Tutto su Miss Italia 2016.

0
130

Iniziamo i successi della Campania, annunciando il proseguimento di ben quattro ragazze di Napoli fra le 15 già selezionate per la categoria “Curvy di Miss Italia Keyrà” che raggiungeranno le prefinali di Jesolo.

Che sono: Paola Torrente, 22 anni, di Gragnano (NA). E’ una studentessa universitaria in ingegneria; Carmen Vollaro, 21 anni, di Napoli. Studia Economia e Management internazionale; Giovanna Di Guida, 23 anni, di Napoli. Alta 1,82, taglia 48. Laureanda in Lingue e letterature europee; Miriam Rigione, 22 anni, di Napoli. Studia all’Accademia di canto e recita in un musical.

Ricordiamo che si sono svolti tre casting nazionali a Bologna, Roma e Napoli ed in quello di Napoli, dove hanno partecipato le concorrenti di tutte le regioni del sud della nostra Nazione, ne sono state scelte 9 che si sono aggiunte alle 16 elette nelle due precedenti selezioni per il nord e per il centro, formando così un gruppo di 25. Dalle 25 sono state poi scelte 15 e fra queste ci sono le quattro elette napoletane che sono riuscite ad entrare addirittura nelle prime 15. Si perché per le rimanenti 10 non sono perse tutte le speranze, in quanto il regolamento del concorso di bellezza più amato dagli italiani, prevede che dal primo al 25 agosto sul sito www.missitalia.it, il pubblico del web votando, ne sceglierà quattro per raggiungere il fatidico numero di 19, un nuovo record per Miss Italia che con questa fascia, per il primo anno, sarà così numerosa nella fase prefinale di Jesolo. Le altre Miss già in partenza per la cittadina veneta sono: Clarissa Galassi, 19 anni, romana, studentessa di Scienze della comunicazione; Arianna Maffi, 18 anni, di Desenzano (Brescia), aspira a laurearsi in fisioterapia ed afferma che la sua taglia (46-48) le ha impedito finora di fare l’indossatrice;  Vanessa Valli, 21 anni, è nata a Gattinara (Vercelli) ed abita a Cossato (Biella), che studia Scienze della comunicazione all’università di Torino; Fabiana Pastorino, 21 anni, di Genova, ha origini pugliesi, si considera, quindi, meridionale e studia Scienze della formazione primaria; Giulia Cesarini, 22 anni, è di Portogruaro (VE) che studia medicina e chirurgia, materie nelle quali intende laurearsi e specializzarsi; Adele Bava, 22 anni, nata a Chiaravalle (CZ), abita a San Venanzio di Galliera (BO), è studentessa in giurisprudenza e vorrebbe fare il magistrato; Melanie Fischnaller, 20 anni, di Bressanone (BZ), studentessa, lavora come modella curvy; Serena Cassano, 24 anni, di Castellaneta (Taranto) è operatore turistico e la chiamano ‘Marylin’ per una certa somiglianza con l’attrice; Roberta Campolattano, 24 anni, di Palermo, estetista; Valeria Verrico, 25 anni, di Roma, professoressa di Greco e Latino, è laureata in Filologia; Gaia Parise, 18 anni, di Cirò Marina (Crotone), Gioca a pallavolo in serie C nel ruolo di “centrale”.

Altra importante notizia, che fa certo tanto piacere ai napoletani, ancor più che a tutti i connazionali di altre regioni, è che la giuria della 77° edizione di Miss Italia, che sarà preceduta da due Anteprime, che andranno in onda alle 23,15 su La7 – giovedì 8 e venerdì 9 settembre – condotte da Giulia Arena, Miss Italia 2013 e si concluderà sabato 10 settembre, con la diretta in onda alle 20,35, su La7 e La7D, dal PalaArrex di Jesolo, condotta da Francesco Facchinetti su La7 avrà una giuria con noti personaggi napoletani. Tre grandi personaggi del Cinema, della televisione e del teatro, Raoul Bova, Mara Venier e Vincenzo Salemme, formeranno la giuria della Finale di Miss Italia 2016. Di questi abbiamo Salemme nato a Bacoli NA, Bova con origini campane attraverso sua madre di Acerra e potremmo aggiungere senza alcuna smentita la simpatia e l’affetto che Mara Venier ha sempre mostrato per Napoli, anche con tante sue presenze nella nostra città, rendendola quasi una nostra concittadina. Tra i tre big amati dal pubblico, soltanto Salemme è all’esordio a Miss Italia. Bisogna risalire a 23 anni fa per scoprire il giovane attore Raoul Bova tra i giurati di Salsomaggiore, dove presidente era Franco Nero. Quaranta, come quest’anno, le finaliste, tra le quali si impose Arianna David. La popolarissima Mara Venier è stata proprio a Jesolo presidente della giuria di Miss Italia nel Mondo nel 2010, con la conduzione di Massimo Giletti e Cristina Chiabotto, ma già nel 2001 era tra i giurati che assegnarono la vittoria a Daniela Ferolla. Inoltre ai personaggi campani si aggiunge il salernitano Vincenzo Russolillo, che con il suo Gruppo Eventi, curerà la produzione del programma di quest’anno del concorso firmato Patrizia Mirigliani patron di Miss Italia.

Il pubblico da casa sarà il grande protagonista della annuale kermesse, infatti la ragazza che il 10 settembre prenderà la corona di Alice Sabatini, sarà scelta dal televoto del pubblico e da due giurie, una tecnica – la stessa che selezionerà le 40 finaliste tra le 205 miss che arriveranno in Veneto il 29 agosto – e quella artistica con i tre grandi rappresentanti dello spettacolo italiano.

LASCIA UN COMMENTO