Iniziativa “Lin●ora Village”, le parole del Sindaco e dell’Amministrazione di Capaccio-Paestum.

0
673

 

Lin●ora Village sarà un luogo da vivere ogni giorno h24, oltre alle date degli eventi musicali, grazie alla presenza di un’ampia area verde con la presenza di sei chioschi, destinati alla somministrazioni di cibo e di bevande, e di uno spazio di intrattenimento anche per i bambini. L’area sarà dotata, inoltre, di un presidio infermieristico h24. Si potrà accedere gratuitamente a Lin●ora Village tutti i giorni, mentre gli spettacoli in calendario saranno alcuni a pagamento e altri con ingresso libero. L’area dedicata agli eventi artistici avrà una capienza che potrà variare dai 2500 posti con le sedute a 6000 posti senza seduta. A ridosso del nuovo villaggio ci saranno i parcheggi comunali con una capienza di circa 2500 posti auto.

«È una manifestazione di caratura internazionale che contribuirà ad attirare migliaia di presenze nella nostra Città. – ha detto il Sindaco di Capaccio Paestum, Franco Palumbo – Abbiamo già, inoltre, candidato questa iniziativa affinché possa avere il Marchio del Patrimonio Europeo nell’Anno europeo del patrimonio culturale. Lin●ora Village diventa un nuovo modo di vivere e di concepire gli eventi in un’area sottratta al degrado, che diventa centrale in un’ottica di rilancio turistico di Capaccio Paestum e dell’intero comprensorio. È stata una scelta coraggiosa, ma il vero cambiamento avviene solo attraverso queste scelte che possono consentire a una città come Capaccio Paestum, icona mondiale, di voltare pagina».

«Abbiamo voluto segnare un cambio di passo sul modo di fare turismo e di concepire un’area che non sia solamente un luogo di eventi musicali, ma di intrattenimento e di aggregazione per i nostri giovani. – ha aggiunto il consigliere con delega al Turismo, Giovanni Cirone – Lin•ora è l’esempio che spesso l’immaginazione con impegno e dedizione può diventare qualcosa di concreto. Lin•ora vuol dire agire e guardare al futuro conservando in noi qualcosa del passato».

«Siamo di fronte a qualcosa di unico. – ha concluso l’assessore alla Cultura, Claudio Aprea –  Si guarda al futuro con due appuntamenti di caratura internazionale, Lin●ora Village ed Heraia, che restituiranno a Capaccio Paestum la centralità che merita».

A spiegare nel dettaglio come sarà strutturata l’intera area, riqualificata dall’Amministrazione Palumbo dove l’acquisizione al patrimonio comunale nel novembre 2017, sono stati il dirigente dell’Area Turismo, Antonio Rinaldi, e il presidente dell’azienda speciale “Paistom”, Gerardo De Rosa.

«Abbiamo acquisito quest’area, sequestrata nel 2005 per degli abusi edilizi, nel novembre dell’anno scorso – hanno concluso il dirigente dell’Area Turismo, Antonio Rinaldi, e il presidente dell’azienda speciale “Paistom”, Gerardo De Rosa – e l’abbiamo riqualificata. Un plauso va fatto anche ai volontari di Legambiente che,già nei giorni successivi all’acquisizione al patrimonio comunale, hanno contribuito all’opera di bonifica messa in atto».

 

LASCIA UN COMMENTO