Alma Salerno, sconfitta contro il Berlanda ed eliminazione dalla Coppa Italia.

0
206

L’Alma Salerno saluta la Coppa Italia di serie B. Al termine di una gara molto combattuta, caratterizzata da ben 17 gol e da incessanti ribaltamenti di fronte e occasioni sprecate, i salernitani sono usciti sconfitti dal parquet del PalaTulimieri, con il risultato di 8 a 9.

A passare il turno della competizione nazionale è stato il Bernalda Futsal, squadra materana che milita, tra l’altro, nello stesso girone di campionato dell’Alma.

Una partita lunga, giunta ai tempi supplementari in virtù dell’8 a 8 con cui si sono chiusi i 40 minuti regolamentari, e che, di fatto, è stata decisa praticamente allo scadere dei secondi cinque minuti aggiuntivi di gioco. Una sfida, quella di Coppa Italia, alla quale la compagine guidata da Fabio Di Giacomo è giunta sulle ali dell’entusiasmo, dopo la duplice vittoria – compresa quella ottenuta in campionato – contro la Sandro Abate. Allo stesso tempo, però, si è dovuto fare i conti con una settimana complessa, segnata dalle precarie condizioni fisiche di alcuni degli uomini di punta della rosa.

Eppure, la partita sembrava essersi messa subito sui binari giusti per i padroni di casa, passati in vantaggio dopo appena 15 secondi con il solito Cholo Salas, ben servito da Ryo.

Sono stati poi gli ospiti a mettere a segno un uno-due micidiale, tra il 4’ e il 6’, con cui sono riusciti a passare in vantaggio, costringendo l’Alma a rincorrere. All’ottavo minuto di gioco è Salas a riequilibrare la gara, ribadendo in rete un tiro di Mastrangelo, protagonista di un’ottima azione individuale. Dopo poco, però, i padroni di casa sono costretti nuovamente ad andare a riprendere il Bernalda che con Gallitelli trafigge Amoruso.

Il 3 a 3 è firmato da Facundo Galiñanes: entrato in campo da pochi istanti, al 9’, concretizza il primo pallone toccato, battendo – da fuori – il portiere avversario. L’altalena di gol, però, non si ferma e ancora Gallitelli trascina i suoi verso il vantaggio prima che inizi lo show del brasiliano Davì che, in chiusura di tempo e prima dell’ennesimo gol di Gallitelli per il Bernalda, mette a segno una doppietta.

L’apertura di secondo tempo è ancora nel segno di Davì che sigla, in seguito ad uno schema su punizione, il gol del 6 a 5 in favore dell’Alma Salerno che, a 2 minuti e mezzo dalla fine, riesce a trovare il doppio vantaggio con una magia sotto porta di capitan Walter Villalba. La partita sembra dirigersi verso l’ennesima vittoria dell’Alma Salerno, con la compagine salernitana che, però, va incontro a un momento di black out: i lucani accorciano le distanze una prima volta, per poi vedersi trafiggere da Danilo Spisso che riporta a due i gol di vantaggio per i suoi. Nell’ultimo giro di lancette, il Bernalda Futsal prosegue il suo assedio riuscendo ad agguantare il pareggio a 15 secondi dalla sirena finale e a trascinare i padroni di casa ai tempi supplementari.

I dieci minuti di extratime non sono stati caratterizzati dalle tante emozioni che, invece, hanno contrassegnato i due tempi regolamentari. La svolta della gara, che sembrava ormai destinata a concludersi ai calci di rigore, è arrivata quando al termine mancavano solo 13 secondi, grazie ad una punizione che il portiere dell’Alma, Carpentieri, non è riuscito a trattenere.

La sfida di ieri pomeriggio al PalaTulimieri ha consegnato, oltre all’esclusione dalla Coppa Italia, anche qualche calcettista acciaccato: Salas, Galiñanes e Mastrangelo sono usciti malconci dal terreno di gioco.

Il tempo, però, potrebbe giocare in favore dell’Alma Salerno: la prossima settimana, infatti, sarà osservato il ciclico turno di riposo. I salernitani torneranno in campo, dunque, solo il prossimo 27 gennaio, quando saranno impegnati nella trasferta di Conversano. Ci saranno, ora, 15 giorni per rimettere in sesto corpo e mente e per riprendere il brillante cammino di campionato dal punto esatto in cui è stato lasciato.

LASCIA UN COMMENTO