Unioncamere, nel 2013 boom imprese di stranieri in Campania.

0
25

Napoli e la Campania guidano la graduatoria per incremento di imprese a con il titolare straniero. E’ un vero e proprio boom con un tasso di crescita nel 2013 pari al 9,1% (media Italia: 4,8%) e al 15,2% nella provincia di Napoli. Sopra la media nazionale anche le province di Salerno (6,8%) e Caserta (6,1%). Al di sotto, invece, Benevento (2,6%) ed Avellino (0,90%). I dati – evidenziati dal Centro Studi Ance Salerno – sono nel report Unioncamere/Infocamere/Movimpresa dello scorso 21 marzo.

I saldi in termini assoluti segnalano un incremento di 1.593 imprese straniere in provincia di Napoli; 407 in provincia di Salerno; 449 in provincia di Caserta; 36 in provincia di Benevento e 21 in provincia di Avellino.

In termini complessivi in Campania sono registrate nel circuito degli Enti Camerali 29.912 aziende a guida straniera (+2.506 nel 2013) che pesano per il 5,3% sul totale al 31 dicembre 2013. Se si restringe il campo dell’analisi alle imprese guidate da stranieri extra Ue le percentuali aumentano ancora.

In questo caso la Campania è la prima regione d’Italia per tasso di crescita con il +10,4% (media Italia: 5,72%). Crescono anche i trend nelle singole province: Napoli, 16,6%; Salerno, 8,2%; Caserta, 6,6%; Benevento, 2,8%; Avellino, 1,7%. In questo caso il saldo positivo è pari – a livello regionale – a 2.429 aziende in più (su uno stock complessivo di 25.569 imprese a guida straniera).

Particolarmente significativo il dato inerente la provincia di Napoli: il tasso di crescita delle imprese straniere (15,2%) è il più alto a livello nazionale, con un saldo positivo pari a 1.593 imprese ed uno stock complessivo di 12.031 unità (il 4,4% del totale imprese).

Per quanto concerne le altre province, si segnalano Salerno (tasso di crescita pari al 6,8%, +407 per uno stock complessivo di 6.324 unità, 5,2% del totale imprese) di Caserta (tasso di crescita pari al 6,1%, +449 per uno stock complessivo di 7.772 unità, 8,6% del totale imprese), mentre meno significativi risultano i numeri provenienti dalle province di Benevento (tasso di crescita del 2,6%) ed Avellino (tasso di crescita dello 0,9%).

All’interno del dato relativo alla crescita delle imprese straniere, la Campania presenta anche il maggior tasso di crescita nazionale di imprese di stranieri extra Ue (+10,4%), con un saldo nati/mortalità che nel 2013 è stato pari a +2.429 imprese. Si tratta di numeri notevolmente superiori al tasso di crescita medio nazionale che, nel caso di imprese di stranieri extra Ue, nel 2013 è stato del 5,72%. Anche in questo caso, tra le province campane, spicca il dato relativo al territorio della provincia di Napoli, dove tale tasso di crescita è stato del 16,67% (+1.551 imprese), il più alto a livello nazionale.

Importante anche la crescita di tale tipologia di imprese registrata nel 2013 in provincia di Salerno (+8,27%; +388 imprese) e Caserta (+6,64%; +432 imprese), mentre più modesto risulta l’incremento nelle province di Benevento (+2,88%; +28 imprese) ed Avellino (+1,75%; +30 imprese). (ANSA).

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO