Unità Operativa di Ortopedia e Traumatologia dell’ICM di Agropoli accreditata dall’Università come reparto per la formazione di speciaalizzandi.

0
1545

L’Unità Operativa di Ortopedia e Traumatologia dell’Istituto Clinico Mediterraneo – ICM di Agropoli, diretta dal dottor Enrico Lanzara, è stata riconosciuta reparto accreditato per la formazione degli specializzandi della Scuola di Specializzazione in Ortopedia e Traumatologia del Dipartimento di Medicina, Chirurgia e Odontoiatria “Scuola Medica Salernitana” dell’Università degli Studi di Salerno.

L’Ateneo campano invierà semestralmente e per i prossimi cinque anni i suoi medici specializzandi, guidati dal professor Nicola Maffulli, nella Clinica di Agropoli al fine di migliorare e affinare la conoscenza e la pratica clinico-chirurgica nell’ambito di studio.

Ci onora sapere che il mondo universitario riconosce la qualità della nostra attività medico-chirurgica – commenta il dottor Ernesto Pintore, del reparto di Ortopedia e Traumatologia dell’ICMSono legato da oltre trent’anni di fraterna amicizia con il Professor Nicola Maffulli, con il quale ho condiviso la mia formazione in Gran Bretagna, dopo la mia formazione decennale in Francia e con il quale ho pubblicato diversi lavori e sono davvero orgoglioso, grazie anche ai Dottori Enrico Lanzara e Nicola Lombardi che per molti anni mi hanno affiancato nella direzione della unità operativa di Ortopedia e Traumatologia (di cui è attualmente responsabile il Dr. Enrico Lanzara), di poter mettere a disposizione dei giovani medici la mia esperienza, maturata in anni di attività e con circa 30.000 interventi, soprattutto nel campo della chirurgia protesica di anca e ginocchio, ma non meno in chirurgia artroscopica e chirurgia percutanea del piede, con ottimi risultati funzionali e soddisfazione dei pazienti.”

Da non tralasciare, poi, la forte vocazione al lavoro multidisciplinare e di gruppo, alla base dello studio del paziente e dello specifico trattamento.

Ogni disciplina, in qualunque attività umana, presuppone delle conoscenze e delle implicazioni che non possono essere dominio di una sola persona ma ciò che davvero conta è l’esperienza che è solo la risultante del numero di casi trattati e, soprattutto, delle difficoltà e complicanze incontrate e, grazie a Dio, quasi sempre risolte – continua Pintore – Nell’ambito del sistema osteo-articolare si è verificata negli ultimi 20 anni una specializzazione estrema, allo scopo di affinare il più possibile la competenza specifica ed offrire a chi si rivolge a noi il miglior trattamento, capace di soddisfare le esigenze di ogni singolo paziente. Un grazie sincero a Nicola Maffulli per la stima dimostratami e ai miei colleghi e compagni di lavoro, al team degli anestesisti e degli infermieri di reparto e di sala operatoria che mi hanno supportato con dedizione e vera amicizia durante tutto questo tempo e che continuano con la stessa serietà e abnegazione di venticinque anni fa.”

LASCIA UN COMMENTO