Alimentiamo la salute, il programma di prevenzione delle Farmacie Sant’Anna di Baronissi e Bellizzi.

0
794
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

Con l’inizio del nuovo anno, torna puntuale la campagna di prevenzione Alimentiamo la salute – Integrazione e sport del gruppo Sant’Anna Farmacie. Sulla scia di quanto iniziato lo scorso anno, anche in questo 2019 la campagna viaggerà su un doppio binario. Sarà prestata cura ed attenzione al tema dell’alimentazione sana, priva di quegli eccessi che caratterizzano troppo spesso le nostre abitudini a tavola. A questo aspetto, sarà affiancato quello legato all’attività fisica. Come vedremo di seguito e come già ampiamente noto, svolgere un’attività motoria costante, comporta benefici inestimabili per il nostro benessere fisico e mentale.

A partire dal prossimo 14 gennaio e per l’intera durata della campagna di prevenzione, dunque, presso le sedi Sant’Anna Farmacie di Bellizzi e Baronissi saranno disponibili una serie di servizi volti a monitorare lo stato di salute di ognuno e favorire lo sviluppo di uno stile di vita più sano.

Partecipa alla campagna Alimentiamo la salute

Anche in virtù dei tanti dati che saranno snocciolati di seguito, emerge con grande forza la necessità di modificare i nostri stili di vita e renderli più sani al fine di salvaguardare il nostro benessere. Ed è proprio questo l’obiettivo che Sant’Anna Farmacie si pone con la campagna Alimentiamo la salute – Integrazione e sport. Per l’intera durata della campagna sarà possibile usufruire di numerosi servizi, fruibili a prezzi promozionali.

Per te uno sconto da 10€

Sant’Anna Farmacie ha pensato ad un regalo per tutti colori i quali parteciperanno alla campagna. Usufruendo di uno dei servizi disponibili, ogni cliente riceverà un buono sconto del valore di 10€. Tale buono è spendibile acquistando uno o più prodotti delle linee cosmetiche in vendita nelle sedi Sant’Anna Farmacie. Affinché il buono sia spendibile, l’importo minimo dell’acquisto deve essere pari a 50€. Il buono può essere utilizzato entro il 17 marzo 2019.

I servizi

Di seguito, tutti i servizi disponibili presso le sedi di Bellizzi e Baronissi.

Test prevenzione Apoteca Natura
Apoteca Natura, grazie alla costante formazione e alla collaborazione con la Società Italiana di Medicina Generale (SIMG), ha sviluppato competenze approfondite sulle principali esigenze di salute: prevenzione cardiovascolare, sonno, problemi di stomaco e intestino, sovrappeso e obesità, menopausa e osteoporosi. In tutti questi ambiti i servizi di prevenzione possono aiutarti a saperne di più, a identificare eventuali fattori di rischio e a correggere i tuoi stili di vita, adottando le soluzioni naturali più adatte a te.

Test della bioimpedenziometria 
Permette di capire la composizione corporea del soggetto: massa magra, massa grassa, massa cellulare, acqua totale corporea, rapporto tra acqua intracellulare ed extracellulare, età metabolica. Tutti questi dati sono fondamentali, ad esempio prima di una dieta, per capire la quantità di massa grassa e, durante la dieta, controllare se si sta perdendo tessuto adiposo o massa magra. I dati raccolti consento anche di stilare un programma alimentare e di allenamento basato sulle caratteristiche specifiche del soggetto.

Consigli alimentari personalizzati
Valutando attentamente lo stile di vita dei propri clienti, i farmacisti potranno fornire un consiglio alimentare personalizzato in modo da evitare eccessivi sconvolgimenti e, allo stesso tempo, invogliare a mantenere le nuove e corrette abitudini acquisite. Lo scopo di un consiglio alimentare personalizzato, quindi, non è solo quello di raggiungere il peso forma, e prevenire patologie come l’obesità, ma anche quello di creare in chi lo segue una “coscienza alimentare”.

Test delle intolleranze alimentari
Il test intolleranze EAV Test per ‘‘classi’’ alimentari, valuta oltre 100 alimenti. Il test dell’elettro-agopuntura secondo Voll, appunto EAV, si basa sui principi della medicina bioenergetica. L’EAV Test è assolutamente innocuo, non comporta dolore, non richiede prelievi di sangue, è ripetibile e garantisce istantaneamente l’esito dell’esame sostenuto.

Esame del capello e del cuoio capelluto
L’esame del capello e del cuoio capelluto viene effettuato grazie ad una moderna strumentazione che permette di osservare un’ampia gamma di aspetti. Aspetti che vanno dalle problematiche riguardanti il capello, come la perdita di volume, brillantezza, secchezza e caduta, ad una più approfondita analisi del cuoio capelluto.

Esame circolazione venosa
Il test della circolazione delle gambe, effettuato presso le Farmacie Sant’Anna, consente di valutare il refilling time (RT), ovvero il tempo che il sangue impiega a tornare nel polpaccio, dopo che un movimento forzato ne ha causato il momentaneo svuotamento. Grazie a questo test rapido ed indolore il personale addetto sarà in grado di individuare tempestivamente eventuali problemi di circolazione e la causa della pesantezza delle gambe e prevenire l’aggravarsi delle problematiche, consigliando il trattamento più adatto.

