8 atlete Jomi Salerno in nazionale.

0
253

La nazionale italiana attinge a piene mani dalla Jomi Salerno. Sono ben otto infatti le atlete della formazione campione d’Italia convocate dal direttore tecnico Riccardo Trillini per le sfide in programma il 31 maggio a Montesilvano (ore 20:30) contro la Polonia ed in casa del Montenegro, il prossimo 2 giugno a Podgorica. Match che chiudono il cammino azzurro nel Gruppo 2 di qualificazione ai Campionati Europei di Francia 2018. Si tratta dei portieri Monika Prünster ed Elisa Ferrari, delle ali sinistra Pina Napoletano e Laura Casale, dell’ala destra Rita Trombetta, dei terzini sinistro Ilaria Dalla Costa e Cyrielle Lauretti Matos e della centrale Valentina Landri. L’Italia guidata dal Direttore Tecnico, Riccardo Trillini, si è radunata oggi (28 maggio) a Montesilvano dove svolgerà due giorni di lavoro sul campo che precederanno la sfida del 31 maggio contro le polacche, fissata alle 20:30 e con diretta TV su Sportitalia (canale 60 DTT & 225 SKY). Il programma proseguirà con il trasferimento del 1° giugno in Montenegro, per sfidare il giorno dopo a Podgorica (h 18:00) la capolista del Gruppo 2 guidata dallo svedese Per Johansson. Il passaggio del turno, spettante alle prime due classificate, è un discorso già compromesso per le azzurre, mentre è cosa fatta per Montenegro e discorso aperto per una tra Polonia e Slovacchia, al momento appaiate a 4 punti. Ma all’orizzonte, per Prunster e compagne, c’è proprio l’impegno a Tarragona (Spagna) dal 22 giugno al 1° luglio prossimi: i Giochi del Mediterraneo opporranno l’Italia alle padrone di casa della Spagna, alla Slovenia, alla Grecia e al Portogallo nella fase a gironi che darà poi accesso alle semifinali o al Placement Round. L’agenda impone, però, di pensare al doppio impegno di qualificazione. A cominciare dalla Polonia, che in Abruzzo arriverà con l’obbligo di fare punti. Sarà la prima volta di una Nazionale di Pallamano al Pala Roma di Montesilvano, a distanza di quasi quattro anni dall’ultima volta al femminile in Abruzzo, nel novembre 2014 a Chieti contro l’Islanda.

LASCIA UN COMMENTO