Givova Scafati riprende il campionato in trasferta contro Tortona.

0
26

12-Marco-AmmannatoDopo la pausa dello scorso fine settimana, nel quale si sono disputate le “Final Eight” di Rimini Fiera, che hanno incoronato la Givova Scafati vincitrice della “IG Basket Cup 2016” (la Coppa Italia di categoria), questo fine settimana riprende il campionato di serie A2, con la decima giornata di ritorno, venticinquesima stagionale.

Un impegno complicato vede impegnato il club di Viale Della Gloria, atteso da una insidiosa trasferta al PalaOltrePo di Voghera (domenica 13 marzo, in posticipo, alle ore 19:00), sede delle gare interne dell’O.R.S.I. Tortona, seconda in classifica, insieme ad altre tre società: Moncada Agrigento, FMC Ferentino e Bcc Agropoli.

L’occasione potrebbe rivelarsi propizia per allungare ulteriormente le distanze da una delle più pericolose inseguitrici, puntando a bissare il risultato già conseguito nella gara di andata a campi invertiti. Non sarà affatto facile per i campani espugnare un parquet, che è stato violato finora in sole due occasioni (da Novipiù Casale Monferrato e da Moncada Agrigento) e che è stato il fortino dove la compagine bianconera è riuscita a costruire uno strepitoso cammino stagionale, che la vede stabilmente nelle zone alte della graduatoria del girone ovest.

L’allenatore della società piemontese è una vecchia conoscenza gialloblù: Demis Cavina sedette infatti sulla panchina scafatese gli ultimi mesi della stagione 2012/2013 ed è un allenatore che, in questa categoria, ha tanta esperienza. Il suo quintetto base è composto da atleti di prima fascia, che farebbero le fortune di tanti altri club di categoria: il playmaker è il giovane Spissu (10,3 punti e 3,6 assist di media a partita); la guardia è lo statunitense Marks (14 punti di media a gara, condite da un ottimo 88% ai liberi); l’ala piccola è il cecchino Reati (12,3 punti di media, scandite da uno straordinario 43% da tre); l’ala grande è il colored Brooks (15,8 punti e 6,9 rimbalzi di media ad allacciata di scarpa); il centro è l’ex nazionale italiano Garri (11 punti di media a gara), atleta di grande esperienza. I primi ricambi dei titolari sono comunque all’altezza, quanto a caratteristiche, di garantire costanza di rendimento e tanta qualità: il playmaker Simoncelli è energia pura, specialista nei cambiamenti di ritmo; l’ala piccola Bianchi è giocatore poliedrico, che può giocare in più ruoli ed è dotato di una grande aggressività difensiva; il centro Iannilli (ex della sfida, a Scafati per pochi mesi della stagione 2009/2010) è il primo ricambio dei lunghi e garantisce tanta sostanza. Completano il roster giovani di belle speranze, come l’ala grande Antonietti, l’ala piccola Maghet e il centro Fratallone.

Dichiarazione dell’assistente allenatore Umberto Di Martino: «Partecipare alla Coppa Italia era uno dei nostri obiettivi. Lo abbiamo fatto, abbiamo portato a casa il trofeo, con grande soddisfazione di tutti, ma ora siamo pronti a rituffarci in campionato, per affrontare Tortona. Troveremo di fronte una squadra che, da seconda in classifica, gioca una buona pallacanestro e fa della corsa a tutto campo la sua arma in più. Dovremo stare attenti a non farli correre e provare a portare a casa i due punti in palio, preziosi per la nostra classifica. I due americani Marks e Brooks sono le principali bocche da fuoco. Garri sotto le plance è atleta di grande esperienza, in grado di giocare sia spalle che fronte al canestro. Reati, è un tiratore micidiale, in uscita dai blocchi, piedi a terra. Sta facendo un buon campionato anche il giovane playmaker Spissu, che è anche un ottimo tiratore da tre punti, comprovato dal fatto che ha vinto al recente “All Star Game” la gara dei tiri dai 6 e 25. Nelle ultime partite ha avuto qualche problema fisico il lungo Iannilli, che ha preso il posto di Ammannato, quando è venuto qui a Scafati, che è un atleta di peso e sostanza, ottimo rimbalzista. Dalla panchina spiccano i nomi di Simoncelli, che da molta energia alla squadra, e Bianchi, che può giocare indifferentemente da tre o da quattro ed è un giocatore dinamico ed aggressivo in difesa. Scafati dovrà giocare la propria pallacanestro, fatta di tanta difesa, dovrà controllare il ritmo della partita e limitare i due statunitensi».

Dichiarazione del centro Marco Ammannato (ex di turno): «Tortona in casa, in campionato, finora ha perso solo due volte e questo, di per sé, costituisce già un fattore. E’ una squadra che corre molto, che in casa gioca a ritmi elevati ed è dotata di giocatori con caratteristiche ben precise, come Brooks in post passo e Spissu dal perimetro. Sarà una partita difficile, che noi affronteremo con grande entusiasmo, consapevoli che non sarà semplice imporsi. Dopo la Coppa, ora abbiamo in testa un altro obiettivo, che è quello di accedere ai play-off dalla prima posizione della classifica nel girone. Se difenderemo forte e terremo i nostri avversari ad un punteggio basso, grazie al nostro talento sarà più facile vincere, per provare ad allungare ad otto le lunghezze di distanza su Tortona».
Arbitreranno l’incontro i sig.ri Boscolo Enrico di Chioggia (Ve), Terranova Francesco di Ferrara e Bramante Angelo Valerio di San Martino Buon Albergo (Bs).
La partita sarà trasmessa, oltre che in diretta video streaming dal sito internet della Lega Nazionale Pallacanestro (tramite il servizio “LNP TV Pass”), anche in diretta radiofonica sui 92,50 mhz di Radio Sant’Anna (media partner della Givova Scafati) e in streaming sul sito internet www.radiosantanna.it. Inoltre, sarà possibile assistere al video della gara in differita su TV Oggi (tasto 71 del digitale terrestre) nei giorni di martedì (ore 21:00) e, in replica, mercoledì (ore 15:25).

LASCIA UN COMMENTO