Alma Salerno, niente da fare contro Fuorigrotta.

0
123

L’Alma Salerno contiene il Futsal Fuorigrotta ma non riesce a evitare la sconfitta per 3 a 0, al PalaTulimieri, nella prima giornata del girone F del campionato di serie B di calcio a 5. Una partita molto viva, con tanti capovolgimenti di fronte e il cui risultato è, rispetto a quanto visto in campo, troppo severo con il team salernitano che ha ampiamente tenuto testa ai ben più quotati avversari.

 

Un Fuorigrotta che aggredisce immediatamente la partita, riuscendo a trovare il vantaggio dopo tre minuti. Una rete che, però, non demoralizza i padroni di casa che si mettono alla ricerca del pareggio. Uno sforzo che non riesce a dare i risultati sperati, a causa della poca concretezza sotto porta nonostante le numerose occasioni create.

 

Gli ospiti, dal canto loro, provano in più di una circostanza a raddoppiare: iniziative che non vanno andate a buon fine anche grazie all’ottima opposizione del giovane portiere dell’Alma, Dudù.

 

Sul finire di tempo, i padroni di casa si fanno seriamente pericolosi: prima con Spisso, con un pallonetto che finisce di poco a lato, e poi con Di Martino, il cui tentativo è stoppato dall’estremo difensore partenopeo. A 3 secondi dall’intervallo è un duplice palo a negare la gioia del pareggio all’Alma: lo stesso legno, infatti, dice “no” prima a capitan Spisso e poi a Galiñanes.

 

La ripresa si apre con un’Alma ancora combattiva e che sfiora il gol per tre volte in un solo minuto con Vuolo, Galiñanes e Spisso. Quello dei granata è un vero e proprio assedio: l’estremo difensore flegreo si supera su Genario mentre il tiro di Galiñanes trova la sfortunata deviazione di Spisso, durante il suo viaggio verso la porta.

 

Una delle poche distrazioni, però, costa cara ai padroni di casa che al quinto minuto e mezzo subiscono il raddoppio del Fuorigrotta. Alla metà del tempo, un’altra tegola per l’Alma Salerno: Sergio Di Martino, già ammonito, riceve il secondo giallo, per simulazione. Nonostante questo, la compagine guidata da mister Gianfranco Bonito non demorde e riprende la sua corsa. Il gol, però, non arriva mentre a un minuto e 20 dal termine arriva il tris della squadra ospite.

 

Il campionato dei salernitani, dunque, inizia con un passo falso ma i granata hanno comunque dimostrato di aver fatto dei grossi passi in avanti, affrontando senza timore la compagine maggiormente accreditata per la promozione diretta in A2 e riuscendo a metterla in difficoltà in più di un frangente. Una gara affrontata con grande intensità e determinazione che avrebbe potuto dare frutti maggiori.

 

L’attenzione è, ora, già rivolta alla prossima gara: l’Alma Salerno è attesa, sabato prossimo, dalla trasferta pugliese contro il Volare Polignano.

LASCIA UN COMMENTO