultimo e decisivo periodo, dopo una sfida caratterizzata da alti e bassi. La maggiore freschezza atletica e motivazioni hanno senza dubbio fatto pendere l’ago della bilancia dalla parte dei padroni di casa, che rimpinguano così la classifica e si mantengono in corsa per un piazzamento nei play-off. Nonostante una rosa ampia, esperta e talentuosa, la formazione piemontese ha invece più volte provato a fare il colpaccio, senza però mai riuscire a piazzare la scoccata decisiva.

Alibegovic è sin da subito in confidenza con il canestro, crivella per tre volte di seguito dalla lunga distanza (4-9 al 3’). Trova manforte nei compagni Bertone e Ndoja (8-14 al 4’), ma ci pensa Rossato, coadiuvato da Goodwin, tra le fila locali, a vestirsi da trascinatore e a tenere i suoi alle calcagna dei viaggianti (13-14 al 6’; 21-21 al 7’). Tortona è determinata in difesa e mette in difficoltà i locali, che subiscono i centri di Bertone e Viglianisi, trovandosi sotto 21-27 al 9’, prima che Thomas decida di alzare la voce e chiudere sul 25-29 il primo quarto.

Una tripla di Blizzard permette ai bianconeri di allungare subito 25-32 al 11’. La risposta gialloblù è tutta nella grinta di capitan Ammannato, il cui sforzo vale il 32-32 al 13’. La Givova è un’altra squadra, difende con tutt’altro piglio, aggredendo l’avversario, mentre in attacco gioca con ordine e disciplina, prendendosi la testa della sfida (37-32 al 15’).

La Bertram Yachts non molla, risponde con veemenza, recuperando qualche possesso e concretizzando ogni sforzo (bene Alibegovic e l’ex Spizzichini), allungando 38-45 al 18’. Gli ultimi minuti che precedono l’intervallo lungo sono tutti di marca scafatese, tant’è che il tabellone elettronico all’intervallo recita 45-45.

L’impatto con la ripresa dei padroni di casa è mortifero: Goodwin, Passera e Tavernari realizzano i canestri del vantaggio 52-47 al 23’. Garri e Bertone rispondono colpo su colpo (52-52 al 24’), ma Tavernari è in trance agonistica e dai sei metri e settantacinque infierisce sull’avversario (60-52 al 25’). Agonismo e tensione squarciano il parquet del PalaMangano, dove i due quintetti si fronteggiano a muso duro, con quello di casa bravo a conservare un discreto vantaggio fino al suono della terza sirena (68-62).
Lydeka, Spizzichini e Viglianisi tengono in piedi Tortona, firmando, in meno di un amen, il ritrovato vantaggio 68-69 al 32’, e così costringono coach Lardo, un minuto più tardi (sul 70-73), a chiamare time-out. Capitan Ammannato suona la carica (73-73 al 34’) ed i compagni lo seguono a ruota, Goodwin su tutti (82-75 al 37’). Lentamente Scafati diventa assoluta padrona del campo, mette alle corde l’avversario e si porta in doppia cifra di vantaggio (85-75 al 39’). Tanto basta per terminare positivamente il match e conquistare i due punti in palio con il risultato finale di 88-82.

Dichiarazione di coach Lino Lardo: «E’ stata una bella partita. Volevamo tenere dietro Tortona e siamo riusciti ad aggiudicarci una vittoria importante, contro una diretta concorrente, che ha un allenatore capace ed ottimi giocatori, che a breve faranno sicuramente vedere tutto il proprio valore. Non riuscendo a vincere in trasferta, siamo costretti a vincere tutte le partite casalinghe, per tenere una buona media di rendimento. Sono contento e soddisfatto, perché la mia squadra ha sfoderato in campo carattere e pressione, nonostante un inizio fulminante di Tortona, al cospetto della quale non ci siamo sciolti, anzi abbiamo reagito bene e giocato una buona pallacanestro. Difensivamente abbiamo tenuto duro e non abbiamo mai mollato, tenendo bene il campo anche fisicamente. Proprio per questo motivo devo complimentarmi con il nostro preparatore atletico, che sta svolgendo un ottimo lavoro e ci ha permesso di avere una squadra lucida e
pronta, dopo una lunga e difficile trasferta. Un altro ringraziamento va al mio assistente che, in pochi giorni, ha preparato al meglio la partita. Non ci possiamo però rilassare ora, perché domenica abbiamo un’altra partita importante contro la Leonis Roma, altra nostra diretta concorrente».

I TABELLINI

GIVOVA SCAFATI 88
BERTRAM YACHTS TORTONA 82

GIVOVA SCAFATI: Goodwin 20, Passera 10, Romeo 1, Contento 3, Ammannato 12, Pavicevic 3, Rossato 12,
Solazzi n. e., Thomas 18, Sgobba n. e., Tavernari 9. ALLENATORE: Lardo Lino. ASS. ALLENATORE: Luise
Sergio.

BERTRAM YACHTS TORTONA: Alibegovic 14, Blizzard 8, Ndoja 6, Garri 7, Lusvarghi, Viglianisi 9, Bertone 14,
Gergati 2, Spizzichini 11, Lydeka 11. ALLENATORE: Ramondino Marco. ASS. ALLENATORE: Talpo Vanni.

ARBITRI: Longobucco Andrea di Ciampino (Rm), Buttinelli Alessandro di Cerveteri (Rm) e Azami Aydin di
Bologna.

NOTE: Parziali: 25-29;20-16; 23-17; 20-20. Tiri dal campo: Scafati 32/66 (48%); Tortona 26/52 (50%). Tiri da due:
Scafati 26/43 (60%); Tortona 15/27 (56%). Tiri da tre: Scafati 6/23 (26%); Tortona 11/25 (44%). Tiri liberi: Scafati
18/22 (82%); Tortona 19/20 (95%). Falli: Scafati 23; Tortona 22. Usciti per cinque falli: nessuno. Rimbalzi:
Scafati 35 (23 dif.; 12 off.); Tortona 29 (24 dif.; 5 off.). Palle recuperate: Scafati 6; Tortona 7. Palle perse:
Scafati 12; Tortona 18. Assist: Scafati 15; Tortona 21. Stoppate: Scafati 4; Tortona 2. Spettatori: 600 circa.

LASCIA UN COMMENTO