 

Ecco il programma settimanale dei servizi della campagna “Alimentiamo la salute – Sport e integrazione”

BELLIZZI

LUNEDÌ
Test di prevenzione Apoteca Natura

MARTEDÌ
Test della bioimpedenziometria con consiglio alimentare personalizzato
Test delle intolleranze alimentari

MERCOLEDÌ
Test della bioimpedenziometria con consiglio alimentare personalizzato
Test delle intolleranze alimentari

GIOVEDÌ
Esame del capello e del cuoio capelluto
Trattamenti di bellezza viso e corpo

VENERDÌ
Esame della circolazione venosa

 

BARONISSI

LUNEDÌ e MARTEDÌ
Test della bioimpedenziometria con consiglio alimentare personalizzato
Test delle intolleranze alimentari

MERCOLEDÌ
Esame del capello e del cuoio capelluto

GIOVEDÌ
Test di prevenzione Apoteca Natura

VENERDÌ
Esame del capello e del cuoio capelluto
Trattamenti di bellezza viso e corpo

Prenota il tuo esame

Per prenotare un servizio o restare sempre aggiornati sulle iniziative del gruppo Sant’Anna Farmacie, è possibile seguire e scrivere alle pagine Facebook “Farmacia Sant’Anna” e “Farmacia Sant’Anna di Baronissi”, telefonare ai numeri 0828/355949 (Bellizzi) e 089/878124 (Baronissi) o visitare il sito www.santannafarmacie.it.

 

Diabesità: il monito dell’OMS

Le condizioni di sovrappeso e obesità rappresentano oggi un problema serio a livello mondiale. Nel confronto con gli altri paesi europei, però, l’Italia è tra quelli messi meno peggio. Secondo i dati pubblicati lo scorso settembre dall’Istat, infatti, il nostro paese presenta la più bassa prevalenza di persone adulte in eccesso di peso. Nel 2017, in Italia l’obesità ha interessato il 10,5% della popolazione sopra ai 18 anni (con picchi registrati soprattutto nel Mezzogiorno).

L’obesità costituisce uno dei principali fattori di rischio per la salute ed è associata all’insorgere di patologie come il diabete e malattie cardiovascolari. Il nesso tra obesità e diabete è strettissimo, l’incremento della prima favorisce l’aumento del secondo, tanto che l’Oms ha coniato un nuovo termine per sottolineare questa connessione, la “diabesità”. In Italia sono 3,2 milioni le persone affette da diabete, di cui circa 2 milioni sono persone obese.

Sovrappeso e obesità in età giovanile

La diffusione del sovrappeso e dell’obesità tra bambini e ragazzi merita una particolare attenzione perché rappresenta un fattore di rischio per la salute che è connesso all’insorgenza di numerose patologie croniche. Inoltre, recenti evidenze scientifiche riconoscono all’obesità in età preadolescenziale ed adolescenziale una forte capacità predittiva della presenza di obesità in età adulta. È stato calcolato che, approssimativamente, più di un terzo dei bambini e circa la metà degli adolescenti che sono in sovrappeso mantengono questa condizione da adulti, compromettendo così un invecchiamento in buona salute.

Sempre secondo i dati forniti dall’Istat, si stima che in Italia il 24,7% dei bambini e ragazzi tra 6 e 17 anni sia in eccesso di peso (media 2015-2016): 28,6% tra i maschi e 20,5% tra le donne. Tra i 6 e i 10 anni, un bambino su tre è in eccesso di peso. Anche in questo caso, i numeri più alti si registrano al sud (con un picco del 37,4% in Campania).

Alimentazione: mangiamo troppo e male

Come detto in apertura, un’alimentazione sana ed equilibrata rappresenta uno dei migliori alleati per la nostra salute. Dall’indagine “Aspetti della vita quotidiana” emerge però un fattore preoccupante: ci alimentiamo troppo e male. In Italia, nel 2016, oltre il 70% dei bambini ed adolescenti consuma frutta ogni giorno. Di questi, però, soltanto il 13% arriva a consumare quattro o più porzioni di frutta e verdura. A preoccupare ancor di più è il tasso di quanti consumano quotidianamente dolci (29,2%) e snack (14,2%). Uno degli aspetti positivi è rappresentato dalla diminuzione del consumo di bevande gassate (dal 2007 al 2016), passato dal 33,7% a 25,5% tra i ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 17 anni.

No alla sedentarietà

L’evidenza scientifica parla chiaro: svolgere una regolare attività fisica, ossia qualsiasi attività muscolo-scheletrica che comporti un dispendio energetico, per circa 30 minuti al giorno, per almeno cinque volte a settimana, favorisce uno stile di vita sano, con notevoli benefici per la persona. L’attività fisica, infatti, concorre a migliorare la qualità della vita: aumenta il benessere psicologico attraverso lo sviluppo dei rapporti sociali ed il rafforzamento di valori importanti, come lo spirito di gruppo, la solidarietà e la correttezza, ed è associata positivamente allo stato di salute.

In particolare, chi pratica regolarmente l’attività fisica riduce, significativamente, il rischio di avere problemi di ipertensione, malattie cardiovascolari, diabete tipo 2, osteoporosi, depressione, traumi da caduta (principalmente negli anziani) e alcuni tipi di cancro (soprattutto tumore del colon retto e della mammella), prevenendo la morte prematura. È stato, inoltre, evidenziato che non esiste una precisa soglia al di sotto della quale l’attività fisica non produca effetti positivi per la salute. Risulta, quindi, molto importante il passaggio dalla sedentarietà ad un livello di attività fisica anche modesto e l’adozione di uno stile di vita più sano, ad esempio attraverso il trasporto attivo come camminare o andare in bicicletta.

LASCIA UN COMMENTO