Alma Salerno, vittoria contro il Futsal Fuorigrotta, ora testa alla Coppa.

0
147

Più pragmatica e meno spettacolare del solito, l’Alma Salerno trova il giusto approccio e mette in cassaforte altri tre punti importantissimi, battendo il Futsal Fuorigrotta per 6 a 4.

Partita che inizia con le squadre guardinghe e particolarmente attente a non prestare il fianco alle iniziative avversarie. Al secondo minuto, però, ci pensa Danilo Spisso a suonare la carica per i suoi, mettendo a segno – in scivolata – il gol dell’1 a 0 per l’Alma. Ed è ancora lui, pochi secondi dopo, ad avere l’opportunità, poi sfumata, di segnare la seconda rete.

Il Fuorigrotta prova a farsi vedere dalle parti di Amoruso, prima con un tiro che non inquadra lo specchio della porta e poi con un tentativo spento quasi sul nascere da un intervento in uscita dell’estremo difensore salernitano.

Nonostante i dubbi e le preoccupazioni della vigilia, a causa di una contrattura, Cholo Salas gioca e, come accaduto fin dal suo esordio con la maglia dell’Alma, segna. Suo è, infatti, il gol del raddoppio al 6’ di gioco.

Due minuti più tardi, sull’asse tutto paraguaiano Salas – Walter Villalba, i padroni di casa vanno vicinissimi anche alla terza marcatura. Il primo tempo scivola via senza troppe grandi emozioni, né da una parte né dall’altra, con l’Alma Salerno che gestisce il vantaggio e il Futsal Fuorigrotta che prova, prima con Perugino e poi con Solombrino, a recuperare il risultato.

A 57 secondi dall’intervallo, la compagine salernitana cala il tris, ancora una volta con Cholo Salas. La seconda frazione di gioco si apre sulla falsariga della prima con un grande equilibrio tra le due squadre, che si traduce in una sostanziale parità di occasioni: ai tentativi di Renè Villalba e Davì, il Fuorigrotta replica colpendo un palo e andando a segno, poi, su punizione, portandosi così sul 3 a 1. Una rete che galvanizza gli ospiti, che tentano di accorciare ulteriormente le distanze, trovando però l’opposizione di Amoruso.

L’Alma, fredda e cinica, porta nuovamente a tre i gol di vantaggio, con un’altra rete di Spisso su assist di Galiñanes. Una rete che ha suscitato le ire del Fuorigrotta e dei suoi tifosi presenti al PalaTulimieri che reclamavano un fallo iniziale dell’argentino. Il 2-4 dei partenopei arriva al minuto 8 ma i salernitani vanno sul 5 a 2 grazie ad un delizioso pallonetto ravvicinato di Walter Villalba, dopo una serie di rimpalli.

Il Fuorigrotta ha il tempo di colpire una traversa prima che l’Alma Salerno dilaghi, con lo stesso Walter Villalba che mette a segno una doppietta e porta i suoi sul 6 a 2.

Poche altre sono state le emozioni fino al termine della partita, con il Futsal Fuorigrotta che riesce a segnare il terzo gol a 2 minuti dallo scadere ed il quarto a pochi secondi dalla fine delle ostilità.

Una vittoria, questa, fondamentale per gli uomini dei mister Di Giacomo e Pannullo, che si avviano ad affrontare una settimana all’insegna del Marigliano: martedì, infatti, i partenopei saranno al PalaTulimieri per il turno di Coppa mentre sabato sarà l’Alma ad affrontare la trasferta in quel di Marigliano, per la prossima giornata di campionato. In classifica, anche dopo questo sabato, le due squadre sono separate da soli due punti.

«Oggi siamo stati un po’ meno brillanti – ha detto a fine partita mister Fabio Di Giacomo – Solitamente creiamo molto di più e sprechiamo anche tanto, oggi invece abbiamo concretizzato il giusto. Era una partita difficile, perché il Fuorigrotta è una squadra che lotterà fino alla fine per i play-off: è organizzata, ben messa in campo e sono tutti giovani di qualità». Per quanto riguarda la doppia sfida con il Marigliano, l’allenatore dell’Alma ha sottolineato che «anche questa è una squadra ben organizzata e con grandi valori in campo. L’affronteremo sia martedì che sabato: per noi ora si tratta di tutte finali e dobbiamo pensare partita per partita. Pensiamo a quella di martedì e poi ci sarà modo di pensare a quella di sabato, tanto affronteremo comunque la stessa squadra».

Autore di un’altra doppietta, Danilo Spisso elogia le qualità degli avversari: «Sapevamo che era difficile. E’ una squadra di ragazzi preparatissimi sia atleticamente che tecnicamente. Ci hanno messo in difficoltà ma a tratti la partita l’avevamo sotto controllo, a parte qualche calo di tensione che non deve assolutamente esserci e che ha fatto sì che si portassero sul 6 a 4. Tutto sommato va bene, l’approccio va bene e stiamo bene sulle gambe. Siamo pronti per martedì».

«Da rimproverarci – dice l’allenatore del Futsal Fuorigrotta, Luigi Fuentes Bernardo – abbiamo l’approccio iniziale alla partita, perché i primi 6-7 minuti sono stati un po’ al di sotto delle aspettative rispetto a come avevamo preparato la gara, però per il resto c’è da dire che, anche se abbiamo giocato meno bene del solito, abbiamo creato 7-8 occasioni da gol e purtroppo la legge dello sport è così, se non fai gol poi lo subisci. La sconfitta è meritata per quello che si è visto in campo e dobbiamo migliorare sotto porta perché quello è il nostro vero handicap».

Una settimana importante e, certamente, rivelatrice quella che si prepara ad affrontare l’Alma Salerno. Sette giorni e un solo avversario: il Futsal Marigliano. Proprio la squadra partenopea, infatti, sarà sul cammino di quella salernitana per ben due volte in un ristretto lasso di tempo.

Si inizia domani, martedì 12 dicembre, con la partita di Coppa della Divisione (la competizione nazionale che coinvolge, senza distinzioni, squadre di A, A2 e B) che si disputerà al PalaTulimieri a partire dalle ore 20. L’Alma Salerno è approdata brillantemente al secondo turno della competizione dopo aver battuto 10 a 6 – lo scorso 14 novembre – il Salinis, squadra pugliese militante in A2. Il Marigliano, invece, non è stato impegnato nella prima fase, passando direttamente alla seconda, in virtù della rinuncia dell’Isernia che ha liberato un posto in tabellone. Anche in questo caso si tratterà di una partita ad eliminazione diretta.

Una sfida importante anche in ottica campionato dal momento che il Futsal Marigliano, sabato, sarà avversario della compagine allenata da Di Giacomo e Pannullo. In casa Alma l’attenzione è alta, alla luce della consapevolezza che questo non sarà un ostacolo facile da superare, ma tanta è anche la fiducia nei propri mezzi, soprattutto dopo la partita disputata contro il Fuorigrotta, nel corso della quale la compagine salernitana ha mostrato anche un altro volto, quello meno bello ma più cinico e cattivo e che ha consentito di portare a casa il decimo risultato utile consecutivo.

Indubbiamente, le due competizioni sono estremamente diverse per svolgimento e, di conseguenza, per approccio alla gara ma quello di domani sarà un buon test per i calcettisti salernitani che avranno, in tal modo, l’opportunità di studiare ulteriormente la squadra che li precede di sole due lunghezze in classifica.

LASCIA UN COMMENTO