UniSaOrienta, lunedì 24 prende il via l'orientamento dell'Università di Salerno.

0
64

Lunedì 24 febbraio, taglio del nastro, presso il Campus di Baronissi, per l’edizione 2014 di UnisaOrienta, il grande evento di orientamento promosso ogni anno dal Centro di Ateneo per l’Orientamento e il Tutorato dell’Università degli Studi di Salerno (Caot) in collaborazione con i Dipartimenti ed i Corsi di studio dell’Ateneo. La X edizione verrà inaugurata alle ore 10, presso la Facoltà di Medicina del campus di Baronissi, dal magnifico Rettore dell’Università di Salerno, Aurelio Tommasetti e dalla direttrice del Caot, Mariagiovanna Riitano. In rappresentanza della Regione Campania, sarà presente il dott. Antonio Oddati, direttore generale Lavoro, Formazione e Istruzione Regione Campania.

Negli otto giorni previsti  (24, 25, 26, 27, 28 febbraio, 5, 6, 7 marzo) si svolgeranno seminari di orientamento per le Scuole secondarie superiori, finalizzati a presentare gli obiettivi formativi e gli sbocchi occupazionali dei diversi Corsi di studio. E’ previsto ogni giorno l’arrivo di 1200 studenti, per un totale di circa 9.000 alunni di 80 Istituti superiori di tutte le cinque province della Campania, ma anche da Basilicata, Calabria e Puglia. “Purtroppo, non è stato possibile accettare anche altre prenotazioni  perché il numero massimo di utenti sostenibile si è raggiunto in pochissimi giorni – spiega Mariagiovanna Riitano, delegato del Rettore all’Orientamento e al Tutorato, nonché Direttore del Caot – almeno 3000 studenti sono rimasti fuori dal programma di prenotazioni che è già stato esteso in due turnazioni per un totale di otto giorni”. Un sistema vincente quello di UnisaOrienta: “La nostra formula prevede la partecipazione di studenti motivati e realmente interessati, cui si richiede una specifica prenotazione ai seminari di loro interesse.  Quest’anno, più che mai, la velocità delle prenotazioni e l’elevato numero di studenti che non riusciremo ad accogliere dimostrano il grande e crescente interesse per l’orientamento, soprattutto quando si configura, più che come un momento prettamente informativo, anche come un percorso formativo di aiuto e di sostegno alla scelta del percorso universitario”.  La manifestazione attrae anche un numero molto elevato di docenti della Scuola secondaria: 480 professori con i quali, ogni giorno, vengono organizzati incontri che vedono anche la partecipazione dei presidenti di Facoltà, dei direttori di Dipartimento, dei presidenti dei Consigli didattici e dei delegati all’orientamento dell’Ateneo. Gli incontri sono divenuti, negli anni, un’occasione di grande importanza per rafforzare il rapporto Scuola/Università.

Il successo della manifestazione è legato alla sua formula che prevede un orientamento mirato, non a pioggia, messo a punto attraverso contatti preventivi con gli Istituti scolastici. La mission di UnisaOrienta è finalizzata ad orientare gli studenti verso una scelta consapevole del percorso universitario, anche al fine di prevenire abbandoni e ritardi. Rosalba Normando, coordinatore di UnisaOrienta, mette in evidenza “la grande partecipazione al test on line di autovalutazione delle attitudini, motivazioni e capacità personali, già compilato da oltre 55.000 studenti”. Il test viene svolto presso un Laboratorio di informatica appositamente allestito nell’ambito della manifestazione ed è disponibile on line, sul sito  <http://www.orientamento.unisa.it/> www.orientamento.unisa.it. Sul sito è disponibile anche la Guida all’Ateneo, redatta dal CAOT che presenta il campus in termini di servizi e di offerta formativa ed i test per l’ammissione ai singoli Corsi di laurea (sono i testi ufficiali dell’anno precedente), così da aiutare gli studenti a giungere preparati all’iter di selezione divenuto ormai obbligatorio per tutti”.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO