Viilla in giallo, visita giodata con delitto a Villa d'Ayala a Valva, prima domenica 7.

0
74

villaingialloDomenica 7 Agosto 2016 l’associazione STATUS con il patrocinio morale del comune di Valva, Smom e Mibact  e la fattiva collaborazione della BCC d’Aquara organizza la Prima Edizione di “Villa in Giallo”-Visita con Delitto.

La visita guidata sarà integrata con la rappresentazione della giovane e quotata compagnia teatrale “Le Ombre” di Salerno e avverrà in 3 repliche, alle ore 11-16-18 nell’incantevole Villa d’Ayala-Valva

L’evento metterà in risalto le capacità investigative di tutti gli appassionati di mistero ed indagini, in una location che per le sue caratteristiche è un’oasi di pace e bellezza ma che può prestarsi molto anche a spettacoli intrisi di suspense, districandosi tra le meravigliose statue e il fresco dei  giardini della villa sarà possibile scoprire il colpevole di un mistero che avvolge il sito e tutti i partecipanti potranno aiutare nelle indagini tra indizi e sospettati.

STATUS a.p.s. è da sempre impegnata nell’ organizzazione di eventi e manifestazioni volti a promuovere il  territorio del Sele-Tanagro cercando sempre di coinvolgere gli spettatori in maniera interattiva e mai passiva, con originalità in luoghi e comunità che meritano tutti i riflettori della bellezza che hanno  da offrire ai suoi ospiti.

Villa in Giallo sarà un evento che coniugherà lo straordinario patrimonio della villa con il divertimento della formula “gaming” un’integrazione che sta sempre più riscuotendo successo anche nei siti culturali italiani più conosciuti al mondo.

Oltre le meraviglie della Villa l’occasione della visita potrà essere una scoperta non solo del “giallo” ma delle prelibatezze della cucina valvese.

 

Ad ogni replica, con il pagamento di un piccolo ticket d’ingresso, possono partecipare max 40 persone, pertanto si consiglia di prenotare al  331 2850255 oppure tramite mail a statusgiovani@gmail.com

 

Vi aspettiamo per una Domenica d’indagini a Valva per poter poi esclamare a conclusione dello spettacolo “Elementare mio caro, elementare!”

LASCIA UN COMMENTO