Ruggi: riduzione posti letto di 50 unità limite massimo.

0
174

In merito al comunicato stampa del dottor Mario Polichetti avente ad oggetto la diminuzione della attuale dotazione di posti letto per un massimo di 50 unità nel periodo estivo, si precisa quanto segue:

l’Azienda Ospedaliera San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona ha per prima cosa avviato le procedure per il reclutamento di unità di personale necessario a far fronte alle carenze che caratterizzano da tempo le diverse UU.OO. aziendali a seguito del lungo periodo di blocco del turnover;

nonostante tale intervento, nel periodo estivo si assiste ad una diminuzione percentuale del personale in servizio in ragione degli obblighi contrattuali relativi alla fruizione delle ferie.

Alla luce di tale circostanza, l’Azienda ha convenuto, con le Organizzazioni Sindacali Aziendali e la RSU, una serie di principi e di criteri finalizzati a realizzare, in via temporanea e limitatamente al periodo estivo, un modello organizzativo “flessibile” tale da adeguare le risorse disponibili alla domanda sanitaria, al fine di assicurare adeguati livelli di assistenza.

La quota di 50 posti letto rappresenta, quindi, un valore “virtuale” in quanto costituisce un tendenziale massimo di riduzione che difficilmente si raggiungerà considerato che nella intesa sottoscritta si fanno salve tutte le situazioni di emergenza – urgenza, nonché le esigenze assistenziali dei malati oncologici o affetti da patologie acute e croniche per le quali si rende necessario il ricovero ospedaliero.

LASCIA UN COMMENTO