Università, contributi Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus a studenti in situazione disagiata: la cerimonia di consegna

0
38

fondazione_int_s_paolo_onlus2Si terrà giovedì 10 luglio, alle ore 11,30, nella Sala del Senato Accademico, la cerimonia di consegna delle 30 borse-contributo di 1500 euro, assegnate dalla Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus a studenti dell’Università degli Studi di Salerno in condizioni di svantaggio fisico, psichico, sociale o familiare o in difficoltà economica.

Saranno presenti alla cerimonia il Presidente della Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus, Pietro De Sarlo, e il Rettore dell’Università di Salerno, Aurelio Tommasetti.

“Le trenta borse messe a disposizione dalla Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus – ha dichiarato il Rettore Tommasetti – vanno ad aggiungersi agli altri numerosi interventi dell’Ateneo a favore del Diritto allo Studio: 1500 borse di studio per svantaggio economico e merito accademico, 500 collaborazioni part-time, 18 borse per solo merito accademico (per i laureati con lode, con durata minima del percorso di studi e massima media voto di esame)”.

Gli studenti assegnatari, selezionati tra i 430 che hanno presentato domanda, secondo i criteri del bando di concorso pubblicato ad inizio anno, si sono venuti a trovare in gravi situazioni economiche per un notevole aumento delle spese sostenute o per una notevole diminuzione del reddito a disposizione (disoccupazione, cassa integrazione, fallimento, licenziamento, morte del soggetto principale percettore di reddito con riferimento ai componenti dell’intero nucleo familiare), o sono colpiti da patologie gravi, o fanno parte di un nucleo familiare con un membro affetto da patologia grave.

La commissione giudicante ha individuato le situazioni più gravose per gli studenti, spesso combinazione di più elementi tra quelli previsti dal bando (svantaggio economico, patologia fisica o psichica).

Intervista al Rettore Tommasetti.

Intervista a Sala (Fondazione Intesa San Paolo).

Intervista alla studentessa Gaia Saturno.

La cerimonia di consegna dell’assegno.

LASCIA UN COMMENTO