Zampogne in Cattedrale, lunedì 14 al Duomo di Salerno.

0
116

29,7x42psdLunedì 14 dicembre nel Duomo di Salerno risuoneranno le note del concerto di Natale della Compagnia Daltrocanto “La notte di Benino”.

Uno spettacolo che racchiude in sé il fascino di una mostra di strumenti tradizionali – in particolare zampogne – esposti e utilizzati durante il concerto: dalla zampogna cilentana a quella lucana, dalla zampogna molisana alla calabrese menzetta delle Serre; e poi ciaramelle, tamburi a cornice, chitarra battente e classica, mandola, mandolino e basso acustico, fino alle esotiche atmosfere del dulcimer.

Un susseguirsi di pastorali, novene, canti devozionali e racconti che rinnova la suggestione del nostro Natale.

Sarà inoltre l’occasione per la presentazione in anteprima dal vivo del nuovo brano della Compagnia Daltrocanto, la “Ninna Nanna ai Settecento”, attraverso il quale il gruppo salernitano prova a raccontare con delicatezza il dramma, che troppo spesso si chiude in tragedia, dell’emigrazione forzata.
Ma prima di assaporare le melodie del Sud ci sarà modo di godersi il racconto del Natale del Nord; ad aprire la serata sarà, infatti, un ensemble particolare composto da musicisti di luoghi e vissuti diversi: Giovanni Floreani, Lorenzo Marcolina , Claudio Milano con l’indimenticato tastierista de Le Orme Tony Pagliuca proporranno un intreccio di canti liturgici, popolari e natalizi dal Friuli Venezia Giulia che fonde le suggestioni di suoni arcaici con l’audacia di quelli contemporanei.

L’evento, totalmente autofinanziato e offerto alla città di Salerno, nasce dall’ormai consolidato sodalizio tra l’Associazione Daltrocanto di Salerno e l’Associazione Furclap di Udine, che da anni collaborano attivamente intrecciando le loro attività sui rispettivi territori.

Il concerto sarà replicato il 15 dicembre a Napoli presso la Chiesa di San Giuseppe delle Scalze in Salita Pontecorvo 65.
Info: 328 7254831
https://www.facebook.com/events/1680396112203055/

LASCIA UN COMMENTO