“Fritture di pesce”, archiviata inchiesta su De Luca.

0
634

Il gip di Napoli Luisa Toscano ha archiviato l’inchiesta, avviata per l’ipotesi di istigazione al voto di scambio, nei confronti del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca dopo la pubblicazione sul sito de “Il Fatto Quotidiano” dell’audio di una riunione – alla vigilia del referendum per la riforma costituzionale, con circa 300 tra sindaci e amministratori locali – durante la quale De Luca rivolse loro l’invito ad impegnarsi attivamente per il sì.

L’archiviazione è stata disposta nelle scorse settimane.

Nel corso dell’incontro, svoltosi in un albergo napoletano, il governatore invitò scherzosamente con linguaggio colorito gli amministratori a attivarsi offrendo anche ”fritture di pesce” e gite in barche.

Il gip ha accolto la richiesta di archiviazione proposta al termine delle indagini dal pm Stefania Buda. De Luca, difeso dagli avvocati Andrea Castaldo e Paolo Carbone, aveva commentato l’avvio dell’inchiesta da parte della procura parlando di “reato di battuta”. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO