Givova Ladies, arriva il centro Eleonora Bardi.

0
483

La società Givova Ladies è lieta di comunicare il nuovo accordo per il tesseramento in prestito annuale dalla Reyer Venezia del pivot Eleonora Bardi.

Nata a Padova il 7 ottobre del 2000, alta 187 cm, il nuovo centro del club caro al g.m. Prete vive a Marcon, in provincia di Venezia, inizia la sua attività all’età di 10 anni con la società Basket Favaro, passando l’anno successivo nel settore giovanile della Reyer Venezia, bruciando puntualmente, anno dopo anno, le tappe del suo percorso formativo e disputando sempre campionati in anticipo di almeno un anno rispetto alle categorie under 13-14 e 15.

Convocata nella nazionale under 14 nel 2014, ha ottenuto anche un trofeo giovanile come campionessa d’Italia nel 3vs3 Join the Game, di categoria, nel 2013, per poi ottenere altri importanti successi giovanili, a livello provinciale e nazionale anche nel 2014, mentre nel 2016 sempre con la Reyer Venezia si classifica quarta a livello nazionale nelle finali di Battipaglia. Dopo 5 anni di crescita alla Reyer, passa in prestito nelle stagioni 2016/2017 e 2017/2018 al Bfa Roseto degli Abruzzi dove disputa il campionato di serie C.

 

“Quando sono stata contattata da coach Ottaviano mi ha fatto molto piacere – afferma la pivot neroarancio – perché mi viene data la possibilità di giocare in una buona società e sono convinta che in questa stagione agonistica otterremo degli ottimi risultati in tutti i campionati in cui saremo impegnati (serie B, under 20 e under 18). Personalmente mi auguro di crescere e diventare una giocatrice più formata mentre a livello di squadra vogliamo vincere i campionati giovanili per arrivare alle finali nazionali e vincere la serie B per approdare in A2. Ringrazio la nuova società per avermi scelta, sono una persona con un’indole tranquilla e socievole, mi piace stare con gli altri, in campo sono molto determinata, mi piace giocare di squadra e vincere, prometto di dare tutta me stessa mettendoci sempre il cuore e ai miei nuovi tifosi dico che sono felice di essere qui, spero che ci seguono e sostengono sempre in tanti”.

 

Il benvenuto ad Eleonora lo da anche il coach e diesse Nicola Ottaviano: “Sentii parlare di Eleonora per le sue doti in campo già l’anno scorso e quest’anno, appena ho avuto l’occasione, l’ho contattata. La società Reyer Venezia mi ha dato l’ok per poter parlare con lei e la famiglia, la ragazza e la mamma si sono rese subito disponibili a venire da noi per un paio di giorni e ci siamo conosciuti da vicino. E’ un pivot puro, sotto canestro ha dei buonissimi movimenti ma non mi fermerò solo a quello perché il mio lavoro e il mio obiettivo per lei sarà quello di costruirle un modo di giocare al meglio fronte a canestro. Mi ha colpito positivamente perché ha voglia di lavorare e imparare, queste sono caratteristiche che adoro”.

LASCIA UN COMMENTO