Funghi della pelle e sport: a cosa fare attenzione e come curarli.

0
422

Rinunciare alla palestra o allo sport? È una considerazione che non sfiorerebbe mai la mente degli appassionati, perché tanto (troppo) della nostra salute dipende dall’attività sportiva. Sfortunatamente, chi frequenta da anni luoghi come i centri sportivi e le piscine, sa bene che non sempre si tratta di un’attività priva di rischi. Non parliamo degli infortuni, ma delle malattie legate all’infezione da funghi della pelle: microrganismi che bivaccano in queste strutture e che attendono voracemente il momento giusto per attaccarci. In realtà trattasi di una situazione tutt’altro che rara: nei luoghi di questo tipo, l’umidità e le acque stagnanti possono effettivamente diventare la culla perfetta per gli organismi fungini. Anche il fatto che siano frequentati da tantissime persone non aiuta, da un punto di vista igienico. È però possibile prevenire il contagio da funghi seguendo certe regole e certi comportamenti.

 

Infezione da funghi: tutte le informazioni da sapere

 

I funghi sono organismi che risiedono di norma nella nostra pelle e negli ambienti circostanti (basti pensare ai lieviti), ma che possono diventare aggressivi quando si presentano certe condizioni. Se ad esempio la cute si fa particolarmente umida, ciò li porta ad attivarsi e ad aggredire il nostro organismo, in quanto stimolati alla proliferazione. Lo stesso dicasi nel caso vi siano dei problemi a livello di sistema immunitario, anche se comunque non si tratta di infezioni gravi. Esse si contraggono per via del contatto fisico con altre persone o con cose (o superfici) ospitanti questi organismi: se si viene infettati, la pelle tende ad arrossarsi, a seccarsi e a farsi squamosa, anche per via delle azioni dovute al prurito che ne accompagna i sintomi. Come già detto, però, non c’è da preoccuparsi perché queste infezioni possono essere facilmente curate applicando sulla zona interessata una pomata specifica per funghi della pelle come questa di Trosyd ad esempio, che contiene un principio attivo antibatterico e fungicida.

 

Funghi e sport: come evitare il contagio?

 

Nelle palestre, così come nelle piscine, conviene sempre indossare un paio di infradito quando si cammina negli spogliatoi o si fa la doccia. È ugualmente consigliato evitare il contatto con i vestiti e gli asciugamani degli altri, perché potrebbero divenire la causa di una infezione fungina. Quando si finisce la doccia, poi, è assolutamente vietato asciugarsi poco e male: questo comportamento, infatti, lascerebbe umida la pelle e consentirebbe ai funghi di aggredirla con maggiore facilità. Fra gli altri consigli per evitare il contagio nei luoghi dove si pratica sport, c’è il seguente: usare sempre un sapone con proprietà antibatteriche e poco schiumoso, come ad esempio quello allo zolfo. Anche la scelta delle scarpe conta: quelle poco traspiranti aumentano l’umidità e fanno correre il rischio di prendere malattie come la micosi plantare o quella alle unghie.

LASCIA UN COMMENTO